30 dicembre 2015

A Piedimonte Matese inaugurata la sede del coordinamento Alto casertano di “Terra libera”



PIEDIMONTE MATESE - A Piedimonte Matese, è stata inaugurata la sede del coordinamento dell’Alto casertano di ‘Terra libera’, il movimento politico espressione diretta del consigliere regionale Luigi Bosco. Alla presenza dei referenti locali del gruppo, del portavoce Vincenzo Girfatti, di tantissimi cittadini, numerosi amministratori comunali dell’Alto casertano e del presidente della Comunità Montana del Matese Fabrizio Pepe, c’è stato il simbolico taglio del nastro. «Quando veniamo in questa zona della provincia di Caserta – ha affermato il vicepresidente della commissione regionale alle Attività produttive, Industria, Commercio e Turismo Luigi Bosco – ci sentiamo a casa, grazie al grande affetto che ci circonda. Con l’apertura di questa sede, vogliamo essere ancora più presenti sull’Alto casertano. Abbiamo la voglia di ascoltare le esigenze dei cittadini e delle istituzioni locali e con loro portare avanti progetti per il rilancio del territorio. In questi primi sei mesi di amministrazione regionale, con l’obiettivo di rispettare quanto detto durante la campagna elettorale, ci siamo concentrati su questa zona di Terra di lavoro, affrontando problemi e avanzando idee. Da qui nasce il progetto ‘Puntiamo in alto’, volto alla valorizzazione dell’intero Alto casertano, pronto a partire definitivamente all’inizio del nuovo anno dopo due incontri a cui hanno partecipato amministratori e rappresentanti delle associazioni locali. Inoltre, il nostro impegno è stato rivolto alla risoluzione dei problemi legati ai forestali. A tal proposito, è pronta la modifica della legge e tra non molto tempo questi lavoratori vedranno ampliate le loro competenze; infatti, potranno svolgere mansioni anche per i Comuni e non solo per le Comunità montane. Oltre a me, ci sono già altri dieci consiglieri regionali pronti a varare questa modifica. Tanto ancora faremo per l’Alto casertano, affinché questa zona bellissima si avvicini sempre di più al resto della provincia di Caserta, diventando il vero valore aggiunto di Terra di lavoro».   

Pietro Rossi

Quando la “Buona Scuola” è davvero buona…

 ALVIGNANO - L’I.C. di Alvignano fa un bilancio, in questo primo scorcio dell’anno scolastico,e i risultati si possono considerare più che positivi. Tante le iniziative alle quali ha partecipato l’Istituto, gestito dalla dott.ssa Angelina Lanna, a cominciare dall’adesione ai progetti nazionali ed europei che hanno visto un lavoro laborioso sul plesso della Secondaria di I Grado “E. Fermi” di Dragoni per la sua ristrutturazione;nello specifico, la Secondaria di Dragoni ha accolto la scolaresca nei locali, ristrutturati in tempi record grazie ad un progetto di finanziamento europeo, il 14 dicembre nel corso di una manifestazione  che ha coniugato musica e poesie curate dagli alunni e che ha dato modo alle autorità intervenute, di rivolgere ai genitori ed alunni presenti parole di soddisfazione ed entusiasmo per il risultato ottenuto, a fronte di tutte le difficoltà che si sono presentate e che sono state tenacemente superate dal team scolastico di lavoro. Per il progetto “Scuole belle” si è avuto modo di far realizzare i lavori di tinteggiatura in vari plessi, così come sono stati effettuati importanti interventi di manutenzione nei plessi dell’Infanzia e della Primaria di Alvignano e nella Primaria di Dragoni e, dulcis in fundo,  il nuovo anno scolastico ha visto l’apertura ufficiale, dopo svariati anni di costruzione,  del nuovissimo ed accogliente plesso della Secondaria di Alvignano, perla delle Scuole della Provincia. Tra le ultime adesioni dell’Istituto, vale la pena ricordare quelle relative al nuovo bando FESR per il completamento delle forniture di attrezzature informatiche e per l’adeguamento degli attrezzi ginnici per le palestre ubicate nei vari plessi scolastici. Menzione speciale, inoltre, per l’adesione dell’Istituto ai vari progetti di “Scuole in rete”, nell’ambito dei quali sono state poste in essere importanti iniziative per l’Inclusione, non ultimo l’incontro con la psicologa e psicoterapeuta, dott.ssa Anna Maria Silvestri, che ha avuto luogo giovedì 17 dicembre, rivolto agli alunni e ai genitori della Secondaria di Alvignano, oltre ad incontri di formazione ed aggiornamento rivolti a tutti i docenti sulla spinosa e quanto mai attuale tematica relativa ai Bes. Vale la pena ricordare, inoltre, le interessanti ed altamente educative lezioni-concerto che la  Scuola ha realizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale di Alvignano nei mesi di ottobre e novembre, durante le quali sono stati ospitati il M° Sergey Eletskiy e il M° Kiril Ribarski, rispettivamente clarinettista e trombonista di fama internazionale, che hanno incantato la platea di alunni e docenti con le loro educational musicali. Molte altre iniziative aspettano gli alunni dell’I.C di Alvignano che saranno chiamati a cimentarsi nei vari progetti che compongono l’offerta formativa della scuola, come l’approccio alla lingua straniera per i più piccini, fino alle certificazioni europee di lingue (inglese e francese), la partecipazione a gemellaggi europei nell’ambito della musica (Junior Band e Corale Cubulteria), la formazione musicale di base per i più piccoli, Giocosport e Majorettes e tutte le attività teatrali che saranno realizzate nel prosieguo dell’anno scolastico. Intanto nei vari plessi, dall’Infanzia alla Primaria, alla Secondaria, i giorni che hanno preceduto le festività natalizie sono stati fervidi per i preparativi inerenti le attività corali, strumentali e teatrali, così come numerose iniziative che sono state messe in campo al fine di rendere creativo il momento gioioso della Natività ed il vivere insieme, Dirigente, Docenti, Personale Ata, l’ auspicio di un nuovo anno foriero di serenità, fervore e condivisione dell’operato che serve a far lievitare la cultura dell’intera Comunità.

Pietro Rossi

BANDO PER LA PARTECIPAZIONE AL CORSO DI “OPERATORE DI PROMOZIONE E ACCOGLIENZA TURISTICA”

PIEDIMONTE MATESE -  L’Ente di formazione SCF Servizi Consulenza Formazione s.n.c. con sede legale in Piedimonte Matese alla Via Cesare Battisti n. 51 - nell’ambito del Polo Formativo Tecnico Professionale n. 9 – denominato Sistema Turistico del Matese - organizza, mediante finanziamento del P.A.C. Campania 2014-2016, un corso di formazione per “OPERATORE DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA TURISTICA” in partenariato con l’Istituto Professionale per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “E.V. Cappello”; Il Mulino di Patino, l’Hotel Capys s.r.l.; la Società Cooperativa FA.LO.DE. a.r.l.; la Federalberghi Caserta; lo Slow Food Matese, l’Ente Parco Regionale del Matese; l’Associazione Aria – Centro di Educazione Ambientale, la Seconda Università di Napoli - Dipartimento di Scienze Politiche “J. Monnet “; l’Università Federico II – Dipartimento di Ingegneria industriale e il Comune di Letino. L’attività corsuale è orientata alla formazione della figura professionale dell’ “OPERATORE DI PROMOZIONE ED ACCOGLIENZA TURISTICA”. Tale figura esplica attività di informazione ed accoglienza turistica ricevendo ed accogliendo i visitatori e turisti e soddisfacendo le loro esigenze di informazioni inerenti l’offerta di servizi sul territorio. Fornisce informazioni di tipo turistico circa itinerari, luoghi da visitare, forme di intrattenimento ecc. Può prestare servizio presso ogni tipologia di struttura ricettiva, punti di Informazione e Accoglienza Turistica (IAT), presso associazioni di categoria (es. associazioni di albergatori) e consorzi di sviluppo turistico, punti e sportelli informativi di parchi e riserve naturali. L’intervento è finalizzato al rilascio della certificazione di competenze professionali connessa al profilo di riferimento ed è composto da n. 560 ore di attività d’aula e n. 240 ore di stage. L’attività di stage verterà sull’analisi e applicazione di casi aziendali in modo tale che i corsisti avranno un contesto di simulazione reale con il quale confrontarsi ed essere in grado di riconoscere e valutare situazioni e/o problematiche di lavoro di diversa natura tecnico-operative, relazionali, organizzative. Il corso è destinato a 17 soggetti residenti in Campania, in possesso dei seguenti requisiti di accesso: età compresa tra i 18 ed i 25 anni; disoccupati, inoccupati, inattivi; possesso del titolo di studio non superiore alla terza media E’ prevista altresì la presenza di 2 uditori. Per i cittadini comunitari è necessaria la residenza in Campania attestata dal relativo certificato o autocertificazione; per i cittadini extracomunitari è necessario il permesso di soggiorno. I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del bando prevista per il giorno 25/01/2016. Le attività di formazione d’aula si svolgeranno presso la sede accreditata dell’Ente Gestore SCF Servizi Consulenza Formazione S.n.c. in Via Don Bosco n. 1, 81012 – Piedimonte Matese (CE). Le attività di Stage si svolgeranno presso le sedi delle aziende di stage partner del progetto, o altre aziende del settore allo scopo individuate. La partecipazione al corso è gratuita, la frequenza è obbligatoria. E’ consentito un numero di ore di assenza, a qualsiasi titolo, pari massimo al 20% del totale delle ore previste. Gli allievi che supereranno tale limite saranno allontanati d’ufficio dal corso. È prevista una borsa di studio (offerta dall’ente attuatore con fondi propri) di €. 500,00 per ognuno dei primi tre allievi che otterranno la massima valutazione all’esame finale e di €. 200,00 per ognuno dei rimanenti 14 allievi, individuati seguendo l’ordine di graduatoria delle valutazioni finali. E’ previsto, altresì, il rimborso delle spese di viaggio sostenute e documentate e relative al solo uso del mezzo pubblico per tutti gli allievi titolari. I candidati dovranno consegnare alla segreteria amministrativa dell’Ente Gestore SCF Servizi Consulenza Formazione s.n.c sita in Via Cesare Battisti, 51 – Piedimonte Matese (CE), dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00, la seguente documentazione: a) Domanda di partecipazione alla selezione, redatta sull’apposito modello “Allegato A” del bando disponibile sul sito www.scfservizi.com; b) Fotocopia di un valido documento di riconoscimento e del codice fiscale; c) Curriculum vitae in formato europeo, datato e sottoscritto; d) Eventuale certificato di invalidità rilasciato dall’ASL di appartenenza (per i candidati diversamente abili) con allegata diagnosi funzionale correlata alle attività lavorative riferibili alla figura professionale del bando, rilasciata dall’ASL di appartenenza. La domanda di partecipazione, corredata dalla suddetta documentazione, dovrà essere presentata, esclusivamente a mano, a pena di esclusione, entro le ore 18:00 del giorno 25/01/2016. La modulistica è scaricabile dal sito dell’ente attuatore www.scfservizi.com e da quello della Regione Campania www.regione.campania.it

Pietro Rossi

VENTI ANNI FA SCOMPARIVA PADRE DOMENICO ARAMINI

Padre Domenico Aramini

PIEDIMONTE MATESE   - Venti anni fa, in questa giornata ci lasciava l'ultimo dei nostri giovani parrocchiani chiamati da Dio a vivere il ministero sacerdotale: Padre Domenico Aramini. Chi non lo ricorda? Iniziò il suo cammino da chierichetto presso la Chiesa delle Benedettine: accolto nel convento di Marigliano, ricevette l'abito francescano nel convento piedimontese di S.Maria Occorrevole nel 1985 iniziando così il percorso di formazione religiosa e teologica che lo portò il 5 aprile 1992 a ricevere l'ordinazione sacerdotale. Destinato alla Parrocchia di Sant'Antonio di Padova in Torre del Greco, scoprì di li a poco di essere stato colpito da un male incurabile, portando comunque avanti la sua attività di Vicario tra l'ammirazione e l'affetto crescente dei suoi parrocchiani. Rese l'anima a Dio il 30 dicembre 1995: secondo le testimonianze di chi gli fu accanto, Padre Domenico insegnò a tutti come si muore cristianamente, abbandonandosi totalmente tra le braccia di Dio. Ancora oggi a Torre del Greco il suo ricordo è vivissimo, grazie ad un Gruppo parrocchiale a lui intitolato. Il suo esempio continua a parlare a noi contemporanei, ricordandoci che la Santità non è irraggiungibile, perchè spesso possiamo trovarne prova in quanti vivono immediatamente accanto a noi.
Pietro Rossi