12 gennaio 2016

Impresa al femminile: primi bandi 2016

Il Ministero dello Sviluppo Economico affianca e sostiene l’imprenditoria femminile attraverso un nuovo bando che offre agevolazioni alle imprese di micro e piccola dimensione. Il totale degli incentivi ammonta a 50 ml di euro erogati dal Fondo rotativo del Ministero dell’economia e delle finanze presso il Soggetto gestore, Invitalia. I beneficiari saranno imprese di micro e piccola dimensione in possesso del requisito di prevalente partecipazione da parte di donne (senza limite di età), costituite in forma societaria da non più di 12 mesi dalla data di presentazione della domanda.Saranno oggetto di finanziamento ammissibili, interventi relativi a:
– produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
– fornitura di servizi alle imprese e alle persone in qualsiasi settore;
– commercio di beni e servizi;
– turismo;
– attività turistico-culturali, intese come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;
– innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative.
Tipo di agevolazione: regime de minimis (fino al limite max di 200.000 euro), nella forma di finanziamenti alle imprese agevolati (mutui) a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75% delle spese. I programmi d’investimento devono prevedere spese non superiori a 1,5 milioni di euro. L’impresa beneficiaria deve garantire la copertura finanziaria del programma di investimento apportando un contributo finanziario, attraverso risorse proprie ovvero mediante finanziamento esterno, in una forma priva di qualsiasi tipo di sostegno pubblico, pari al 25% delle spese ammissibili complessive.
Come accedere: dal 13 gennaio 2016 per via elettronica con modalità a sportello.

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI GRAZZANISE ADERISCE AL PROGRAMMA “GARANZIA GIOVANI”

Teresa Cerchiello
Grazzanise - L’Amministrazione Comunale di Grazzanise, su impulso dell’incaricata alle Politiche Giovanili Teresa Cerchiello, ha aderito all’iniziativa Europea per il contrasto alla disoccupazione giovanile, promossa dalla Regione Campania, “Garanzia Giovani”, ed ha richiesto per l’Ente 5 tirocinanti per la durata di 6 mesi che avranno la possibilità di lavorare nella pubblica amministrazione. Le figure richieste sono un ingegnere, due professioni esecutive nel lavoro d’ufficio e due operai. L’iniziativa consentirà ad alcuni giovani, oltre a guadagnare (infatti è previsto un rimborso di 500 euro mensili), di formarsi e di lavorare per la pubblica amministrazione. I tirocini, come da disposizioni europee, sono destinati ai giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni e non devono risultare impegnati in un’attività lavorativa.
Pietro Rossi

SCOMPARSA A NAPOLI LA GIORNALISTA VERA DE LUCA

Vera De Luca
Si è spenta nei giorni scorsi a Napoli Vera De Luca. Giornalista da oltre quarant’anni, ha lottato per un anno contro un male incurabile che l’aveva minata nel fisico ma non nella mente e nella lucidità di pensiero. Aveva iniziato la sua attività giornalistica con il quotidiano “Roma” negli anni ’70, per diventare poi corrispondente dalla terraferma del quotidiano “Il Golfo” di Ischia e ,ancora, con il quotidiano “Metropolis”, dove curava la pagina settimanale di cultura e turismo. Ha diretto nella sua  lunga attività giornalistica numerosi periodici di cultura, attualità,  turismo e enogastronomia. Vice presidente dell’Associazione Giornalisti Europei, peraltro era componente del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Chi l’ha conosciuta, la ricorda sorridente, piacevole nel chiacchierare, sempre con la sua biro ed i suoi appunti che non lasciava mai. In prima linea nel trasmettere  le difficoltà nelle quali si dibatte il settore in Campania, è stata un punto di riferimento soprattutto per i giovani che si avvicinano alla professione, sostenendoli e spronandoli a superare ogni ostacolo. Vera, impegnata anche nella comunicazione, era consigliere della FeRPi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana), nonché fondatrice della CDP Relazioni Pubbliche. Ha ideato il corso “L’arte del comunicare” con la partecipazione di docenti ed esperti di primo livello. Come delegata regionale dell’Associazione Giornalisti Europei, ha poi dato vita alla Borsa di studio, con cadenza biennale, sull’economia europea per giovani laureati. Con la sua scomparsa il mondo del giornalismo napoletano perde un’amica sempre pronta a tendere una mano a chi ne aveva necessità.
Harry Di Prisco

Brindisi augurale nella segreteria politica dell'On. Carlo Sarro di Piedimonte Matese.

On. Carlo Sarro
 PIEDIMONTE MATESE - Come da tradizione, il parlamentare di Forza Italia ha voluto incontrare gli  amici ed i collaboratori per uno scambio di auguri per l'anno appena iniziato, così da poter tracciare le linee guida dell'azione politica che sarà promossa nei prossimi mesi. Presenti numerosi amministratori comunali e dirigenti locali del partito, provenienti dai diversi centri del Matese, l'On. Carlo Sarro ha tracciato un bilancio dell'anno appena concluso ed ha indicato quali saranno i temi dell'attività politica ed istituzionale per il 2016.  Sulla scia dei successi elettorali riportati da Forza Italia nel primo semestre 2015 sotto la guida del coordinamento provinciale targata Sarro, quando il partito ha vinto sia le elezioni provinciali che regionali, anche il nuovo anno dovrà essere foriero di risultati positivi per l'area interna e la sua classe dirigente di marca azzurra. Inevitabile il richiamo alla vicenda giudiziaria che, suo malgrado, ha visto protagonista il parlamentare nell'ultimo periodo, e che ha registrato l'immediata pronuncia del Tribunale del Riesame a lui favorevole, confermata di recente dalla Corte di Cassazione. In proiezione futura, ora che l'attività politica può riprendere tranquillamente ed in prima linea, il deputato matesino ha rinnovato il suo impegno in favore del territorio e delle sue problematiche, partendo dalla città di Piedimonte Matese, e rilanciando l'azione propulsiva del partito e della propria segreteria politica riguardo a tematiche di primaria importanza, quali l'ospedale, dove i lavori per il rifacimento della facciata sono stati fortemente voluti proprio dall'ex sindaco del capoluogo matesino; le opportunità di crescita occupazionale e sociale; i fondi post-sisma, parte dei quali, purtroppo, rischiano la revoca per l'immobilismo amministrativo locale dopo essere stati stanziati dall'amministrazione regionale di centrodestra a guida Caldoro, grazie alla mozione approvata dalla Camera dei Deputati e di cui Sarro era stato primo firmatario nel marzo 2014. Con questa cerimonia di scambio di auguri, si è di fatto aperto il nuovo anno politico che vedrà impegnate diverse comunità locali nel rinnovo dei governi cittadini, a partire dal Comune di Alife. 


PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL PROGRAMMA REGIONALE DEL CAI A SAN POTITO SANNITICO

SAN POTITO SANNITICO - Quest'anno la presentazione ufficiale del Programma Regionale del CAI si terrà a San Potito Sannitico, presso la sede della Sezione CAI di Piedimonte Matese, sabato 23 gennaio, alle ore 10,00. Nell'ambito dell'evento sarà inoltre presentata la pubblicazione sul decennale della "Traversata del Parco Regionale del Matese", a cura della Sezione CAI di Piedimonte Matese e dell'Ente Parco Regionale del Matese. Da decenni, ormai, centinaia di persone, in Campania, attraverso le Sezioni del Club Alpino Italiano, operano, da volontari, e senza alcun tornaconto economico, per la tutela, la valorizzazione e la promozione delle montagne della nostra Regione. Accomunati dalla stessa passione per la montagna e per il proprio territorio, spendono il proprio tempo libero tracciando sentieri e curandone la manutenzione e la pulizia, promuovono e stimolano la pratica in sicurezza di tutte le attività che possono essere svolte in ambiente montano, riscoprono e valorizzano le antiche vie di comunicazione e di passaggio percorse da pastori, pellegrini e viandanti, promuovono convegni, studi ed iniziative dirette volte alla salvaguardia del mondo rurale. "Frutto" di tutto questo lavoro è il Calendario Regionale delle Attività, che quest'anno è giunto alla sua tredicesima edizione, e che racchiude tutte le iniziative poste in essere nel 2016 dalle singole Sezioni, in associazione tra esse o con altre associazioni e/o istituzioni presenti sul territorio. In Campania il Club Alpino Italiano vanta otto sezioni (Avellino, Benevento, Caserta, Castellammare di Stabia, Cava dè Tirreni, Napoli, Piedimonte Matese e Salerno) e due sottosezioni (Nusco e Ischia-Procida). Esse svolgono attività di escursionismo, alpinismo, alpinismo giovanile, arrampicata, scientifico-culturali, di tutela dell'ambiente montano, speleologia e sci.


Pietro Rossi