27 novembre 2016

PROCEDE L'ITER PER IL TRASFERIMENTO DELL'ARCHIVIO DI STATO DI CASERTA NEI LOCALI DELLA REGGIA. A GIORNI PARTIRANNO ANCHE I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE DELL'EMICICLO.


On. Camilla Sgambato

CASERTA - Il Piano di Azione del trasloco dell'Archivio di Stato di Caserta all'interno di Palazzo Reale è in uno stato avanzato di attuazione, programmati gli interventi necessari all'adeguamento degli impianti a servizio dei locali della Reggia che ospiteranno i documenti. Ad annunciarlo l'On. Camilla Sgambato a margine di un colloquio con il Sottosegretario ai Beni e alle Attività Culturali, On. Antimo Cesaro, che nei giorni scorsi aveva interpellato a tal proposito la Direzione generale degli Archivi di Stato.  Già prima firmataria, nei mesi scorsi della interrogazione parlamentare rivolta in Commissione Cultura ai Ministri ai Beni e alle Attività Culturali e dell'Economia e delle Finanze, per sollecitare un rapido intervento risolutore dell'annosa questione dell'Archivio di Stato attraverso una più dignitosa e decorosa sistemazione nel Palazzo Reale di Caserta, la parlamentare del Partito Democratico sta seguendo passo dopo passo l'attuazione del cronoprogramma degli interventi predisposti dal Mibact.  "Il Sottosegretario Cesaro mi ha assicurato che la procedura per il trasferimento dell'Archivio di Stato nella Reggia è ormai in corso e che, in tale ottica, si stanno predisponendo tutti gli atti necessari al ripristino funzionale dell'intera impiantistica.  L'orientamento del ministero è di prorogare per pochi mesi la locazione dell'attuale sede per evitare di stressare le carte in due traslochi in tempi ravvicinati l'uno dall'altro. Tra l'altro, la direzione generale degli Archivi di Stato sta definendo un'ipotesi di accordo con il Rettorato della Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli" per l'utilizzo delle suppellettili e degli strumenti già in loco, piuttosto che acquistarne di nuove.  Quanto, poi, all'emiciclo di piazza Carlo III, le opere di ristrutturazione sono state aggiudicate ed ora gli uffici preposti stanno verificando il possesso dei requisiti e la regolarità della posizione della ditta affidataria", dichiara Sgambato che poi ricorda: "Come chiesto in sede di replica alla risposta alla mia interrogazione, il monitoraggio sul cronoprogramma dei lavori promesso dal Governo è costante per rendere concreto un traguardo che, dopo un'intensa e costante attività svolta personalmente a tutti i livelli, è fondamentale non solo per la città di Caserta, ma per tutto il mondo della cultura.  Infatti, il trasferimento dell'Archivio di Stato nei locali della Reggia contribuirà alla valorizzazione di questo importantissimo bene culturale, oltre che a risparmiare su fitti passivi in locali non idonei", conclude la parlamentare del Pd. 
Pietro Rossi

Raduno natalizio di auto e moto d’epoca dal Matese al litorale domizio



PIEDIMONTE MATESE – Tutto pronto per il Raduno natalizio di auto e moto d’epoca 2016, organizzato dall’Associazione CAMAS  (Club Auto e Moto ANTICHI SANNITI) di Piedimonte Matese fissato per il 18 dicembre prossimo. Tutta l'esperienza e la passione del  CAMAS saranno a disposizione della cittadina di Piedimonte Matese e di  Castel Volturno per un nuovo connubio ed un altro incontro di appassionati di auto e moto d'epoca a bordo delle loro vetture e degli estimatori. Una occasione veramente unica quella di questa manifestazione che attraverserà tutta la nostra provincia unendo due città ricche di storia e tradizioni.  Dai monti al mare, lo stesso spirito, la stessa passione, lo stesso desiderio di trascorrere una meravigliosa giornata insieme, con molte novità che gli organizzatori sveleranno a breve. Il desiderio di riscatto di questi territori, l'esigenza di promuovere le bellezze locali e le tante piccole dinamiche realtà, spingono per contrastare la cronaca per cui è tristemente noto questo territorio.

Pietro Rossi

25 novembre 2016

CONVEGNO DEL CAI DI PIEDIMONTE MATESE- SUL TEMA:“ EMISSIONI DA IMPIANTI DI COMBUSTIONE NANOPARTICELLE E SALUTE “.




PIEDIMONTE MATESE Organizzato dal CAI- sezione di Piedimonte Matese, in collaborazione con l’Associazione Storica del Medio Volturno, venerdì 25 novembre, alle ore 18,30, nella sala Minerca si terrà l’interessante convegno sul tema : “ emissioni da impianti di  combustione nanoparticelle e  salute”  Relatori l’ing Vincenzo Caprioli, esperto di inquinamento da micro e nanoparicelle e il dott. Luigi Montano, Uroandrologo Asl Salerno che illustrerà il progetto di  “Ricerca Ecofoodfertility- Primi dati di Biomonitoraggio su Sangue e Seme Umano “.  Il convegno ha assunto una particolare  valenza dopo  il Rapporto Ue.". A fare gli onori di casa il dr. Pasquale Simonelli, Presidente dell’Associazione Storica del Medio Volturno a cui farà seguito  il Presidente della sezione CAi di Piedimonte Matese,  dr. Ugo Iannitti . “L' inquinamento atmosferico ha un forte impatto sulla salute dei cittadini europei, in particolare di quelli che vivono nelle aree urbane. Anche ora che la qualità dell'aria sta lentamente migliorando, lo smog resta il più grande pericolo per tutti, con una conseguente minore qualità della vita a causa di malattie e una stima di 467mila morti premature ogni anno, come quelle attribuibili a questo fattore nel 2013. sono questi i primi dati del Rapporto "Qualità dell'aria in Europa 2016", pubblicato dall'Agenzia europea per l'ambiente. Una prima risposta all'allarme lanciato dall'organismo Ue arriva proprio dal Parlamento europeo che, in seduta plenaria, ha approvato una direttiva per imporre limiti più bassi ai principali inquinanti con l'obiettivo di abbassarne entro il 2030 la quantità nell'atmosfera sotto i livelli del 2005. Le particelle incriminate vanno dal biossido di zolfo, causa delle piogge acide, al particolato che può causare malattie respiratorie e cardiovascolari. Il documento è stato pubblicato dall'Agenzia europea per l'ambiente (Aea). Un pericolo che resta alto anche se la qualità dell'aria nel Vecchio continente sta lentamente migliorando. E il parlamento europeo impone limiti più bassi agli inquinanti Il report dell'agenzia europea, che si riferisce al periodo 2000-2014, utilizza i monitoraggi di oltre 400 città. Nonostante i miglioramenti, circa l'85% degli abitanti delle città dell'Ue nel 2014 sono stati esposti a inquinamento da particolato a livelli ritenuti dannosi per la salute dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Il rapporto definisce questo tipo di inquinamento come una miscela di minuscole particelle e goccioline liquide composte da diversi elementi tra cui acidi, metalli, particelle di suolo o polvere. Fonte principale è la combustione di carbone e biomassa da parte di industrie, centrali elettriche e famiglie


NICOLA IANNITTI

22 novembre 2016

Donazione solidale di Castello del Matese nei confronti della popolazione di Accumoli colpita dal sisma

Sindaco Antonio Montone
CASTELLO DEL MATESE - Su  proposta del Consigliere Comunale Luca Di Lello l’Amministrazione Comunale di Castello del Matese guidata da Antonio Montone, ha deliberato una Donazione solidale nei confronti delle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma. Come ben ricorderete  il 24 agosto scorso un forte sisma ha colpito l’Area dell’Italia Centrale con epicentro nei comuni di Accumoli (RI), Amatrice (RI) e Arquata del Tronto (AQ), e che lo stesso sisma oltre a danneggiare drasticamente tali centri abitati ha causato la morte di 298 nostri connazionali. Il 30 agosto, dopo pochi  giorni dal terremoto, mossi da profonda commozione, tutte le associazioni culturali operanti a Castello del Matese, su proposta dell’Associazione culturale Area Pentra ed in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Parrocchia Santa Croce, il Forum dei Giovani e la locale Pro Loco hanno organizzato un evento solidale finalizzato alla raccolta di donazioni per le popolazioni colpite dal sisma. L’iniziativa che è riuscita straordinariamente a coinvolgere l’intera cittadinanza con adesione anche da parte di soggetti dei Comuni limitrofi ha sortito la cifra di 3066,00€ quale totale dell’incasso dell’evento.  In seguito a un invito dell’ente comunale  a tutte le imprese che stanno lavorando sul territorio o per conto del Comune è pervenuta la donazione di altre € 500,00.  L’amministrazione comunale di Castello del Matese  considerando che  non può restare indifferente ad una situazione di estremo dolore, e che la stessa è chiamata a rappresentare un territorio ed un popolo che, convivente con il rischio sismico, ha già vissuto il 29/12/13 una simile e traumatica esperienza ha deliberato una donazione di 434,00 euro ad integrazione della somma raccolta in occasione dell’evento in parola, in maniera tale che la somma complessiva raggiunga la cifra tonda di € 4.000,00.  A seguito della riunione con le Associazioni promotrici dell’iniziativa si è stabilito congiuntamente di destinare i proventi della stessa al Comune di Accumoli per il finanziamento delle necessità conseguenti all’emergenza in parola.


Pietro Rossi

21 novembre 2016

Cena di Gala del Rotary Club Alto Casertano per raccogliere fondi da destinare ai comuni terremotati del centro Italia.

GIOIA SANNITICA - Il Rotary Club Alto Casertano ha promosso per sabato 26 novembre dalle ore 19,30 presso  la Tour d'Argent, Calvisi (Gioia Sannitica) una nuova edizione della Cena di Gala per raccogliere fondi da destinare in beneficenza.  Nelle prime edizioni le somme raccolte furono devolute ad associazioni di ricerca contro malattie, mentre per le ultime due edizioni è stato creato e sviluppato il progetto “Acqua dal Sole” grazie al quale le somme raccolte sono state utilizzate per l’installazione di pompe ad immersione con pannelli fotovoltaici e serbatoi di accumulo acqua in più pozzi presenti in vari villaggi del centro Senegal. Quest’anno, visto quanto accaduto nel nostro amato territorio, il direttivo del Club ha ritenuto opportuno accantonare il progetto per l'Africa e destinare l’intera somma per le vittime del terremoto che ha colpito il centro Italia in questi ultimi mesi. Sarà una serata all’insegna del buon cibo, buona musica, tanta bella compagnia…e un unico spirito comune che ci accompagnerà per tutta la serata: far del bene a chi, purtroppo, è stato meno fortunato di noi.

Pietro Rossi

Viaggio nei sapori e nella cultura di Alife






ALIFE – Una straordinaria domenica di carattere culturale si è svolta ieri ad Alife. L'Amministrazione Comunale di Alife, con in testa il sindaco Dott. Salvatore Cirioli che ha accolto la comitiva presso il municipio, con la collaborazione della Pro Loco, delle Associazioni Locali Enogastronomiche, del Forum Giovanile e collaboratori vari fra cui Luca Zarrone e Anacleto Franco Valentino, hanno accolto una foltissima comitiva di giornalisti napoletani del circolo Press Tour, in un viaggio nei sapori e nella cultura di una terra straordinaria. La città di Alife, l’antica regina della fertile piana ha fatto bella mostra dei suoi gioielli storici e monumentali tra cui l’Anfiteatro romano databile ai primi decenni del I secolo d.C. per il rinvenimento di parte di un’iscrizione dedicatoria; il Mausoleo degli Acilii Glabriones, Monumento funerario conosciuto anche come Torre di San Giovanni poiché è stato possesso dell'Ordine Gerosolimitano e il Criptoportico imponente costruzione ipogea. Non sono mancati durante la giornata momenti di aggregazione in cui la comitiva di giornalisti ha potuto degustare anche le eccellenze enogastronomiche del territorio.

Pietro Rossi

20 novembre 2016

MODIFICHE TEMPORANEE AL MERCATO SETTIMANALE DI ALIFE


Dott. Salvatore Cirioli

ALIFE – Il sindaco di Alife Dott. Salvatore Cirioli, vista l’inagibilità del plesso scolastico “P. Farina” sito in Piazza L. Vessella e considerando la necessità di spostare gli alunni delle classi ivi allocate in altri siti, tra cui il plesso scolastico di Via Volturno, onde consentire il regolare svolgimento delle lezioni ha apportato delle modifiche temporanee al mercato settimanale. Con l’Ordinanza n.23 del 16.11.2016 ha disposto che i banchi di vendita degli operatori commerciali degli “indumenti usati” attualmente dislocati nel parcheggio di Porta Fiume, vengano spostati temporaneamente e fino a provvedimento di revoca, in Piazza L. Vessella, nello spazio prospiciente il plesso scolastico fino alla Casa Comunale, a far data dal mercato del 22 novembre prossimo. E’ stato precisato che lo spostamento dei banchi di vendita in parola riveste carattere temporaneo e dunque non è da intendersi come attuativo di futuri spostamenti del mercato stesso. Il provvedimento è stato adottato in quanto il Parcheggio di Porta Fiume, dovrà accogliere un maggior numero di autoveicoli per il trasporto degli alunni e dei docenti aggiunti al suddetto plesso e dovrà garantire il facile accesso ad eventuali mezzi di soccorso.
 Pietro Rossi

Prorogato il termine per la presentazione delle domande al PSR Campania 2014-2020.



PIEDIMONTE MATESE - Interessanti novità per gli agricoltori della nostra zona interessati a partecipare al Piano di Sviluppo Regionale. Con il Decreto n. 88 del 17 novembre 2016, in corso di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania, il termine per la presentazione delle domande di sostegno delle tipologie di intervento 4.1.1, 4.1.2, 6.1.1, 5.2.1 del PSR Campania 2014-2020 è stato prorogato al 24 gennaio 2017. La Regione Campania ha comunicato che con il Decreto sono state contestualmente apportate una serie di modifiche ai bandi delle Tipologie di operazione 4.1.1.e 4.1.2 relative: Al titolo di possesso dei terreni utile per l'accesso al sostegno: sono state inserite le "Concessioni e locazioni di beni immobili demaniali" ricomprendendo al suo interno anche il possesso dei terreni interessati dall'applicazione della legge 109/96; all'applicativo per il calcolo della produttività aziendale e alla tabella di raccordo tra voci di rubrica dei PS Campania e produzioni aziendali da fascicolo; alla documentazione a sostegno dell'immediata eseguibilità dei progetti di investimento e all'adesione al piano assicurativo nazionale. I bandi si intendono prorogati di 60 giorni dalla data di scadenza già fissata (25 novembre), per consentire agli interessati di tener conto delle modifiche introdotte. Il provvedimento serve a rimuovere gli elementi di debolezza nella strutturazione delle aziende agricole incentivando investimenti produttivi tali da cogliere le opportunità già presenti nell'agricoltura per migliorare le condizioni di redditività e la competitività sia in termini di aumento delle quote di mercato sia favorendo la diversificazione produttiva. Il PSR è nato con lo scopo di creare opportunità economiche per il mantenimento della popolazione giovanile nei territori rurali e nelle aree caratterizzate da processi di desertificazione sociale favorendo l'inserimento di professionalità nuove con approcci imprenditoriali innovativi nelle aree con migliori performance economiche e sociali. Tra gli altri obiettivi che si prefigge c’è quello di sostenere il ricambio generazionale in agricoltura con investimenti che possano garantire le redditività delle aziende al loro primo insediamento e la loro permanenza nel settore agricolo e inoltre sostenere la redditività e la competitività delle singole aziende agricole da avversità atmosferiche, calamità naturali o eventi catastrofici con interventi tesi al ripristino del terreno e del potenziale agricolo/zootecnico danneggiato o distrutto dal verificarsi di eventi avversi a carattere eccezionale.
Pietro Rossi