04 novembre 2015

IL 9° STORMO VOLA SUI CIELI DEL MATESE PER L’ESERCITAZIONE CONGIUNTA CON IL CNSAS


PIEDIMONTE MATESE  - Si è conclusa l’esercitazione congiunta di ricerca e soccorso (aereo e terrestre) denominata "GRA 02", condotta sui monti del Matese in località Campochiaro (CB), che ha visto all’opera il personale dell’Aeronautica Militare del 9° Stormo di Grazzanise (CE) con un assetto HH212 ed una delegazione del Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico (CNSAS) della XXVI^ zona alpina CAMPANIA-MOLISE. Dopo un fase di predisposizione all’attività svoltasi nella giornata di ieri questa mattina un’equipaggio del 21° Gruppo Tiger del 9° Stormo è decollato alla volta del promontorio matesino per effettuare la fase operativa dell’attività finalizzata al recupero e soccorso del personale tramite verricello. Tali esercitazioni si prefiggono lo scopo di affinare la capacità di integrazione e di interoperabilità tra le diverse componenti chiamate a concorrere alle complesse e delicate attività di ricerca e primo intervento, in occasione di qualsivoglia calamità naturale che si verifichi sul suolo nazionale. “Condividere esperienze e procedure con le organizzazioni e le squadre dei soccorsi su terra costituisce sempre un’importante occasione per sviluppare ed accrescere quelle sinergie fondamentali per essere in ogni momento pronti ad intervenire quando ci viene richiesto, spesso in condizioni proibitive, di notte, con il maltempo, in zone particolarmente impervie ed isolate” - sottolinea il Comandante il 9° Stormo Colonnello Pilota Ivan MIGNOGNA - “in questo senso questa attività è sicuramente una grande opportunità per perfezionare sempre di più tecniche e procedure del soccorso aereo, un settore per sua natura complesso, che richiede una perfetta integrazione tra le realtà militari e civili nel delicato compito di soccorritori”. Il 9° Stormo con i suoi assetti di volo e terrestri svolge  operazioni si supporto alla Forze Speciali e, quando attivati, di ricerca e soccorso di personale fornendo il supporto aereo alle forze di superficie e intervenendo, in presenza di feriti, con l’attività di evacuazione sanitaria d’emergenza. Il Reparto inoltre, con i Fucilieri dell’aria, concorrere  al dispositivo di sicurezza di rischieramenti militari all’estero, a operazioni di mantenimento della pace e di soccorso umanitario, nonché all’attuazione in campo nazionale di misure di protezione in occasione di grandi eventi  o di mantenimento dell’ordine pubblico.
  
Pietro Rossi


SEQUESTRATI OLTRE 200 KG. DI MARLBORO DI CONTRABBANDO.

AVERSA - Prosegue, senza sosta, il piano coordinato di controllo economico del territorio attuato dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta e finalizzato al contrasto della diffusione dei vari fenomeni illeciti a tutela della legalità. In tale contesto, i Finanzieri del Gruppo di Aversa hanno tratto in arresto P.C., 58enne originario di Napoli, colto in flagranza di reato mentre trasportava sigarette di contrabbando con un autocarro di sua proprietà. A finire nella rete dei controlli delle Fiamme Gialle, in servizio presso la barriera autostradale di Napoli Nord, nel circondario del Comune di Marcianise, un Opel Movano che marciava in direzione Napoli apparentemente scarico. Una volta fermato, il conducente del mezzo forniva giustificazioni contraddittorie in merito ai motivi del viaggio, insospettendo i militari operanti ed inducendo gli stessi ad approfondire gli accertamenti. Il veicolo veniva, quindi, scortato presso la sede del Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa dove, a seguito di minuziosa perquisizione, venivano rinvenuti, accuratamente occultati all’interno di un’intercapedine appositamente ricavata al di sotto del pianale di carico, oltre 200 Kg. di t.l.e. di contrabbando della nota marca “Marlboro”. Per l’elevato quantitativo di “bionde” rinvenute, l’autista è stato tratto in arresto e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Napoli Nord, che ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del processo con rito per direttissima, conclusosi con l’applicazione dell’obbligo di firma nei confronti del responsabile. Sono in corso indagini per risalire alle rotte di approvvigionamento del t.l.e. ed individuare eventuali altri complici del contrabbando, fenomeno che, dopo un periodo di forte calo, risulta, negli ultimi anni, essere in sensibile ripresa, sia sotto il profilo della vendita al minuto che dei grandi traffici, specie nei territori dei comuni casertani limitrofi all’area metropolitana di Napoli. Dall'inizio dell'anno, i Reparti dipendenti dal Comando Provinciale di Caserta hanno effettuato 143 interventi in materia di contrabbando di sigarette, che hanno consentito il deferimento alle competenti Autorità Giudiziarie di 150 soggetti, responsabili di reati a vario titolo, di cui 19 in stato di arresto, il sequestro di 22.200 Kg. di tabacchi, su cui gravavano oltre 2 milioni e mezzo di euro di tributi, nonché di 15 automezzi utilizzati per le attività illecite. La lotta ai traffici illegali ed il contrasto al contrabbando, oltre a garantire condizioni paritarie di concorrenza tra gli operatori economici, tutela la salute dei consumatori e restituisce risorse allo Stato.
Guardia di Finanza - Comando Provinciale Caserta

CHIARIMENTI DELLA DIOCESI DI ALIFE - CAIAZZO SULLA RICOSTRUZIONE DELL’INCIDENTE COSTATO LA VITA A DUE OPERAI

Mons. Valentino Di Cerbo
PIEDIMONTE MATESE - La Diocesi di Alife-Caiazzo chiarisce in merito alle fuorvianti ricostruzioni relative all’incidente costato la vita a due operai sul cantiere allestito presso la Basilica di Santa Maria Maggiore in Piedimonte Matese. La diffusione di notizie destituite di fondamento sul tragico incidente occorso sabato scorso nel cantiere della Basilica di Santa Maria Maggiore, cita in un  comunicato la Diocesi, impone di fornire talune precisazioni per evitare fuorvianti ricostruzioni dell’accaduto o, peggio ancora, miserevoli strumentalizzazioni. Quella più volte indicata come “ordinanza di sospensione” del Comune di Piedimonte, è in realtà una semplice nota, prot. n.2698A.T.13842 del 27/10/2015, con la quale vengono richiesti taluni chiarimenti, tra l’altro già riscontrati, di tipo puramente formale che nulla hanno a che vedere con l’allestimento del cantiere ovvero la sua sicurezza; tale nota è stata assunta dal Comune fuori termine, vale a dire ben oltre i 30 giorni previsti dall’art.19, commi 3 e 6 bis, della L. n.241/1990; tale atto, diversamente da quanto più volte affermato in alcuni articoli di stampa, non è stato mai notificato al committente o al direttore dei lavori, essendo stato semplicemente spedito a mezzo del servizio postale ad una sola delle parti e soltanto il giorno prima dell’incidente; non risponde al vero che l’Impresa esecutrice  sarebbe priva dei requisiti di legge previsti per l’affidamento dei lavori; la Società “Alma service” possiede, infatti, la qualifica richiesta dalla normativa vigente – ossia l’OG2 – mentre la qualifica OS2 è richiesta unicamente per i lavori di restauro dell’apparato decorativo e del ballatoio ligneo dell’organo, interventi questi ultimi non ancora attivati essendo necessario dapprima il completamento delle opere di consolidamento statico e messa in sicurezza. La Diocesi, dopo aver espresso i sensi del più profondo cordoglio per quanto accaduto, garantisce – come già espressamente dichiarato dal Vescovo Mons. Valentino Di Cerbo in una nota pubblicata sul portale diocesano di informazione (www.clarusonline.it) – la totale collaborazione con gli Organi inquirenti unici abilitati a ricostruire la dinamica dell’incidente e la individuazione di eventuali responsabilità.

Pietro Rossi

Secondo appuntamento con “I Caffè d’Autunno” presso l’Istituto Alberghiero di Piedimonte Matese. Ospite lo scrittore Diego De Silva.

 PIEDIMONTE MATESE  - Nuovo incontro con l’autore a Piedimonte Matese, nell’ambito della quinta edizione de “I Caffè d’Autunno”, rassegna culturale promossa dall’Associazione Culturale Byblos. Sabato 7 novembre, alle 19, presso la sala convegni dell’Istituto Alberghiero, lo scrittore e sceneggiatore Diego De Silva presenterà il suo ultimo romanzo edito da Einaudi “Terapia di coppia per amanti”. Un incontro fra i più attesi della rassegna, alla quale, come ogni anno, prenderanno parte giornalisti, saggisti, scrittori di lungo corso. Diego De Silva  è uno scrittore, giornalista e sceneggiatore italiano. Ha pubblicato per Einaudi diversi romanzi e i suoi libri sono tradotti in diversi Paesi del mondo. Rappresenta uno degli autori più noti nel panorama editoriale nazionale e internazionale. Da Certi bambini è stato tratto, nel 2004, il film omonimo diretto dai fratelli Andrea e Antonio Frazzi, vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali, fra cui l’Oscar europeo e due David di Donatello. La rassegna proseguirà il 21 novembre con Francesco de Core, caporedattore de Il Mattino, con il suo ultimo libro “Un pallido sole che scotta” e, a seguire, il 5 dicembre con Daniel Del Ministro, Valeria Verdolini e il trailer del Film “Io sto con la sposa”, e infine il 27 dicembre con un lungo pomeriggio itinerante al quale prenderanno parte Dario De Marco, Armando Trodella, Nadia Verdile, Vincenzo Ammaliato, Maurizio de Giovanni.Crediti formativi per gli studenti degli Istituti superiori e sconti speciali sul prezzo di copertina durante gli incontri in programma sono, anche stavolta, una costante de I Caffè d’Autunno.

Pietro Rossi