17 giugno 2017

SEQUESTRATE CIRCA 10 TONNELLATE DI SIGARETTE DI CONTRABBANDO E ARRESTATO UN CITTADINO MOLDAVO.

Nell’ambito della costante attività di controllo del territorio volta alla repressione dei traffici illeciti, la “Sezione Mobile” del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Caserta ha intercettato e pedinato lungo l’asse autostradale A1 un autoarticolato coibentato, con targa romena, che è stato poi fermato all’interno dell’area di servizio di Teano-Ovest (CE). All’atto del controllo, l’autista - un cittadino moldavo di 37 anni - ha esibito la documentazione attestante il trasporto di un carico di scarpe da donna. Quindi, i militari operanti - insospettiti dalla circostanza che tale carico fosse stipato in un rimorchio frigorifero - hanno deciso di procedere all’ispezione di quest’ultimo a seguito della quale hanno individuato, abilmente occultate dietro 2 bancali contenenti effettivamente scatole di scarpe, altre 26 pedane su cui erano state posizionate ben 940 casse da 50 stecche cadauna di sigarette di contrabbando per un peso complessivo di circa 10 tonnellate. L’operazione di conteggio del carico illecito ha permesso poi di appurare che il tabacco, destinato al mercato napoletano e privo del contrassegno di Stato, riportava i noti marchi di sigarette “Regina”, “Winston” e “LM”. All’esito delle operazioni, la merce di contrabbando e l’autoarticolato utilizzato per il trasporto, per un valore di circa 2,5 milioni di euro, sono stati sottoposti a sequestro, mentre l’autista è stato tratto in arresto e - su disposizione della competente Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - è stato tradotto in carcere presso la locale Casa Circondariale. Quello odierno rappresenta, per quantità, uno dei più rilevanti sequestri mai operati sul territorio casertano. Sono in corso indagini per risalire alla provenienza del carico e per individuare gli altri responsabili del traffico illecito, che risulta essere, nell’ultimo periodo, in sensibile ripresa, sia sotto il profilo delle quantità importate che della connessa vendita al minuto.
___________________________________________________________________ 
GUARDIA DI FINANZA - COMANDO PROVINCIALE CASERTA 

CPR NELLA CASERMA ANDOLFATO DI SANTA MARIA C.V., "NESSUNA DECISIONE ANCORA ASSUNTA DAL MINISTERO"

On. Camilla Sgambato
S.MARIA C.V. - "L'individuazione della caserma Andolfato quale centro permanente per il rimpatrio non trova al momento conferma in decisioni definitive, decisioni che, in ogni caso, verranno assunte d'intesa con la regione Campania".  A riferirlo stamani nell'aula della Camera, è stato il Sottosegretario all'Interno Domenico Manzione in risposta alla interpellanza urgente presentata nei giorni scorsi dall'On. Camilla Sgambato (Pd), quale prima firmataria, e da altri deputati sulla notizia della allocazione di un Cpr nella sede militare posta tra Santa Maria CV e Capua.  "Presso il Gabinetto del Ministro dell'Interno, è stato convocato, subito dopo il varo del provvedimento di urgenza, un tavolo tecnico al fine di individuare, d'intesa con le regioni, strutture da destinare, nella massima condivisione istituzionale, a centri permanenti per il rimpatrio sul territorio nazionale, in linea con il dettato normativo appena richiamato. Il predetto tavolo non ha concluso la ricognizione delle possibili strutture da attivare.  Va anche considerato che, ai fini dell'ampliamento della rete dei posti disponibili, è opportuno individuare strutture demaniali e, in tal senso, l'eventuale destinazione della caserma Andolfato a centro permanente per i rimpatri è una delle ipotesi allo studio", ha concluso Manzione. Soddisfatta della risposta l'On. Sgambato che ha illustrato nell'emiciclo di Montecitorio i motivi ostativi alla nascita di un centro permanente per i rimpatri nella caserma sammaritana.  "Grazie alla nostra interpellanza, è stata fatta chiarezza su una questione che sta suscitando molta preoccupazione tra gli abitanti di Santa Maria CV e di Capua.  Il Governo ha spiegato che nulla ancora di certo è stato deciso e che, comunque, ci sarà bisogno di una intesa con la Regione Campania che dovrà fornire un parere sulla individuazione del sito, che ho chiesto sia negativo al presidente Vincenzo De Luca.  Continueremo a seguire l'evolversi della situazione e a vigilare perché la Caserma Andolfato non venga destinata ad un utilizzo che non le è proprio perché inserita nel centro abitato. Mi preme ringraziare, infine, i colleghi deputati che hanno sottoscritto la mia interpellanza urgente ed anche i parlamentari europeoi e nazionali, ed i consiglieri regioinali che hanno firmato la mia lettera al Governatore De Luca, in primis la collega Anna Maria Carloni che portò avanti la battaglia per far chiudere nel 2001 il Cie che c’era nella caserma Andolfato e che non rispettava i diritti umani né degli immigrati né dei detenuti militari che ancora si trovavano nella struttura", dichiara Sgambato. 

TUTTO PRONTO A GIOIA SANNITICA PER LA QUINTA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE CICLISTICA “MATESANNIO”

GIOIA SANNITICA - Promossa a gara nazionale la Maratona del Matesannio in programma domenica prossima 18 giugno all’interno del Parco regionale del Matese, con partenza ed arrivo a Gioia Sannitica.. La manifestazione ciclistica, giunta alla sua quinta edizione ed organizzata dal team capitanato dal presidente Claudio Melillo, da quest’anno è assurta a gara nazionale ed è stata inserita nel campionato nazionale della Federazione Ciclistica Italiana (FCI). La Maratona del Matessanio ha fatto parte finora del campionato regionale della FCI ma, a seguito del notevole e progressivo incremento degli iscritti, ha destato l’interessamento del Comitato Tecnico Nazionale che, in seno alla FCI, ne ha proposto il passaggio a tappa del circuito italiano.  “Tale meritata promozione rappresenta motivo di orgoglio sia per lo staff organizzativo che per l’intero territorio campano atteso che, per la prima volta, il Matese ed il Sannio ospitano una manifestazione ciclistica di livello nazionale”, dichiara il presidente Melillo.  La Matessannio, inoltre, è gara ufficiale del Circuito Scudetto Campano 2017 nonché prova master del Campionato Regionale FCI.  “L’edizione della Maratona 2017 rimarrà nella storia delle nostre comunità ed oggi, con grande soddisfazione, possiamo dire di aver incastonato un tassello importante nel mosaico dello sport del Matese e del Sannio. Gare di ciclismo, pure importanti, si erano già affacciate negli scorsi anni nei nostri territori, però mai una  gara di rilievo  nazionale aveva percorso le nostre strade. E’ unicamente grazie alla caparbietà di un piccolo gruppo di amanti delle due ruote che in soli quattro anni abbiamo incanalato la Maratona del Matesannio nel panorama nazionale delle Granfondo e Mediofondo della FCI.  Considerata l’importanza dell’evento di domenica prossima, ci auguriamo una collaborazione ed una partecipazione ancora maggiore di istituzioni e cittadini”, conclude Melillo.

Pietro Rossi

Lettera di Lavornia alle autorità competenti sulla preannunciata chiusura delle sede dell’Amministrazione Provinciale di Caserta

Silvio Lavornia
Con riferimento all’oggetto il sottoscritto Presidente f.f. della Provincia di Caserta, d’intesa con l’Ufficio del Datore di Lavoro dell’Ente, evidenzia alle SS.VV., per opportuna e doverosa conoscenza, che nel pomeriggio di ieri, 13.06.2017, si è svolto in Roma un incontro istituzionale, con la partecipazione di rappresentanti del Ministero dell’Economia e delle Finanze e del Ministero dell’Interno, del Prefetto di Caserta, dello scrivente, nella richiamata qualità, di Consiglieri provinciali, del Direttore Generale dell’Ente  e dell’On. Camilla Sgambato, finalizzato alla condivisa individuazione di una soluzione tecnica che consenta, a questa Amministrazione, l’utilizzazione effettiva delle somme nella sua disponibilità, così come pure di quelle che costituiranno, eventualmente, oggetto di assegnazione pro futuro, pur in assenza di uno strumento contabile. L’incontro sopra richiamato è risultato estremamente fruttuoso e caratterizzato da una reale comprensione, da parte delle autorità governative, delle drammatiche condizioni finanziarie in cui versa la Provincia di Caserta e della conseguente necessità di individuare soluzioni che consentano all’Ente di garantire alla collettività di Terra di Lavoro l’erogazione di servizi e funzioni che si ricollegano a diritti costituzionali dei cittadini, fermo restando il limite delle risorse in concreto disponibili. In spirito di leale collaborazione istituzionale si è addivenuti alla congiunta definizione di un percorso procedurale che potrà, nell’arco di breve tempo, permettere alla Provincia di Caserta di sostenere le spese obbligatorie per legge e quelle indifferibili (ivi comprese quelle relative all’espletamento del servizio di pulizia degli Uffici). Atteso il mutamento del contesto operativo di riferimento, con conseguente prefigurazione del recupero di un minimo di agibilità finanziaria dell’Amministrazione, allo scopo di consentire il perfezionamento dell’occorrente iter procedurale, si comunica alle SS.VV. che la chiusura delle sedi della Provincia di Caserta, preannunciata dall’ing. Gennaro Spasiano, con nota a propria firma prot. n. 28387 del 31.05.2017 (nota, ad ogni buon fine, allegata in copia alla presente), con decorrenza dal 12.06.2017 è da intendersi differita, fatte salve ulteriori comunicazioni, alla data del 30.06.2017.Nelle more di quel che precede lo scrivente, nel prendere atto e nel condividere le iniziative già assunte dall’Ufficio del Datore di Lavoro, invita i competenti organi dell’Amministrazione ad assumere, con immediatezza, tutti i provvedimenti finalizzati a garantire l’esonero dal servizio dei dipendenti affetti da patologie, debitamente certificate, che risultino assolutamente incompatibili con le attuali condizioni igienico-sanitarie degli edifici ove risultano allocate le sedi dell’Ente.
  Il Presidente della Provincia f.f. 
       dott. Silvio Lavornia

Erasmus + in Italia grazie all’Istituto Comprensivo di Alvignano.

Alvignano - Presso l’Istituto Comprensivo di Alvignano si è svolto, l’incontro transnazionale relativo al Progetto Erasmus “Schools are more fun with fine arts” presso l’Istituto Comprensivo di Alvignano. Nel corso di una suggestiva festa di accoglienza, e alla presenza di autorità regionali e locali, è stato dato il benvenuto alla folta delegazione dei docenti stranieri provenienti da Turchia, Bulgaria, Lituania e Portogallo. Nel corso dell’intensa settimana dedicata ai workshops sulle attività da svolgere nei prossimi incontri, non è mancato il tempo per effettuare visite sul territorio, allo scopo di condividere con tutti loro le bellezze artistiche e paesaggistiche della nostra zona. E così i professori hanno potuto ammirare i bellissimi centri storici, con relativi monumenti, di Alife e Caiazzo, oltre alle canoniche visite alla Reggia di Caserta e ai luoghi più caratteristici e pittoreschi di Napoli. Grande soddisfazione da parte loro e anche da parte del team di lavoro dell’I.C. di Alvignano, con a capo il Dirigente Scolastico Angelina Lanna, che continuerà in questa avventura europea anche nel corso del prossimo anno scolastico.
Pietro Rossi

SABATO 24 GIUGNO TORNA IL RALLY PROVINCIA DI CASERTA

CELLOLE- Tanti ne hanno chiesto a gran voce il ritorno e nell'ultimo fine settimana di giugno il Rally Provincia di Caserta – Cellole-Rocca d'Evandro-Roccamonfine-Sessa Aurunca torna ad animare le strade di Terra di Lavoro con la sua ottava edizione! Due le novità: la nuova prova speciale a Rocca d'Evandro e l'abbandono della prova spettacolo del sabato sera nel toboga di Baia Domizia in favore di un più impegnativo e spettacolare passaggio in notturna della P.S. di Cellole! La partenza sarà il sabato pomeriggio da Piazza Mercato a Sessa Aurunca, da lì le vetture si porteranno sui 7,45 km della Prova Speciale di Roccamonfina, che ripeteranno due volte di seguito, per poi andare ad affrontare in notturna, come già detto, alle 21.43 la P.S. di Cellole.I fari delle vetture taglieranno la notte, come tradizione dei rally più veri, e lo spettacolo lungo i 5,90 km della tradizionale e selettiva prova che parte dall'abitato di Cellole è già assicurato! Poi tutti a nanna, per ricominciare la mattina di domenica 25 giugno con le due ripetizioni da 9,10 km ciascuna della prova di Sessa Aurunca, le tre della novità del percorso, la P.S. di Rocca d'Evandro (7,70 km), e, a chiudere,  gli ultimi due passaggi di Cellole, subito prima dell'arrivo che come tradizione vuole, sarà in Piazza Raffaello al centro della cittadina Domizia. Lì i superstiti di questo rally, unanimemente riconosciuto come uno dei più belli e selettivi di tutto il Centro-Sud, troveranno il palco arrivo ad attenderli per l'agognata passerella finale. Sono oltre 53,00 i km di Prove Speciali da percorrere sui 301,85 km totali di percorso, decisamente un bell'andare! Il rinnovato sito www.rallycittadicellole.it offre già da ora la cartina del percorso e la tabella tempi e distanze del rally, ovvero tutto quanto serve per assistere e partecipare alla manifestazione.


Pietro Rossi