28 febbraio 2017

GIANFRANCESCO D’ANDREA CHIARISCE LA PROPRIA POSIZIONE IN VISTA DELLE PROSSIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE A PIEDIMONTE MATESE

Gianfrancesco D’Andrea
PIEDIMONTE MATESE  - “L’avvicinarsi di una possibile data per il rinnovo del Consiglio Comunale di Piedimonte Matese stimola nei cittadini una riflessione più attenta sulla città e non nascondo che tale attenzione coinvolga anche me, in verità non da oggi e, quindi, non solo in vista di una probabile competizione elettorale, la cui data è, peraltro, sconosciuta, nel momento in cui scrivo. Ritengo, quindi, assolutamente prematuro parlare, anche solo in forma di ipotesi, di liste, di nomi e di candidature.  Al momento, l’unica certezza che riguarda il mio nome è data dalla libera partecipazione ad un confronto fra semplici cittadini che, settimanalmente, in forma privata, dibattono su problematiche e aspetti di vario genere inerenti Piedimonte Matese, con l’obiettivo graduale - faticoso e impegnativo - di allargare tale dibattito ed estendere lo stesso ad associazioni del territorio, ad altri cittadini, senza escludere, quindi, alcuna forma di dialogo con la Città.  Tale gruppo è dunque animato, prioritariamente, da un desiderio di confronto sui problemi irrisolti di Piedimonte Matese e in virtù di ciò ho inteso partecipare. Il gruppo guarda con interesse alla prossima scadenza elettorale ma, ad oggi, non è altro che un gruppo civico, indipendente, di confronto “dal basso”. Priva di ogni fondamento è, pertanto, la notizia che tale gruppo sia espressione dell’Onorevole Carlo Sarro, il quale, da quanto si apprende in città, è invece al lavoro per la costituzione di una propria lista, così come di altri esponenti politici, fra cui l’ex sindaco di San Potito Sannitico, Gianluigi Santillo. Sono impegnato unicamente in un dialogo a più voci, ampio e sereno, fra cittadini. Un dialogo che si caratterizza per tale finalità: elaborare una serie di opinioni e di proposte condivise sul futuro di Piedimonte Matese”. 


Comunicato Stampa Gianfrancesco D’Andrea

PRESENTATA L’ANTOLOGIA DEI POETI DEL MEDIO VOLTURNO

dr. Pasqualino Simonelli
avv. Luigi Cimino
PIEDIMONTE MATESE (Nicola Iannitti) -  Puntuale, come sempre in tutti questi anni, l’Associazione Storica del Medio Volturno, ha proposto al vasto pubblico degli appassionati che amano la poesia e la prosa ma anche il bel canto, una serata da non dimenticare. Infatti domenica 26 febbraio, nella sede dell’Associazione in via Sorgente 6, è stata presentata “L’ANTOLOGIA DEI POETI DEL MEDIO VOLTURNO”, il concorso  letterario, giunto in crescendo di pubblico, scrittori e poeti alla VIII edizione. Il dr. Pasqualino Simonelli, valido ed infaticabile Presidente dell’Associazione Storica , così scrive nella presentazione del libro: “con il ritmo biennale che ci eravamo proposti, eccoci alla presentazione  dell'VlII  Antologia dei poeti e scrittori del  Medio Volturno. Dare alla stampa e presentare al pubblico le emozioni di queste righe è un piacere che dà gioia all'animo e per un momento ci distoglie dal contingente. La società in cui viviamo, è così carica di problemi in ogni campo della vita, intesa come organizzazione sociale, che astrarsi, anche solo per un momento, dalle preoccupazioni del quotidiano, ci dà conforto e ci restituisce un incontro, un colloquio con i sentimenti, con le passioni. Ci meraviglia ancora questa possibilità dello  spirito di rifugiarsi in un'astrazione sentimentale, di  essere ancora capace di leggere, nell'intimo del nostro cuore, le vibrazioni dell'amore, del1a gioia, dei ricordi, della nostalgia, della passione”. L’avv. Luigi Cimino,, nella prefazione del libro afferma: “nel leggere una poesia mi va di pensare "all'opus ornatus" della creazione, alla “distinzione”, rispetto, invece, alla "indistinzione" esistente all'inizio della creazione. Infatti, nel Genesi o Libro delle origini, è descritto lo stato della terra all' inizio, evocandolo come " indistinta solitudine". È un po', appunto, come il poeta che inizialmente vive uno stato di "indistinta solitudine", ma quando, poi, sviluppa nella sua mente "la distinzione ornata ", quasi de1 tutto involontariamente, seguendo in un certo senso le orme del Creatore, crea "un'opera d'arte" , un "opus ornatus" che è ancora più profondo della creazione ornata dell'universo perché appartiene alla capacità di penetrare gli animi e prima ancora di rappresentare l'arte che vive dentro l'autore”. La manifestazione culturale ha avuto il seguente svolgimento: Presentazione dell’VIII Concorso Letterario Medio Volturno a cura del dr. Pasquale Simonelli Presidente dell’ASMV a seguire la prof.ssa Vincenza Venditti con la relazione “ Alla ricerca della poesia perduta”; dopo sono state consegnate delle targhe Premio ai vincitori delle Sezioni Poesia  e Prosa. Durante l’evento si è svolto il concerto “ Inno all’Amore” del gruppo DIACROMUS composto dal Soprano M.° Maria Cristina Miselli, Tenore Alessandro Gentile, FIauto M.° Sabrina Cenerazzo, Pianoforte M.° Daniele Alfisi. L’Antologia  è articolata nelle seguenti  sezioni  con i i vari poeti o narratori Voci di Ieri: ,Camilio  Rossi., Aldo ,Nobile, Raffaele Volpe. Poesie in Concorso :Alberto Bacchiar Giuseppina Bellan,  Luigi Cimino, Giuseppe Antonio Cinotti, Teresa De Ninno, Lelio De Sisto, Fernando Di Fusco, Pasquale Marco Fetto, Dante lagrossi, Mario Martini, Franco Mattei, Pasquale Maturi, Antonio Mario Napoletano, Rita Notte, Carlo Pastore, Roberto Perrotti. Prosa in concorso: Alberto Bacchiani , Adriana D'Auria, Dante Iagrossi, Natalia Micillo, Rita Notte, Gianni Parisi. Poesie fuori concorso: Marcella Balducci, Giuseppina Bellan. Aldo Cervo, Ranieri Gaetani d'Aragona, Santina Ginocchio, Pasquale Maturi, Rosanna Onorii, Osvaldo Camillo Edio Napoletano, Pasquale Simonelli,  Simeone A. Veccia Prosa fuori concorso: Santina Ginocchio, Cado Pastore

Nicola Iannitti


Succivo riapre l’ufficio postale

Succivo - E’ stato il direttore dell’ufficio  Adelando Pigna a tagliare il nastro del rinnovato ufficio postale in Via Montegrappa. A benedire i locali il parroco don Crescenzo Abbate. Presenti alla cerimonia il sindaco di Succivo, Gianni Colella ed il direttore della Filiale di Caserta di Poste, Antonino Licata. Chiuso ad agosto scorso per urgenti lavori l’ufficio ha riaperto oggi completamente rinnovato, ed ampliato (i portalettere sono stati trasferiti nel vicino comune di S.Arpino) secondo moderne tecnologie. 5 gli sportelli, completamenti informatizzati, di cui 4 destinati a bancoposta, il quinto ai servizi postali. Grande attenzione è stata dedicata alla sicurezza con la quasi totale eliminazione del contante dal bancone, attraverso dispensatori di denaro a tempo per l’ operatore allo sportello; il monitoraggio continuo della sala al pubblico attraverso centri di controllo remoti e telecamere; blindature esterne di nuova concezione e porte di sicurezza. Superato il problema della barriere architettoniche. L’ufficio di Succivo  dispone di postamat (dispensatore di contanti) esterno sempre in funzione per il prelievo di banconote, mentre la clientela ha a disposizione due accoglienti sale dove personale  specializzato fornirà consulenza.

Pietro Rossi

GRANDE ATTESA A CAIAZZO PER IL CARNEVALE IN CARRIOLA CON PREMIAZIONI E SPETTACOLO DI GUARATTELLE

Caiazzo. Domenica 26 febbraio si è svolto  l’ormai consueto appuntamento annuale con il “Carnevale in Carriola”. Riuntisi intorno alle 14:30 presso il Foro Boario, i partecipanti hanno sfilato lungo le strade cittadine in un corteo colorato e animato dalla musica del gruppo folk “Zio Alberto e i suoi ragazzi”. Diverse le soste durante il tragitto per mettere in scena brevi sketch in base al tema della carriola. In piazza S. Stefano Menecillo, si è unito al corteo il gruppo “Kaiatia Folk” che con canti e balli tipici della tradizione locale, ha allietato e coinvolto il pubblico presente.  Intorno alle 17:30, all’interno dell’ex chiesa dell’Annunziata, si è svolta la “Gara dei dolci di Carnevale”, attentamente valutati da una giuria di esperti che decreterà il vincitore domani pomeriggio alle ore 17:00. Caiazzo non ha fatto solo da cornice a tradizione, folklore e momenti ludici: le suggestive strade e le bellezze storico-artistiche sono state infatti protagoniste attraverso le visite guidate organizzate dalla Pro Loco e tenute dalle volontarie del progetto “PassAggiando Caiazzo”. Presenti all’evento anche le telecamere dell’emittente TLA TV (canale 93 del Digitale Terrestre) che realizzerà un servizio televisivo sul Carnevale e la città di Caiazzo e produrrà un Dvd che è possibile prenotare ed acquistare presso la sede della Pro Loco, sita in P.zza S. Stefano Menecillo. Oggi, martedì 28 febbraio, si terrà, meteo permettendo, la sfilata delle carriole, con partenza alle ore 14.30  dal Foro Boario. Alle ore 18:00 all’interno dell’Annunziata si terrà lo spettacolo di guarattelle (teatrino in cui si rappresentano commediole semplici mediante l'uso di marionette) “IO: PULCINELLA”, di e con Selvaggia Filippini e le premiazioni delle carriole e dei dolci di Carnevale. Infine verso le 19:00 il “Carnevale in Carriola” 2017  si concluderà con i funerali e l’incendio di re Carnevale presso piazza Porta Vetere.


Pietro Rossi

Furto e droga, quattro persone denunciate dai Carabinieri di Isernia. Sotto sequestro dosi di marijuana.

ISERNIA - E’ di quattro persone denunciate per furto aggravato e detenzione illegale di stupefacenti, il bilancio dell’ultima operazione messa a segno dai Carabinieri in ordine di tempo. A Cantalupo nel Sannio, i militari della locale Stazione, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 52enne, un 40enne ed un 38enne, tutti di Castelpetroso, che dopo aver manomesso il contatore, asportavano illegalmente energia elettrica per rifornire un’abitazione di loro proprietà, per un valore complessivo di alcune migliaia di euro. L’impianto è stato sottoposto a sequestro, mentre i tre tutti già con precedenti di reato a loro carico, dovranno ora rispondere di furto aggravato. Ad Isernia invece, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, hanno sorpreso nella periferia cittadina, un 30enne del posto, che alla guida dell’auto ha tentato di eludere il posto di blocco messo in atto dai Carabinieri. Immediatamente inseguito e bloccato, è stato trovato in possesso di un involucro contenente dosi di marijuana, che teneva occultato in un nascondiglio ricavato sotto il sedile. La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre il giovane dovrà rispondere di detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Ulteriori indagini sono tutt’ora in corso per accertare se le dosi rinvenute fossero per uso personale o se destinate all’attività di spaccio nel capoluogo pentro. Inoltre in queste ore, i Carabinieri stanno tentando di risalire al canale di rifornimento della droga recuperata.


COMUNICATO COMANDO PROVINCIALE CARABINIERI DI ISERNIA

In Uzbekistan sono state elaborate 53 proposte di progetto per il collocamento di nuovi impianti di produzione del valore di 152 milioni di dollari USA sul territorio della zona economica libera "Khazarasp"

In futura zona economica saranno installati moderni impianti di produzione per la trasformazione dei prodotti agricoli, il loro stoccaggio, imballaggio, per la produzione tessile, calzature e prodotti di cuoio, farmaceutica, per la trasformazione dei prodotti alimentari e ingegneria elettrica e meccanica, industria automobilistica, edilizia. Il territorio della zona economica libera "Khazarasp" è di più di 325 ettari. In futuro, questa zona sarà ampliata a 600 ettari. Secondo l'ufficio del khokim della regione Khazarasp, proseguono i lavori sulla creazione della zona di confine e di dogana, attrazione degli investitori stranieri e locali.  Per creare le condizioni necessarie per le moderne imprese di produzione sul territorio della zona economica libera, si è formata, in una modalità accelerata, l’infrastruttura di comunicazione e ingegneria, tra cui gasdotti, tubi di acqua e di corrente, fognature, strade e ferrovie, sistema di connessione. Cresce l’attenzione da parte degli investitori stranieri, perché i partecipanti della zona economica libera sono esenti da dazi doganali, da una serie delle imposte e contributi obbligatori ai fondi statali. Per esempio, per un investimento da 300 mila dollari USA fino a 3 milioni di dollari USA saranno concesse esenzioni per tre anni, da 3 milioni dollari USA a 5 milioni dollari USA per cinque anni, da 5 milioni dollari USA a 10 milioni di dollari USA per sette anni. Per gli investimenti oltre di 10 milioni di dollari USA, saranno concesse esenzioni per un periodo di 10 anni, con ulteriore agevolazione del 50% sull’IVA e l’imposta unica, rispetto alle tariffe in vigore, per i successivi 5 anni Inoltre, il governo ha esteso ai membri della zona economica libera l’esenzione dal pagamento dei dazi doganali sulle materie prime importate e ricambi per tutto il periodo di funzionamento della zona Khazarasp.

Rustam Kayumov
​Consigliere, Incaricato d'Affari a.i. 
dell’Ambasciata della Repubblica dell’Uzbekistan in Italia

Fonte: giornale «Uzbekistan Today»