22 agosto 2015

LO SCRITTORE ANTONIO MARIA PASCARELLA SARA’ OSPITE AL FATEFESTIVAL DI SAN POTITO SANNITICO


Antonio Maria Pascarella

San Potito Sannitico - Sta per cominciare l’edizione 2015 di FateFestival a San Potito Sannitico anche se gli artisti sono già a lavoro. Il festival dei giardini, del cinema e dell’Arte Pubblica che dal 22 al 30 agosto vedrà il piccolo borgo matesino animarsi di artisti. Il FateFestival, è un festival di rigenerazione urbana che si realizza a San Potito Sannitico, nel Parco Regionale del Matese, dal 2004. Nasce dal desiderio di trasformare il paese in un fertile territorio di scambio culturale, svolgendo una funzione sociale di attivazione della partecipazione degli abitanti, come parte integrante del processo artistico stesso. Il 25 Agosto, alle ore 18:00, il matesino Antonio Maria Pascarella presenterà durante il corso del FateFestival, il suo primo libro “Nel Candor D’Infanzia”. Tra gli artisti che si dedicheranno all’Arte Pubblica ci sarà il cileno Alejandro Mono Gonzalez. Ma conosciamolo meglio. Nasce a Curico il 2 marzo 1947, è un artista e scenografo cileno, conosciuto per il suo lavoro a sfondo sociale. Nel 1969, crea insieme ad altri artisti e muralisti cileni, la Brigada Ramona Parra, appoggiando e creando la comunicazione per Salvador Allende. Dopo il colpo di stato, continua in clandestinità il suo lavoro come muralista e attivatore sociale. Ha partecipato, come scenografo, ad alcuni film di Alejandro Jodorowsky, come la Danza de la realidad, al film Machuca di Andres wood, e La Frontera di Ricardo Larrain. Attualmente da lezioni al corso di Cinema dell’Università Cilena ARCIS, oltre a lavorare come muralista in diverse parti del mondo. A San Potito impartirà anche diversi workshop di pittura e serigrafia, oltre a dipingere un grande murale partecipato nel paese.
Pietro Rossi

“Concierto de Verano” del coro spagnolo dell’Università di Alcalà de Henarès a Piedimonte Matese.



PIEDIMONTE MATESE  - Torna alla ribalta la città di Piedimonte Matese che accoglierà il prestigioso coro spagnolo dell’Università di Alcalà de Henarès, che per qualche giorno sarà ospite della comunità pedemontana. L’occasione è il Concierto de Verano, evento musicale promosso per questa sera dalla parrocchia di S. Marcello e S. Michele con il Comune di Piedimonte Matese e la corale “Ad Torani Aquas”, con la collaborazione del coro parrocchiale “Nathana’ el”. Uno spettacolo gratuito che si terrà in uno dei luoghi più belli e suggestivi della città: nel chiostro del complesso monumentale di San Tommaso d’Aquino, in Largo San Domenico, l’appuntamento sarà alle ore 20:30, per avvicinarsi al repertorio spagnolo di questo rinomato coro composto principalmente da alunni e professori dell’Università, repertorio basato su musica polifonica rinascimentale, barocca e popolare spagnola, ma anche su tradizionali musiche di altre parti del mondo. Il coro dell’Università di Alcalà de Henarès è stato fondato nel 1979, ed è diretto dal 1997 da Amaro González de Mesa. Ha già alle spalle due incisioni discografiche e numerose tournee internazionali in vari paesi europei. Il concerto di domenica, oltre a momento d’arte e di cultura, sarà così anche opportunità di confronto fra culture lontane ma simili, e per i membri del coro occasione per conoscere e apprezzare i territori matesini.
Pietro Rossi