28 novembre 2015

Indire assegna 220 mila euro per realizzare progetti sulla cultura della sicurezza

Un finanziamento di 220 mila euro destinato a 8 scuole di Napoli per promuovere la cultura della prevenzione. Sono due i progetti selezionati dall’Indire (Istituto Nazionale di Documentazione e Ricerca Innovativa) nell’ambito di Memory Safe, il bando finanziato dal Ministero del Lavoro e gestito in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione.Ciascuna iniziativa è condotta da una rete di scuole e un soggetto con esperienza pluriennale in tema di sicurezza. Tra i progetti premiati,“Tutti in rete!” ha ricevuto quasi 100 mila euro, che verranno ripartiti tra 4 istituti napoletani, di cui l’I.I.S. “Europa” è capofila. L’altra iniziativa finanziata con 100 mila euro è “Officina Sicurezza”, che ha coinvolto tre scuole della provincia di Napoli e ha come capofila l’IPIA “M. Niglio” di Frattamaggiore. Inoltre, nell’ambito di Memory Safe sono stati assegnati 23 mila euro all’I.S.I.S. “Rosmini” di Napoli che ha partecipato al bando con il progetto “OPLA-Osservatorio Politiche per il LAvoro” all’interno di una rete regionale costituita da scuole salernitane. «Con il bando Memory Safe – dichiara il Direttore Generale dell’Indire, Flaminio Galli – abbiamo voluto diffondere nelle scuole la cultura della salute e della prevenzione. Un modo per formare i giovani, futuri lavoratori, sui temi della sicurezza e della consapevolezza del rischio, unendo gli aspetti normativi con quelli creativi dell’educazione. Per far questo, abbiamo chiesto alle scuole di proporre progetti legati alla salute e alla sicurezza sul lavoro, in modo chiaro e innovativo e in maniera coerente tra strumenti proposti, attività scolastiche e territorio». A livello nazionale, il bando Memory Safe ha selezionato 41 progetti su 203 candidature, con 1342 soggetti (scuole e partner) e 16 regioni coinvolte. Due gli ambiti finanziati: la creazione e l’utilizzo di strumenti didattici innovativi sul tema della sicurezza, e la progettazione e realizzazione di strumenti di formazione che permettono il dialogo tra scuola e mondo del lavoro. Tra i criteri di valutazione delle proposte, la replicabilità e la trasferibilità dei progetti in altri istituti scolastici.


Ufficio Stampa Indire

L’ULTIMO BRANO DI ANDREA DE BALSI NELLA COMPILATION DEI CANTAUTORI EMERGENTI.

Andrea De Balsi 
SANT’ANGELO D’ALIFE  - Il cantautore Andrea De Balsi aggiunge un nuovo e importante tassello alla sua carriera artistica. Da pochi giorni, è uscita la compilation “Non esiste solo De Gregori vol.1”, una raccolta di brani di cantautori emergenti nel panorama italiano, scelti dall’etichetta Vrec e dall’agenzia Davvero Comunicazione e nella quale De Balsi partecipa con “E senza far rumore”, tratto dal suo ultimo disco Famme sape’. All’interno della compilation sono presenti 25 cantautori, provenienti da tutta Italia, con un loro brano rigorosamente in lingua italiana, tra pop, folk, rock, sonorità minimali e acustiche; il tutto per far riscoprire la figura del vero cantautore italiano e farne conoscere di nuovi e talentuosi, da ciò il titolo “Non esiste solo De Gregori”. La compilation è presente in tutti gli Store Digitali e può essere ascoltata in streaming su Deezer e Spotify. Andrea De Balsi attualmente è tra i 10 finalisti nella decima edizione del concorso Botticino Music Festival 2015 (Brescia) e si esibirà, per la finale, il 12 dicembre 2015 sul palco del Teatro Centro Lucia di Botticino, di fronte ad una giuria specializzata, presieduta da Omar Pedrini e composta da alcuni tra i più apprezzati musicisti ed esperti del settore. Ospite d’onore, nella finale del concorso, sarà Gaetano Curreri degli Stadio, che si esibirà in un mini concerto.


Pietro Rossi

Un evento dedicato alle riflessioni sull’Enciclica di Papa Francesco all’IPIA di Alife.

ALIFE - Bellissima l’esperienza vissuta dagli studenti dell’ IPIA di Alife, protagonisti di un evento dedicato alle riflessioni sull’Enciclica di Papa Francesco, nel nuovo millennio, patrocinato dall’Ente Parco regionale del Matese guidato dal Presidente Dott. Umberto De Nicola. Ecologia, tutela e difesa della natura, della salute, intesi come beni comuni, espressi in un linguaggio multimediale hanno interessato la folta platea, composta dalle classi del triennio dell’Istituto professionale di Alife; da due classi dell’Istituto tecnico commerciale “De Franchis”, dagli studenti delle terze classi delle Scuole medie “Vitale” e “Ventriglia” di Piedimonte Matese, accompagnati dai loro docenti. Video, musica, slides, ricerche, testimonianze hanno fatto parte del nutrito programma, anche con interventi specifici, da parte di Carlo de Angelis agronomo, Franco Panella vicepresidente del CAI, Sofia Spinelli funzionario presso il Parco Regionale del Matese, mirati a sensibilizzare i giovani ad amare la propria terra di origine: il Matese. Un ringraziamento particolare è stato rivolto alla  Dirigente, Prof.ssa Isabella Balducci, che ha accolto con slancio l’iniziativa, mettendo a disposizione l’intero istituto; al corpo docente, in particolare alle Prof.sse Luigia Anziano e Angelina Palmiero, per la loro proficua ed indispensabile collaborazione; ai Dirigenti Prof. Riccardo Russomando e Prof. Vincenzo Italiano, rispettivamente della Sc. Medie “Vitale” e “Ventriglia”, per aver permesso ai ragazzi di partecipare; ai docenti Cirioli (vicepreside della “Ventriglia”), Mizzoni, Laurenza, Imperadore e Delle Femmine per averli accompagnati. Ma una nota di merito è andata ai giovani, che hanno animato la mattinata, perché sono stati loro i veri protagonisti, dimostrando che anche tematiche importanti, come lo studio di un’enciclica, possono essere comprese, proponendole con metodologie innovative.  

Pietro Rossi

CONFERENZA PRESIDENTE TRIBUNALE TORRE ANNUNZIATA DR. OSCAR BOBBIO SUL TEMA: COMUNICARE LA CULTURA DELLA LEGALITA’

PIEDIMONTE MATESE – Grande aspettativa  negli ambienti rotariani della Media Valle del Volturno per la conviviale di domani sera (giovedì  26 novembre). Infatti, proveniente da Torre Annunziata giungerà negli splendidi locali  del ristorante “ La  Turrita “  di Dragoni, sede  abituale del Rotary Club Alto Casertano Piedimonte Matese, il presidente del  Tribunale dr. Oscar Bobbio.  Ad attendere l’ ospite il presidente del Rotary Club  dr. Raffaele Di Robbio con l’intero consiglio direttivo, le gentili signore e  i numerosi soci. Nel corso dell’incontro il Presidente del Tribunale di Torre Annunziata, dr. Oscar Bobbio,  tratterà il tema: comunicare la cultura della legalità. Nel porgere il saluto all’illustre ospite il presidente del club  parlerà anche delle attività messe in cantiere dal club, sia quelle pregresse come la gita religiosa a Subiaco, che quelle in itinere. Nel prossimo mese di dicembre  e fine novembre vi saranno grandi appuntamenti con tutti i soci a cominciare dalla gita culturale di domenica 28 novembre a Napoli, organizzata dal tesoriere Pasqualino Terracciano; a seguire  le elezioni del presidente incoming 2017-2018 e  quelle del direttivo 2016/17 ( presidenza Palmieri) che si terranno  giovedì 3 dicembre nella sede dell’Associazione Storica del Medio dalle ore 20 alle 21 ;   grande importanza, infine, assume la giornata della prevenzione dedicata   all’Ictus Ischemico. Infatti Il Rotary Club  Alto Casertano, in collaborazione con la Casa di Cura Villa dei Pini organizza per sabato 5 dicembre una giornata di Prevenzione dell’Ictus Ischemico. Il programma, che prevede un colloquio medico e un esame  Ecocolordioppler  (ECD) dei tronchi sovraaortici  (TSA)  si svolgerà dalle ore  9.00 alle ore 12,30 presso la Casa di Cura, in via Matese 42 in Piedimonte Matese. E’ riservato in particolare ai pazienti over 65 e/o affetti da diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, obesità e fumo. Gli esami sono gratuiti e saranno effettuati dal dott. Pasquale Simonelli e dal dottor Alfonso Marra. L’invito è rivolto a tutti i cittadini interessati  alla prevenzione. Nella foto sotto  il gruppo dei rotariani alla gita religiosa a Subiaco

Nicola Iannitti
ADDETTO STAMPA ROTARY CLUB