13 giugno 2015

Rientrata l'emergenza idrica che stava interessando la zona di Pozzillo a Caiazzo.


Tommaso Sgueglia

CAIAZZO - Rientrata l'emergenza idrica che da un paio di giorni stava interessando la zona di Pozzillo dopo il maltempo dell'ultima settimana che aveva bruciato le pompe di sollevamento presso il serbatoio di Padre Pio. Il pronto intervento del Sindaco Tommaso Sgueglia e dell'Assessore all'Acquedotto Rosetta De Rosa ha consentito un veloce superamento del black out tanto che, nel primo pomeriggio di ieri, l'acqua è tornata regolarmente a sgorgare dai rubinetti delle abitazioni  delle aziende ubicate nelle borgate di Pozzillo di Sopra e di Pozzillo di Sotto, con il prezioso liquido che in serata ha rifatto capolino anche nelle zone alte.  Attualmente sta funzionando una sola delle due pompe guastatesi, a seguito della sua riparazione, mentre la seconda non è più riparabile e già nella mattinata di lunedì sarà sostituita come disposto dall'amministrazione comunale, così da ripristinare a pieno regole approvvigionamento idrico nelle aree rurali interessare dalle carenze degli ultimi giorni.  "Abbiamo provveduto nel giro di poco più di 24 ore a rimettere in funzione una delle due pompe bruciatesi a seguito dei temporali e del maltempo dei giorni scorsi - dichiarano il Sindaco Sgueglia e l'Assessore De Rosa - e nella mattinata di lunedì la ditta incaricata installerà anche la seconda pompa così da garantire la piena erogazione idrica a servizio della contrada Pozzillo. Ci scusiamo con i residenti per il disservizio che è dipeso minimamente dal Comune ma da motivi di forza maggiore".   In riferimento poi alle critiche mosse dal gruppo di minoranza "Uniti per Caiazzo", Sindaco e Assessore fanno presente che "come al solito l'opposizione fa confusione e prende mele per pere poiché, nel rammentare che anche durante le amministrazioni a guida Giaquinto, sovente si verificavano guasti alle pompe causati dal maltempo, non comprendiamo cosa c'entri il guasto verificatosi agli impianti di sollevamento del serbatoio di Padre Pio con l'imminente installazione di una nuova pompa presso la vasca di accumulo a servizio di via Scalzatoio, i cui residenti dopo anni di carenze e di abbandono avranno finalmente l'acqua senza dover dare i conti più con disagi e disservizi vari.  Si tratta di due serbatoi distinti e separati che servono due zone diverse non collegate tra di loro, ma questo forse i consiglieri di minoranza, nonostante siano stati assessori, non lo sanno perché non conoscono il territorio.  Ci meravigliamo dell'ex sindaco Giaquinto che pure è stato assessore agli Acquedotti nell'ultimo biennio ma forse solo d'ufficio e sulla carta visto che ha preso l'ennesima cantonata.  Ad ogni modo, lo tranquillizziamo perché dopo via Scalzatoio, la cui pompa è stata acquistata secondo le procedure d'urgenza previste dalla legge arreso che l'acqua è un bene primario per la popolazione, abbiamo risolto anche la problematica relativa alla sua frazione Cesarano, dove ancora stanno aspettando un suo intervento per fronteggiare una emergenza che noi amministratori di Caiazzo Bene Comune abbiamo, invece, definitivamente risolto". 
Pietro Rossi

SUCCESSO OLTRE OGNI ASPETTATIVA PER IL VESPAGIRO DI ALVIGNANO



ALVIGNANO - Con i 489 partecipanti è andata oltre le più ottimistiche aspettative l’edizione 2014 «Vespagiro» di Alvignano. Tanto da risultare tra le prime in Campania per vespisti aderenti. Per la settima manifestazione, che inizierà oggi e continuerà domani, si prevede che il numero degli partecipanti sia ampiamente superato. Il gran numero di aderenti si raggiungerà per l’affluenza dall’Alto Casertano e per la presenza di vespisti provenienti da diversi centri casertani, da fuori provincia e dall’estero. Quasi certamente, come per lo scorso anno, parteciperà, inoltre, un vespista che giungerà appositamente da Monaco di Baviera con la sua Vespa PX 125. Ad organizzare Gianluigi Barbiero, Sergio Civitella,  Massimiliano De Matteo, Antonio Di Leone, Stefano Giannetti, Nicola Morelli, Alberico Pacelli, Alfonso Valentino e Giovanni Zullo. La serata di domani si svolgerà a Dragoni, presso la sede della concessionaria «Multibrand», in località Ponte Margherita, dove ci sarà musica live, karaoke, balli caraibici e stand gastronomici. Domenica, da piazza Notarpaoli di Alvignano, la partenza, passando per Caiazzo, Ruviano, Amorosi, fino ad arrivare a Telese Terme dove è prevista  la sosta. Poi la partenza attraverso San Salvatore Telesino, Faicchio, Gioia Sannitica, Alife e l’arrivo a Dragoni. Dove si consumerà il pasto e si assisterà all’esibizione dell’acrobata delle due ruote «Nicola l’impennatore». A seguire spettacolo di Body building, esibizione di ballo della scuola «Ienni Dance» e la band «I Niusso». «L’allestimento ci impegna molto  - ha detto il maresciallo Sergio Civitella, uno degli organizzatori - ma, con per presenza di un così nutrito numero di partecipanti, siamo particolarmente soddisfatti. Ricordo a tutti che la nostra è una passeggiata in vespa, non una gara». «Siamo molto preoccupati - ha dichiarato uno degli responsabili, l’avvocato Massimiliano De Matteo,- perché il gran numero di iscritti sicuramente ci premia per l’organizzazione della passata edizione, ma ci tiene in una comprensibile apprensione».  «Siamo felici - ha dichiarato Alberico Pacelli, pure lui organizzatore,- di aver portato tanta gente ad ammirare le nostre meravigliose zone rurali, ambite da tutta la provincia». «Siamo molto soddisfatti anche per numerosi complimenti ricevuti per la manifestazione dello scorso anno - ha dichiarato Giovanni Zullo, anche lui tra gli organizzatori -. A nome del comitato organizzatore ringrazio affettuosamente tutti ‘colleghi’ vespisti che parteciperanno». «Ci auguriamo - ha riferito Alfonso Valentino, pure tra gli promotori dell’iniziativa - che tra i vari  gruppi che organizzano ci sia comunione di intenti per fare in modo che si possano programmare insieme manifestazioni simili per entusiasmo e partecipazione». «La nostra più grande soddisfazione - ha riferito Gianluigi Barbiero, anche lui organizzatore - è portare tante persone a rendersi conto, nel visitarle, delle nostre meravigliose località». Per Antonio Di Leone, infine, «la manifestazione significa che ad Alvignano c’è ancora un gruppo di persone desiderose di risvegliare il paesetto e la zona con attività che portino tanta gente alla conoscenza di luoghi meravigliosi come quelli dell’Alto Casertano da noi proposti». Questo il programma dettagliato della due giorni: 
Sabato 13 giugno. 
Ore 20.30 – Dragoni, località Ponte Margherita (Concessionaria auto Multibrand) Serata free con musica live, karaoke e balli caraibici, il tutto condito da stand gastronomici. 
Domenica 14 giugno. 
Ore 8,00 – Raduno in piazza Notarpaoli, apertura iscrizioni, ritiro gadgets e colazione compresa nella quota.
Ore 10.30 – Partenza con destinazione Telese Terme.
Ore 12 – Arrivo alle Terme di Telese.
Ore 12.30 – Partenza per Dragoni presso località Ponte Margherita (Concessionaria auto Multibrand) dove sarà possibile consumare a scelta o il pasto in prevendita al costo di 10,00 euro o pizza/panino, bibite. 
E’ prevista inoltre animazione per bambini con giochi gonfiabili e stand a tema.
Ore 16,00 - Spettacolo Vespa Free Style del famoso acrobata Nicola L’IMPENNATORE direttamente dalla trasmissione Italia’s got talent 
Ore 17,00 – Consegna della Vespa al vincitore della lotteria e sorteggio di ulteriori premi offerti 
Ore 17.30 – Spettacolo di Body Building a cura del maestro Francesco Carano, titolare della palestra World Gym di Alvignano 
Ore 18,00 – Esibizione di ballo a cura del maestro Renato Riccio della Scuola Jenny Dance di Alvignano 
Ore 18.30 – Musica Live con la band I Niusso (by Fratelli Di Meglio) karaoke, balli di gruppo e altre sorprese fino a notte fonda.