16 novembre 2018

INIZIO DELLE ATTIVITA’ DEL CIRCOLO CULTURALE GIOVANILE “PIERGIORGIO FRASSATI” A PIEDIMONTE MATESE


PIEDIMONTE MATESE – Venerdì 23 novembre alle ore 19,30 presso la sede del Circolo Culturale Giovanile “Piergiorgio Frassati” in via S. Coppola a Piedimonte Matese si terrà la presentazione ufficiale del programma di attività giovanili. All’incontro interverrà anche il Prof. Michele Tridente (nella foto), vice-presidente nazionale dell’Azione Cattolica per il Settore Giovani, che presenterà il suo ultimo libro “Sogna, vivi, scegli”. Il libro nasce dal desiderio dei giovani di Azione cattolica di tutto il mondo di offrire un contributo di riflessione e narrazione al Sinodo su I giovani, la fede e il discernimento vocazionale. Fede, discernimento e vocazione non sono parole astratte, ma riguardano la concretezza della vita di tutti i giorni, in cui ogni passo da compiere chiama a una scelta. La felicità è il frutto della vera vocazione e – come ci ricorda papa Francesco – non si può essere felici vivendo la vita comodi sul divano. “Sogna, vivi, scegli” nasce dall’esperienza vissuta in associazione, dove fede e impegno quotidiano si impastano nelle storie di tanti giovani che vogliono “fare sul serio” nella propria vita, per essere davvero felici. La riapertura del Circolo Culturale Giovanile “Piergiorgio Frassati”, ha ribadito il Parroco di A.G.P. Don Emilio Salvatore, rappresenta una tappa importante nella vita dei giovani della nostra comunità che devono essere protagonisti del cambiamento.  Il Circolo ospiterà anche una nuova iniziativa la “Scuola di Preghiera”. Si proprio così, ha spiegato Don Emilio, ma nulla di stantio e di barboso, anzi! E' una nuova occasione di incontro e di condivisione, per continuare il nostro cammino, verso una Comunità parrocchiale rinnovata e coerente nella sua identità cristiana.
Pietro Rossi

15 novembre 2018

Stefano Girotti Zirotti, vice capo redattore di Rai Vaticano ospite della Rassegna “I Caffè d’Autunno”.


PIEDIMONTE MATESE - Venerdì 16 novembre, alle 19, secondo appuntamento a Piedimonte Matese con la Rassegna “I Caffè d’Autunno”. Interverrà Stefano Girotti Zirotti (nella foto), vice capo redattore di Rai Vaticano.  Il dialogo fra le religioni, tema quanto mai attuale, sarà al centro del secondo appuntamento con “I Caffè d’Autunno”, rassegna culturale giunta all’ottava edizione, promossa tutti gli anni dall’Associazione culturale Byblos, con il patrocinio della Città di Piedimonte Matese.  Stefano Girotti Zirotti, è giornalista, scrittore, artista, Vice Capo Redattore di Rai Vaticano, co-autore di Noi Fratelli (Ed.Mondadori). Coordina il dibattito Luigi Arrigo, Direttore della Biblioteca diocesana.  L’incontro si inserisce nella sezione internazionale de I Caffè d’Autunno, che nelle scorse edizioni ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Amedeo Ricucci, Cristiano Tinazzi, Laura Silvia Battaglia,Taha Aljalal, Asmae Dachan, il Cast di “Io sto con la Sposa”.   Nel corso della serata sarà proiettato il cortometraggio “Quando i tuoi occhi incontrano la mia solitudine”, il racconto  della storia di Rashid, un giovane ragazzo di origine libanese che vive in Italia. Proprio a causa delle sue origini, Rashid viene preso di mira dai coetanei per la sua cultura e la sua religione. L'unica ragazza che si distacca dal gruppo è Alice, che prova ad avvicinarsi a Rashid.  Il cast è composto da  Aron Tewelde, Irene Girotti, Rossella Freda, Roberta Sardella, Bejaoiu Adnan, Anna Dall'Olio, Riccardo Tulumello, per la regia di  Giacomo Freda (Regista). Con Rossella Freda, Massimiliano Mora, Julian Bici, Luca Calzolari, Stefano Fiorentino. Fotografo di scena: Francesco Buonomo. Gli studenti che prenderanno parte alla rassegna potranno conseguire i crediti formativi. Info su www.byblosidee.it ed anche su byblosidee@libero.it
Pietro Rossi

14 novembre 2018

Lo Chef Maurizio Rosazza Prin al KataKrì di Piedimonte Matese


PIEDIMONTE MATESE - Hai mai pensato a una vita più sana, più buona, più bella? Partecipa all'evento Sapori a 4 mani e scopri come avere una Vita Più!. Insieme allo Chef Maurizio Rosazza Prin, Medaglia d’argento alla seconda edizione di Masterchef Italia, potrai scoprire preziosi suggerimenti sull'ingrediente protagonista della giornata e riceverai consigli su come migliorare una tua ricetta che lo contiene. Lo Chef preparerà un piatto speciale con l'ingrediente selezionato, insieme allo Chef Danilo De Cristofaro, proprietario del KataKrì, che potrai degustare una volta pronto. Inoltre potrai provare a vincere subito uno tra migliaia di premi dei partner Più generali e partecipare all’estrazione di una crociera Costa per 2 persone. Ti aspettiamo il giorno 15 Novembre 2018 alle ore 19:00, presso il “Ristorante Katakrì” in via Vincenzo Di Matteo, 66 a Piedimonte Matese. Attenzione, evento gratuito, i posti sono limitati!
Pietro Rossi

10 novembre 2018

Santa Maria Capua Vetere, grande attesa per la Camminata Sportiva di 24 ore

S.MARIA C.V. - Cresce l’attesa per la “24H DELLE ROSE”, impresa sportiva mai realizzata prima in cui si cimenterà l'istruttore Nazionale di Camminata Sportiva Fiorentino la Greca e che si svolgerà a Santa Maria Capua Vetere. Fiorentino la Greca, fondatore e trainer della Scuola Italiana Camminata Sportiva–Marathon Mental Training–Santa Maria Capua Vetere, affronterà una camminata sportiva di 24 ore, dalle ore 10.30 del 10 novembre alle ore 10.30 dell'11 novembre 2018 all’interno dello spazio di Villa Vassallo - Villetta delle Rose, in Via Consiglio d’Europa, per il rilancio di questo spazio di verde cittadino e per raccogliere contributi per l'allestimento del percorso benessere di camminata permanente, affinché tutti possano correttamente mantenersi in forma praticando sport all'aria aperta. La partecipazione è aperta a tutti, per percorrere con Fiorentino brevi tratti oppure per incoraggiamento a bordo del percorso all’interno di Villa Vassallo, che il Comune di Santa Maria Capua Vetere ha recentemente affidato in adozione temporanea alla Scuola Italiana Camminata Sportiva di Santa Maria Capua Vetere Nel corso della manifestazione i componenti del gruppo sportivo forniranno informazioni sia sulla pratica della disciplina, che migliora il rendimento fisico e mentale, aumentando benessere e vitalità, sia sulla prevenzione per uno stile di vita sano.
Pietro Rossi

08 novembre 2018

TAVOLA ROTONDA DI FORZA ITALIA CON I MASSIMI ESPERTI DEL SETTORE PER AVANZARE IDEE E PROPOSTE SUL PUC DA CONDIVIDERE CON ASSOCIAZIONI E CITTADINI


Piedimonte Matese  - “Piano Urbanistico Comunale: quale visione della Citta” è il tema scelto dal coordinamento cittadino di Forza Italia di Piedimonte Matese per la tavola rotonda promossa per venerdì prossimo, 9 novembre, alle ore 17,30 presso l’Auditorium di San Domenico.  “In vista dell’adozione del nuovo strumento urbanistico comunale, FI vuole fornire il proprio contributo di idee alla pianificazione territoriale di prossima definizione. A tale scopo abbiamo chiesto a qualificati esperti di settore di partecipare alla nostra iniziativa aperta al contributo di tutti, associazioni, professionisti e cittadini in promis”, spiega Cristina Caso, coordinatrice degli azzurri nel capoluogo matesino.  Coordinati ed introdotti dal deputato Carlo Sarro, i lavori saranno aperti dalla fotografia attuale del tessuto urbanistico della città a cura dell’arch. Maria Cristina Volpe, consigliere dell’Ordine Provinciale di Caserta e già responsabile del settore Ambiente e Territorio del Comune; a seguire, si confronteranno Antonio SALVATORE, docente di Economia e Management sanitario presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli; Raffaele LUPACCHINI, docente di programmazione economica Opere Civili all’Università del Sannio di Benevento; ed Alberto CAPASSO, presidente Comitato Esecutivo Regionale dell’associazione “SLOW FOOD” Campania.  Al termine dei vari contributi che arriveranno anche dai tecnici, dalle associazioni e dalle istituzioni presenti, a cominciare dal sindaco Luigi Di Lorenzo che ha assicurato la sua presenza insieme ai tecnici redattori del Puc, le conclusioni saranno affidate all’Avv. Guido D’ANGELO, professore di Legislazione Urbanistica e massima autorità in materia a livello nazionale.  “Il nostro obiettivo è di fornire un contributo serio e valido alla città in questa fase fondamentale della redazione del Piano Urbanistico Comunale che andrà a disegnare il futuro e lo sviluppo di Piedimonte Matese da qui ai prossimi decenni.  Abbiamo voluto mettere intorno ad un tavolo i maggiori esperti di pianificazione territoriale in tema di sanità e servizi annessi, infrastrutture civili e fondi europei, enogastronomia di qualità, turismo ambientale e valorizzazione dei centri storici perché riteniamo siano queste le linee di azione lungo le quali immaginare la crescita del territorio nel medio e nel lungo periodo.  In tale ottica, crediamo sia indispensabile ipotizzare una programmazione integrata con i comuni della cintura piedimontese al fine di valorizzare il Matese nel suo insieme, così da riaffermare il ruolo di capofila che spetta a Piedimonte Matese”, dichiara Sarro, sindaco della Città fino al 2006 e fautore dell’avvio degli studi preliminari e della redazione del nuovo PUC che ora attende di essere approvato entro i termini ultimi indicati dalla Regione Campania. 



07 novembre 2018

SENSIBILIZZAZIONE DELLA CARITAS DI AVE GRATIA PLENA SUL TEMA DELLA CARITA’


PIEDIMONTE MATESE - La Caritas di Ave Gratia Plena a Piedimonte Matese  particolarmente attenta ai processi di impoverimento ed esclusione riguardanti la comunità parrocchiale che generano forme di fragilità e di disagio, organizza per le prossime due domeniche, un momento di sensibilizzazione al tema della carità. Anche Papa Francesco rammenta il difficile compito e impegno di Caritas, soprattutto "nelle sfide e nelle contraddizioni del nostro tempo" e ribadisce l'importanza del volontariato : " Un volontariato che a sua volta è chiamato a investire tempo, risorse e capacità per coinvolgere l’intera comunità negli impegni di solidarietà che porta avanti". Domenica 11 novembre  alle ore 10.00 ci sarà una Santa Messa in onore di San Martino, con la partecipazione dei bambini, la rievocazione del gesto di carità del Santo e la donazione delle Castagne di San Martino ai più piccoli. Domenica 18 novembre alle ore 10.00 si svolgerà una Santa Messa con animazione a cura della Caritas con  testimonianze e fraternità.
Pietro Rossi

L’ATTORE PINO INSEGNO SARA’ IL MATTATORE DELLA 7^ RASSEGNA “TEATRO D’AMATORE”


ALIFE - Fervono i preparativi per la settima edizione di “Teatro d’Amatore”, rassegna teatrale curata dall’Associazione Alifana Arteatro e diventata negli anni punto di riferimento per gli appassionati di Teatro dell’Alto Casertano. Come ormai consuetudine sarà la Serata di Gala, annunciata per il prossimo 2 dicembre, ad aprire le danze: una parata che vedrà la partecipazione straordinaria di due volti noti dello spettacolo come Pino Insegno e Federico Perrotta, oltre alle musiche dal vivo curate dalla “Di Cerbo Big Band”. Archiviata la serata che di fatto darà il via alla kermesse, sarà la volta degli spettacoli: sul palco si alterneranno otto diverse compagnie, dalle piacevoli conferme “Costellazione” ed “Ernesto Cunto”, alle novità “Zerottantuno” e “Non solo sipario”, passando per “I Filodrammatici”, “Teatro mio” e “Il Pendolo”.  Una serie di appuntamenti che animeranno l’Auditorium IPIA di Alife fino al 7 aprile 2019, quando, come da tradizione, calerà il sipario sulla rassegna dopo la performance teatrale della Compagnia “Ketty Di Caprio” che porterà in scena “Ago, Cuttone e Cunfietti”, commedia brillante in due atti di Eduardo Barra.
Pietro Rossi

Evento di presentazione de “Il Liber defunctorum di Caiazzo” il 10 novembre a Caiazzo presso Palazzo Mazziotti.


CAIAZZO - La Diocesi di Alife-Caiazzo, in collaborazione con la Biblioteca Apostolica Vaticana presenta al pubblico il volume “Il Liber defunctorum di Caiazzo - L’Obituario contenuto nel Cod. Vat. Lat. 14736 - (secc. XI-XVII)”. L'evento, patrocinato dal Comune di Caiazzo, si terrà in città, il prossimo 10 novembre, alle 11.00 nella suggestiva cornice di Palazzo Mazziotti. La pubblicazione presenta molteplici motivi di soddisfazione e di orgoglio: innanzitutto è occasione di rinnovata collaborazione tra la Diocesi e la Biblioteca “del Papa”; recupera alla ricerca un singolare documento della storia caiatina che vede la luce nella prestigiosa collana “Studi e testi” e, non ultimo, attesta il buon livello degli studiosi che collaborano con l’Archivio storico diocesano. Interverranno: Mons. Valentino Di Cerbo, vescovo di Alife-Caiazzo; Paolo Vian, Direttore Dipartimento dei Manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana; Andrea Tilatti, Professore Università di Udine; Laura Esposito, curatrice dell’opera; Stefano Giaquinto, Sindaco Città di Caiazzo; Luigi Arrigo, Direttore Archivio Storico diocesano. Alla piccola realtà che è stata un tempo la diocesi di Caiazzo si deve la conservazione di un notevole patrimonio archivistico, soprattutto di epoca medievale, integro fino alla prima metà del secolo scorso, quando, per alterne vicende una parte di esso giunse alla Biblioteca Apostolica Vaticana e divenne parte del fondo Vaticano Latino (codd. Vatt. latt. 14726-14736); mentre successivamente, un numero consistente di pergamene di epoca medievale, circa 1500, fu depositato presso l’Archivio di Stato di Napoli. Dal 13 dicembre del 2016, come oramai è noto  queste ultime sono state riconsegnate nella piena disponibilità della Diocesi ed sono attualmente oggetto di un intervento di conservazione e riordino che sta proseguendo arricchita anche da un specializzato lavoro di digitalizzazione della documentazione. Il clima di interesse per la memoria storica del territorio, suscitata da tale evento, ha condotto ad un nuovo impegno per la ricerca su quanto non è più possibile recuperare al territorio caiatino, soprattutto ai documenti rari e antichi, ora parte integrante e preziosa del fondo Vaticano Latino della Biblioteca Apostolica Vaticana. Tra questi, appunto, il codice Vat. Lat. 14736, consistente in un raro esemplare di obituario campano, che ora, grazie alla gentile e illuminata concessione della Biblioteca Apostolica Vaticana, viene offerto agli studiosi ad opera della studiosa Laura Esposito. Il lungo lavoro di ricerca e confronto delle fonti è stato arricchito anche grazie al grande lavoro, ancora in corso, di riordino della documentazione caiatina e la dott.ssa Esposito ha potuto, quindi, utilizzare documenti e registri per la redazione degli indici onomastici e per il confronto con documenti coevi o successivi per la ricostruzione delle famiglie e la verifica dei dati ricavati dal codice vaticano. Nelle prossime settimane, inoltre, vedranno la luce altri due importanti lavori: la pubblicazione del VI volume dedicato alle pergamene dell’Archivio Vescovile di Caiazzo (documenti relativi al regno di Roberto d’Angiò) e la trascrizione dell’Epistolario dei Vescovi caiatini (secc. XIV-XIX).
Pietro Rossi

PRESENTATO IL PROGRAMMA DELLA FIERA DI S.MARTINO 2018



PIEDIMONTE MATESE – Presso il Comune di Piedimonte Matese si è svolta la conferenza stampa per illustrare il programma della rituale Fiera di S.Martino che si svolgerà il 10 e 11 novembre prossimo nella città matesina. Alla presentazione hanno partecipato il Sindaco di Piedimonte Matese Luigi Di Lorenzo, l’assessore  Marcella Spinosa, l’Assessore Regionale al Lavoro Sonia Palmeri, per la Coldiretti Manuel Lombardi e il Direttore Regionale Salvatore Loffreda. La novità di questa edizione, ha rimarcato il Sindaco Di Lorenzo, è stata caratterizzata dalla collaborazione con la Coldiretti Caserta e le Associazioni del territorio che ha permesso una rivisitazione della Fiera promuovendo la manifestazione “Le radici della memoria” con varie attività di intrattenimento  e folkloristiche. La manifestazione di quest’anno, ha ricordato l’assessore Spinosa, vede impegnati oltre all’Amministrazione Comunale, la Coldiretti, la Pro Loco, le Scuole e le Associazioni del territorio. Manuel Lombardi della Coldiretti Caserta ha sottolineato l’importante apporto di Campagna Amica il progetto  della Coldiretti per un’agricoltura impegnata a sviluppare un dialogo aperto e intenso con il cittadino consumatore per promuovere i prodotti tipici del territorio e l’alimentazione made in Italy, come risorsa economica, ma anche come fondamentale espressione di identità culturale. Manifestazioni come questa di Piedimonte Matese, ha ribadito Salvatore Loffreda  Direttore Regionale della Coldiretti, servono ad avvicinare la città alla campagna, con iniziative rivolte alle scuole, agli istituti di formazione, al mondo della cultura. La difesa del territorio partendo dalla qualità dei prodotti tipici, ha concluso l’Assessore Regionale al Lavoro Sonia Palmeri, nasce solo  da un serio  lavoro di sinergia che vede impegnati le comunità locali, le scuole e le imprese. L’unico modello di sviluppo locale percorribile fa perno sulla valorizzazione delle risorse territoriali, la tutela dell’ambiente, la cura del paesaggio e il miglioramento della qualità della vita.
Pietro Rossi


02 novembre 2018

Incendio allo Stir di Santa Maria Capua Vetere


S.MARIA C.V.Nella serata di ieri è scoppiato un pauroso incendio alimentato da un cumulo di rifiuti stoccati in un'area in località San Tammaro, nelle prossimità del carcere di Santa Maria Capua Vetere. L'ennesimo incendio di un impianto di rifiuti nel nostro territorio, l'ennesimo attentato alla nostra salute, impone un nuovo atteggiamento della cittadinanza nei confronti della politica e delle istituzioni. Lo strumento dei social media, sottolinea Alessandro Tartaglione,(nella foto) rischia di diventare uno sfogatoio permanente, un momento catartico in cui le giuste ansie e preoccupazioni si attenuano o si annullano facendoci perdere lucidità sulla situazione reale. La camorra, la criminalità organizzata, così come l'abbiamo conosciuta nel recente passato non esiste più. Esistono forme più sofisticate di organizzazioni criminali che non vogliono rinunciare a questo enorme business che sono i rifiuti. Lo Stato, in tutte le sue articolazioni politiche ed istituzionali, non ha ancora trovato il tempo di mettere a fuoco la grave situazione che stanno vivendo centinaia di migliaia di cittadini che abitano in quest'area. Se questa è una emergenza, ed evidentemente lo è, allora non solo il Ministero per l'Ambiente, ma il Governo tutto, a partire dal Ministero dell'Interno, devono spendere una parte importante della loro attività in quest'area. Servono uomini e mezzi, ma servono soprattutto intelligenze investigative che focalizzino il problema ed agiscano efficacemente per estinguere definitivamente questo "terrorismo ambientale". Serve, inoltre, che si dia inizio ad una stagione delle bonifiche sia delle aree industriali che delle nostre campagne le quali sono diventate una enorme pattumiera. Serve una campagna di sensibilizzazione, conclude Tartaglione, che parta dalle scuole e coinvolga la cittadinanza attiva e le associazioni, che educhi al rispetto dell'ambiente. Serve ridare speranza ad un intero popolo scoraggiato o rassegnato. Non serve una nuova manifestazione dei cittadini, ne abbiamo fatte tantissime, anche recentemente, e non sono servite a nulla. I nostri rappresentanti politici ed istituzionali eletti in quest'area, tutti, si riuniscano e chiedano al governo nazionale un piano per uscire da questa emergenza con risultati che siano immediatamente tangibili.
Pietro Rossi

30 ottobre 2018

Presentazione del libro "Pittat’, la storia del calcio Napoli raccontata dalle mura della città.


MARCIANISE - Per il ciclo "Caffè d'Autore", sabato 3 novembre 2018, alle ore 18.30, presso il laboratorio di gusto alternativo "Le Petit Cake" a Marcianise (Caserta), in Piazza Principe di Napoli, si terrà la presentazione del libro "Pittat’, la storia del calcio Napoli raccontata dalle mura della città". Interverranno Alessandro Tartaglione (giornalista, direttore di Caffè Procope) e Riccardo Giammarino (autore libro). Per l'occasione saranno esposte le magliette storiche del Napoli a cura del collezionista Mariano Brunellesi. L'iniziativa è organizzata dal giornale Caffè Procope in collaborazione con Gabriele Gionti Le Petit Cake. Mentre in America ed in Europa si innalzano muri per non capirsi, a Napoli anche i muri parlano. Parlano per raccontare gli umori e le passioni della città attraverso murales e graffiti. Ed è proprio quello che racconta Pittat’, libro d’esordio di Riccardo Giammarino, giornalista e scrittore, che attraverso la sua penna dà forma a quel legame tutto particolare che fonde il Napoli e la città. Una città per la quale un calciatore non è mai solo un mito calcistico, ma è soprattutto un guerriero che si batte per lei negli stadi di tutta Europa. «Solo in una città come Napoli, — spiega Giammarino— in cui il tifo e la passione per la squadra sono un unicum con la civiltà locale, è possibile raccontare emozioni di successi e di delusioni che trasudano attraverso le gocce di vernice, che in questo modo diventano tracce di storia». Riccardo Giammarino, giornalista napoletano (classe ’91). Collabora con varie riviste. È tra gli autori di 2004-2014 Napoli 10 e lode. 
Pietro Rossi

Sossio Sorvillo eletto all’unanimità segretario cittadino di “Campania Libera” ad Orta di Atella.


ORTA DI ATELLA - L'assicuratore Sossio Sorvillo è stato designato leader del movimento deluchiano al termine di un partecipato congresso celebrato nella serata di ieri. Soddisfatto per il risultato conseguito il coordinatore provinciale di Campania libera Cesario Villano. «Con l’elezione di Sossio Sorvillo a segretario cittadino - afferma il professore - termina il mio lavoro da commissario di Orta di Atella. In questi mesi abbiamo lavorato duro affinché si giungesse al congresso con un nome unitario e condiviso da tutti. Considerando l'elezione all’unanimità dell'amico Sossio, possiamo ritenerci più che soddisfatti del risultato raggiunto. Ringrazio tutti i rappresentanti di Campania libera di Orta di Atella e il consigliere regionale e nostro leader Luigi Bosco». Determinato e pronto ad iniziare a lavorare, il neo segretario cittadino Sorvillo ha annunciato che, subito dopo la ricorrenza di Ognissanti e la Commemorazione dei Defunti, nominerà il direttivo che lo affiancherà nella nuova avventura alla guida di Campania libera. L'organismo sarà composto prevalentemente da giovani professionisti ortesi. 
Pietro Rossi

DUE GIORNI DEDICATI ALL’INSERIMENTO LAVORATIVO PROMOSSI DALL’ASSESSORATO REGIONALE AL LAVORO





Napoli L’inadeguato livello dell’occupazione giovanile sta producendo gravi conseguenze permanenti sulla società e sull’economia dell’Italia, sotto forma di depauperamento del capitale sociale e del capitale umano, per gli economisti di Confindustria si tratta di una vera e propria emergenza, il vero tallone di Achille del sistema economico e sociale italiano. Per sovvertire tale situazione la Regione Campania ha messo in campo un apposito Piano Lavoro e  tutta una serie di iniziative.  Il 25 e 26 ottobre presso la Mostra d'Oltremare di Napoli  si è svolta una due giorni dedicata all'inserimento lavorativo dei giovani studenti in alternanza scuola-lavoro, dei giovani appartenenti alle categorie protette e dei giovani che aspirano a diventare imprenditori, fortemente sostenuta dalla Dott.ssa Sonia Palmeri Assessore Regionale al Lavoro. Il tutto inserito in un contesto di simpatica competizione tra studenti degli istituti alberghieri della nostra regione, intenti alla preparazione di gustosi piatti gourmet, insieme all'associazione di ragazzi down già avviati alla ristorazione. Durante la kermesse ben 70 aziende aderenti all'iniziativa tra cui MSC Crociere, Hitachi, Ikea, SIRE Ricevimenti,  Alten Italia, Optima Italia, Carpisa, Leonardo, Accenture, Grand Hotel Excelsior Vittoria, Grand Hotel Quisisana di Capri, Maticmind, Marina di Stabia Spa, Gruppo Engineering, Proclean , Pineta Grande, ecc.. hanno fatto colloqui di selezione, nei propri corner, per coprire gli obblighi derivanti dalla legge 68/99. La presenza di esperti di INVITALIA, dei centri per l'impiego e delle agenzie per il lavoro è stata il collante importante della manifestazione. Ad animare la due giorni dedicata all’orientamento ci sono stati tre seminari sia sull'alternanza scuola - lavoro, sia sull'inserimento lavorativo dei disabili (con la diffusione di una guida pratica alle assunzioni), sia sulla creazione d'impresa, con esperti e testimonial di  giovani che hanno 'creato la propria azienda', grazie alle misure di Garanzia Giovani e Resto al Sud. "In buona sostanza, - dichiara l'Assessore Sonia Palmeri, - si è ricostruito in scala un mercato del lavoro virtuoso, in cui scuola, istituzione, intermediari pubblici e privati, impresa.. sviluppano percorsi sinergici di crescita, per dare risposte ai giovani nella loro terra , valorizzandone le qualità".

Pietro Rossi

29 ottobre 2018

CRESCE L’ATTESA A CASAPULLA PER LA PRESENTAZIONE DEL PIANO LAVORO PREDISPOSTO DALLA REGIONE CAMPANIA.



CASAPULLA – Domani sera alle ore 18,00 nel Teatro Comunale di via Fermi a Casapulla si svolgerà il convegno di presentazione del Piano del Lavoro della Regione Campania nella provincia di Caserta. L’idea della serata nasce dall’esigenza di far conoscere il grande progetto ai sindaci e agli amministratori locali, ma anche ai cittadini che sono i potenziali candidati ai diecimila posti di lavoro che sono stati deliberati dalla giunta regionale. La Regione Campania erogherà borse di studio per tutto il periodo della formazione che durerà dieci mesi. I comuni che intendono aderire al Piano del Lavoro dovranno comunicare alla Regione il proprio fabbisogno di personale in base alle carenze della loro pianta organica. La ratio del Piano Lavoro è evidente: ridurre i costi della selezione e formazione del personale per gli enti locali. Interverranno Linda Maisto, avvocato e saggista di tematiche regionali, che introdurrà e modererà il dibattito. Vi saranno illustri relatori come Carlo Marino, sindaco di Caserta, Rosario Capasso, vice presidente della Provincia di Caserta, Luigi Bosco, consigliere regionale e vice presidente della commissione Lavoro della Regione Campania e Pasquale Granata, consigliere del presidente per la Riforma della Pubblica Amministrazione. C’è tanta attesa per la presenza del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che concluderà i lavori di un dibattito che si preannuncia molto interessante.

Pietro Rossi

28 ottobre 2018

IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AGRICOLTURA DELLA CAMERA IN TOUR NELL’ALTO CASERTANO





PRESENZANO – Questa mattina l’On. Filippo Gallinella, presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, noto per la sua attività parlamentare in materia di qualità dei prodotti alimentari, valorizzazione e  promozione dei prodotti agroalimentari provenienti da filiera corta, accompagnato dall’On. Margherita del Sesto e dai Colleghi Pasquale Maglione, Chiara Garnali e Luciano Cillis sono stati in tour per visitare alcune aziende dell’alto casertano. Abbiamo visitato, ha ribadito l’On. Del Sesto,  l’azienda zootecnica “Masseria Cardilli”, a Presenzano, per la produzione della mozzarella di bufala. Il tour è proseguito a Borgonuovo di Teano in visita all’azienda “i Cacciagalli”, produttrice di vini d’eccellenza biologici e biodinamici. Ringraziamo i titolari delle due aziende per la splendida accoglienza ed il presidente della Camera di Commercio, Tommaso De Simone, per averci accompagnato.

Pietro Rossi

Tutto pronto per la Veglia de “La Notte dei Santi” a Piedimonte Matese


PIEDIMONTE MATESE - Anche quest'anno torna la storica “NOTTE DEI SANTI”, nella sera della Vigilia che precederà la Solennità del 1 novembre. Mercoledì 31 ottobre, ha ribadito Don Emilio Salvatore (nella foto) Parroco di Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese, vivremo ancora una volta questo appuntamento nella Chiesa di Santa Lucia ad Aquas  a quattro passi dalla centralissima Piazza Carmine seguendo il seguente programma: alle ore 18.00 Santa Messa vespertina, alle 19,00 "La santità secondo Francesco: una lettura della Gaudete et exultate", riflessione a cura del Prof. don Armando Nugnes, docente di Teologia dogmatica presso la Pontificia Facoltà teologica dell'Italia meridionale di Napoli; al termine, a seguire solenne Veglia in compagnia di alcuni dei nuovi Santi (Paolo VI, Mons. O. A. Romero, Vincenzo Romano, Nunzio Surprizio) recentemente canonizzati.
Pietro Rossi

PRESENTATO IL LIBRO DI POESIE “EMOZIONI” DI MARIA ANTONIETTA RAVIELE.





PIEDIMONTE MATESE – Un vero successo la presentazione del libro di poesie “Emozioni” di Maria Antonietta Raviele che si è tenuta Sabato 27 ottobre   presso la Biblioteca Comunale “Aurora Sanseverino” di Piedimonte Matese. La presentazione è stata curata dalla Prof.ssa Flora Santangelo e dalla Prof.ssa Cristiana Ferrucci, le poesie sono state recitate dal dott. Giuseppe Semplicio che è stato accompagnato dai brani musicali di Teleion Ensemble con i Maestri Pellegrino Armellino al fagotto e Antonio Bellone al pianoforte. Una manifestazione veramente ben riuscita a cui ha partecipato anche  la Prof.ssa Pasqualina Masella Assessore alla Cultura che ha portato i saluti del Sindaco Di Lorenzo e dell’amministrazione tutta.Il folto pubblico accorso ha molto apprezzato la genuinità e la semplicità dei scritti di Maria Antonietta Raviele, dettati sempre dal cuore, storie di vita quotidiana che affondano le radici nella vita familiare e lavorativa. Nella raccolta di poesie c’è spazio per tutti, per  i figli, il  marito e i genitori. Non mancano certo le emozioni legate al lavoro,  con poesie sulla violenza di genere, suicidio giovanile, eventi drammatici come il terremoto, ma anche dei nostri paesaggi innevati e della ferrovia quasi abbandonata. Un successo veramente meritato quello dell’autrice piedimontese che ben presto si è fatta apprezzare per la sua semplicità nell’esprimersi e lo spirito di osservazione. Un curriculum ricco di successi e di menzioni speciali a vari concorsi letterari in tutta Italia a cui si aggiunge la targa di merito per la poesia al Premio Olmo 2018 di Raviscanina, la manifestazione che si terrà il 3 novembre prossimo ottenuta dal libro “Emozioni”.


Pietro Rossi

27 ottobre 2018

Successo del Convegno “Giovani e Sviluppo, l’Agro che riparte”.


CESA - Grande partecipazione di amministratori e cittadini ieri sera al convegno ‘Giovani e Sviluppo, l’Agro che riparte’, che si è tenuto nella sala consiliare del Comune di Cesa. All’incontro, organizzato dal consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco e dal coordinatore di ‘Campania libera’ Cesario Villano, sono intervenuti, oltre ai sindaci dell’agro aversano, anche il vicepresidente della Provincia di Caserta Rosario Capasso, l’assessore regionale al Lavoro Sonia Palmeri e il consigliere del presidente della Regione Campania all’Agricoltura Franco Alfieri. «Lavoro ed agricoltura – ha affermato il vicepresidente della commissione alle Attività produttive Luigi Bosco - non sono più un tabù per i giovani campani, alla luce delle misure messe in campo e di quelle che a breve verranno pubblicate. In materia di Piano di sviluppo rurale (PSR) si stanno spendendo i fondi a disposizione con una velocità impressionante: nemmeno un euro permetteremo che torni indietro a Bruxelles perché non speso. Attraverso il Piano Lavoro del governatore De Luca, la Regione formerà, con propri fondi, gli oltre diecimila giovani che saranno immessi nella Pubblica amministrazione».
Pietro Rossi

26 ottobre 2018

Chiusura del progetto “SCUOLA VIVA” dell’I.C. “Luigi Settembrini” con l’Assessore Regionale Lucia Fortini


MADDALONI - Venerdì, 26 ottobre, a partire dalle ore 16.00, nella sala Carafa e nella sala Chollet della Fondazione "Villaggio dei Ragazzi   si è tenuta la giornata di chiusura dell'evento "Scuola Viva", organizzato dalla Dirigente scolastica dell’I.C. “Luigi Settembrini” di Maddaloni, Tiziana D’Errico, che ha scelto il “Villaggio” quale contenitore di un evento progettuale significativo per l’istruzione e la formazione dei giovani del territorio.  Diversi gli stands allestiti nei locali dell’Opera calatina, ove gli studenti della scuola secondaria del Settembrini hanno dato prova all’Assessore regionale alla Pubblica Istruzione e alle Politiche Sociali della Regione Campania, Lucia Fortini, presente per l’evento, e al folto pubblico intervenuto, delle proprie abilità nel realizzare le svariate attività contenute nei differenti moduli facenti parte del progetto: “Evviva il cambiamento”. Hanno collaborato alla sua realizzazione L’ISTITUTO TECNICO “Villaggio dei Ragazzi”, l’Associazione di volontariato A.NA.VO, la Scuola d’Inglese, ALBION, l’Associazione culturale, “L’ISOLA”, la Cooperativa sociale, OBELIX. In tale contesto, i Coordinatori Scolastici della Fondazione, Giovanna D’Onofrio e Claudio Petronehanno presentato l'eccellenza del “Villaggio”, illustrando, attraverso l’allestimento di specifici stand, le molteplici capacità formative dell'Ente nel campo dell’Elettronica, della Robotica, della Meteorologia, dell’Informatica, delle Lingue e dell’Enogastronomia, che permettono agli studenti l’acquisizione di una preparazione mirata al proseguimento degli studi universitari o ad un rapido ingresso nel mondo del lavoro. A fare gli onori di casa, per l'occasione, è stato il Commissario Straordinario del Villaggio, Felicio De Luca, che ha in primo luogo ringraziato l’Assessore regionale Fortini per le rassicuranti parole da questa spese, nel corso dell'evento, in merito alla Fondazione. Sul “futuro prossimo” dell’Ente maddalonese, la Fortini ha, infatti, testualmente dichiarato: Qualche settimana fa abbiamo approvato in Giunta una nuova delibera che conferma il Commissario Felicio De Luca alla guida del Villaggio dei Ragazzi, e il nostro impegno economico a favore dell’Ente maddalonese. Abbiamo stanziato, infatti, in bilancio altri tre milioni di euro per i prossimi tre anni. Non voglio assolutamente immaginare che il Tribunale non voglia dare una possibilità a questa Opera straordinaria, in considerazione anche del grande sforzo che la Regione Campania continuerà a sostenere”. Il Commissario De Luca ha altresì ringraziato la Dirigente D’Errico  per aver pensato al “Villaggio” come partner e  come miglior vetrina del suo progetto e il Sindaco della Città di Maddaloni, Andrea De Filippo,   la cui “vicinanza” dimostra il sentimento di benevolenza che nutre nei confronti dell’Ente maddalonese. A tale riguardo, De Filippo ha affermato: “Sappiamo che i prossimi giorni saranno decisivi per il futuro della Fondazione. Il fallimento è un’ipotesi sciagurata. Lo scenario che ci auguriamo è di vedere un Villaggio dei Ragazzi che torni totalmente alla sua funzione di assistenza rimarcando una volta di più l’intuizione di Don Salvatore D’Angelo. Sono certo che la Magistratura avrà la capacità di comprendere che l’Ente maddalonese non è un’impresa tecnica ma solo sociale e merita la continuità. Il Villaggio dei Ragazzi è Maddaloni e Maddaloni è soprattutto il Villaggio dei Ragazzi. Non è un’opzione ma un dover far sì che il Comune e la Fondazioni camminino in piena sintonia”.
Pietro Rossi

L’ON. SARRO CRITICA IN AULA LA FARRAGINOSITÀ DEL DECRETO SU GENOVA E ISCHIA DEL GOVERNO CONTE


“È evidente che chi ha scritto il testo del decreto contenente le misure in favore di Ischia, non conosce la situazione dell’isola nè le problematiche relative alla sua ricostruzione”.Ha esordito così nel tardo pomeriggio di ieri, il deputato Carlo Sarro (nella foto) nel suo intervento alla Camera, nel corso della discussione sul Decreto Genova che riguarda anche l’isola di Ischia, colpita un anno fa dal terremoto.  “Un provvedimento che è stato avvolto da una polemica negli ultimi giorni relativa alla emanazione di un condono: condono sì, condono no. In realtà, questo provvedimento determina soltanto un aggravamento dal punto di vista dei procedimenti, della confusione normativa, e l'unica cosa che sicuramente produrrà sarà un gigantesco contenzioso, oltre a non facilitare e sostenere in alcun modo l'opera di ricostruzione. Innanzitutto, contrariamente a quanto sbandierato in tante dichiarazioni, non fornisce alcuna tutela dal punto di vista ambientale, fino a giungere al paradosso che chi è titolare di un immobile interamente abusivo e che non ha prodotto impugnativa può dare avvio ai lavori, mentre, viceversa, chi ha invocato la tutela giurisdizionale, attivando, evidentemente, quelli che sono i rimedi consentiti dal sistema, si vede preclusa questa possibilità”, spiega il parlamentare campano. “Ancora, è consentita la scrutinabilità e la valutazione della domanda di condono, del terzo condono, che ordinariamente non sarebbe possibile, ma la confusione è assoluta e cresce ulteriormente nelle previsioni successive, perché nel decreto è prevista l'esclusione dal contributo degli incrementi volumetrici che sono stati condonati. Quindi, noi abbiamo una doppia disparità di trattamento tra volumi ordinari, volumi condonati, che, per essere condonati, devono essere assolutamente conformi alla normativa anche edilizia ed urbanistica, altrimenti non potrebbero esserlo, ma, soprattutto, poi, il testo di legge genera una ulteriore disparità con quelli che sono gli immobili per i quali c'è stato condono, pur senza incremento di volume. Infine, la possibilità prevista in alcuni comuni, giustamente colpiti dal terremoto dell'Italia Centrale e quindi ricompresi in un'area geografica, di sanare una serie di illeciti edilizi e di irregolarità edilizie, non viene estesa per i tre comuni dell'isola di Ischia perché il Governo così ha deciso. Altro che condono applicato all'isola d'Ischia, è stata reiterata una discriminazione e una disparità di trattamento che non ha alcuna giustificazione sul piano giuridico, ma soprattutto non ha alcuna giustificazione sul piano politico. Non esistono cittadini figli di un Dio minore”, conclude Sarro. 

L’ASSOCIAZIONE STORICA MEDIO VOLTURNO DOMENICA PRESENTA IL LIBRO “ PUNTO E A CAPO “


Piedimonte Matese (NICOLA IANNITTI) - Domenica 28 ottobre alle ore 17,30, nella sala Minerva dell’Associazione Storica del Medio Volturno si presenta il libro “ Punto  e a Capo “ di Luigi Cimino (nella foto). Interverranno il dr. Pasquale Simonelli, Presidente del sodalizio, Mons. Vito Telesca, Vicario Generale Archidiocesi di Potenza e compagno di studi Università Lateranense, l’avv.Rocco Marcaccio e Luigi Cimino, autore del libro. Nato a Valle Agricola, vive a Piedimonte Matese  ed esercita l’attività di avvocato. Si interessa, da molti anni, alla storia locale, alle problematiche del Matese ed agli studi letterari ( racconti, poesie, turismo).Ha collaborato con vari giornali: “Roma” dal 69 al 71, “Mattino” dal 71 al 75, e poi con “Segnali”, con “Il Giornale di Caserta” con la rubrica settimanale “Zoom” ed altri. Ha ricevuto, tra gli altri:  nel Novembre 1977 il prestigioso Premio “Casa Hirta”. storia-poesia  turismo  per Valle Agricola, 1975; il Premio di cultura dell’Associazione Storica Medio Volturno per la “Poesia” il 28.1.1996 ed il Premio di Poesia  dell’Associazione Storica del medio Volturno nell’anno  2007   classificandosi al 1° premio per la poesia “Alluè?”  ed al 3° premio per il racconto: “Le campane del paese natio”. “Punto e... a capo” è l’ultima sua produzione, tra le tante, indicate nel testo. Valle Agricola: Fontana Quercia.Valle Agricola: il centro con la Chiesa di S. Sebastiano M., romanica  e con la bella facciata in  pietra locale.“Punto e... a capo” è il racconto di vita vissuta, narrato come fosse un romanzo, sulle ali dei ricordi, delle emozioni, delle sensazioni e degli affetti per la famiglia. E’ un  best seller scritto con il cuore e con uno “stile limpido” che si legge tutto d’un fiato, ma che  può essere anche assaporato, gustato, apprezzato  in ogni sua pagina, in compagnia con l’autore, che non si limita al semplice racconto, ma aggiunge considerazioni e spunti che servono al lettore come stimolo di vita, come esempio da seguire,come utile occasione  di viaggio.

Le opere dell’artista Anna Zulla alla XXXI° Edizione del “Premio Prof. Giuseppe Moscati”.



Casanova di Carinola- Domenica 28 ottobre, a partire dalle ore 16:00, si svolgerà la XXXI° Edizione del Premio Prof. Giuseppe Moscati nella storica cornice duecentesca del Convento Francescano di Casanova di Carinola (Ce). La manifestazione, che gode del patrocinio del Senato della Repubblica Italiana, della Regione Campania, del Comune di Carinola, è organizzata, come ogni anno, dalla instancabile dott.ssa Amelia Ullucci e presentata dal giornalista Rai Nando Santonastaso. Per questa edizione, il messaggio fondamentale del Premio è “la professione medica come missione d’amore” e verrà conferito alla Clinica dei Primari in pensione e ai suoi operatori sanitari, “che fanno della loro professione un mezzo per lenire le altrui sofferenze, sull’esempio dello stesso Moscati”.  Anche quest’anno le opere della pittrice matesina Anna Zulla (nella foto) sono state scelte per omaggiare un ospite dell’evento, il Dott. Diego Falchetti, primario della UOC di Chirurgia Pediatrica del Niguarda, al quale va uno speciale riconoscimento per il suo operato svolto con scienza ed amore.  L’evento si riconferma ricco di emozioni e ospiti. Saranno presenti: il Prof. Mario Melazzini, Direttore Scientifico Fondazione Maugeri al quale va la Medaglia del Senato della Repubblica Italiana e la Medaglia bronzea dell' Ente di Formazione Ricerca e Studi sulla Pace Jus et Pax "Sergio e Mariastella Sera"; il gruppo cinofilo Umbro dei Vigili del Fuoco impegnati ultimamente nel crollo del ponte a Genova formato; il Prof. Francesco Deodato, Direttore dell'Unità Operativa, che ritira il la Targa della Regione Campania per la UOC di Radioterapia della Fondazione Giovanni paolo II° di Campobasso; Katia Villirillo, Fondatrice dell'associazione Libere donne di Crotone, alla quale va il premio "Angelo della vita" per l'impegno verso le donne vittime di violenza salvate dalla strada e dalla droga; la Dott.ssa Ella Clafiria Grimaldi, che inaugurerà l’inizio dell’evento con un “dolce appello alla misericordia divina” dal titolo Pane nostrum, scritto da un medico pugliese, Raffaele Grimaldi, contemporaneo del Moscati. Infine, la Targa del Comune di Carinola va alla manifestazione dell’Infiorata, organizzata nel mese di maggio, da Ilaria Pagano.

Pietro Rossi

24 ottobre 2018

Fabrizio Acciaro chiede un’attenzione maggiore dell’Iacp


MARCIANISE - Si chiama Fabrizio Acciaro (nella foto), ha 39 anni, è laureato in Giurisprudenza ed abita nel Parco Primavera di Marcianise (Caserta), all'interno di una palazzina dell’Iacp situata al primo piano della Palazzina N Scala A al civico 17. Da tantissimi anni convive con una malattia degenerativa ed è costretto su una sedia a rotelle. Non solo, a causa del diabete, è diventato recentemente ipovedente e da luglio scorso ha iniziato anche la dialisi che deve effettuare ben quattro volte a settimana. Vive con la madre 74enne, anch’essa invalida, ed è aiutato nei sui fabbisogni da un assistente materiale fornito dai Servizi Sociali del Comune di Marcianise. Fabrizio è scampato a due infarti ed un arresto cardiaco e si attacca alla vita con tutte le sue forze anche se spesso è costretto ad affrontare battaglie per far valere i suoi diritti di disabile grave. Anni fa, quando era ancora ventenne e giovane universitario, intraprese e vinse una battaglia per far dotare la sua palazzina di un ascensore-montacarichi per disabili. Da circa dieci anni questo strumento, indispensabile per uscire di casa, fare qualche visita e andarsi a curare, si guasta in continuazione e per aggiustarlo la ditta incaricata della manutenzione da parte dell’Iacp, ci mette giorni, se non settimane. Durante i periodi di non funzionamento del montacarichi, per il passato, Fabrizio era costretto a strisciare per le scale. Ora che le sue condizioni di salute sono peggiorate è obbligato a chiamare addirittura i Vigili Del Fuoco per uscire di casa. Dentro al montacarichi, ma anche sulle scale, quando piove scorre l’acqua che si infiltra nelle mura delle palazzine e la situazione è peggiorata a seguito della grave grandinata dello scorso anno che ha danneggiato fortemente la copertura del suo stabile. Fabrizio Acciaro chiede un’attenzione maggiore delle istituzioni, in particolare l’Iacp, perché la sua abitazione è priva di termosifoni e non è adatta a far vivere dignitosamente un disabile grave. Le finestre sono in ferro e d’inverno gli spifferi gelidi rendono la sua camera da letto un vero e proprio frigorifero. Un cane fa la vita meglio di me” – si sfoga Fabrizio chiedendo di non essere lasciato solo. “Anche le ore di assistenza materiale – continua – non sono abbastanza. Gennaro (l’assistente che lavora per una cooperativa incaricata dal Comune di Marcianise ndr), ha un monte ore che copre soltanto tre giorni alla settimana. Gli ambulanzieri del servizio di dialisi, che colgo l’occasione per ringraziare insieme ai Vigili del Fuoco, quando il montacarichi non è funzionante devono prendermi in braccio e portarmi fino a giù. Una situazione assolutamente insostenibile”.

23 ottobre 2018

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca arriva a Casapulla per presentare il Piano per il Lavoro della Regione.


CASAPULLA - L'iniziativa, organizzata dal consigliere regionale di 'Campania libera - Psi - Davvero Verdi' Luigi Bosco, si terrà martedì 30 ottobre, a partire dalle ore 18, presso il Teatro Comunale di via Fermi a Casapulla. Introdotti e moderati dall'avvocato Linda Maisto, saggista di tematiche regionali, interverranno il sindaco di Caserta Carlo Marino, il vicepresidente della Provincia di Caserta Rosario Capasso e il consigliere del presidente alla Riforma della Pubblica amministrazione Pasquale Granata. Dopo l'intervento del padrone di casa Luigi Bosco, vicepresidente della commissione alle Attività produttive, Industria e Lavoro, le conclusioni dell'importante convegno saranno affidate al governatore della Campania Vincenzo De Luca. «Durante l'incontro del 30 ottobre a Casapulla - afferma il consigliere regionale Bosco - saranno illustrate tutte le tappe dell’iniziativa messa in campo dalla Giunta Regionale per l'inserimento di personale nuovo all'interno delle Pubbliche amministrazione campane. Sarà l'occasione per comprendere in maniera concreta i tempi e le modalità dell'intero iter, compresi gli adempimenti che le amministrazioni dovranno porre in essere per poter aderire al progetto». 
Pietro Rossi

CINZIA ARENA AL CONGRESSO MONDIALE DEI COOPERATORI SALESIANI



PIEDIMONTE MATESE - Dal 25 al 28 ottobre 2018 presso la struttura denominata “Fraterna Domus” sita in via Sacrofanese n. 25  a Roma l’Associazione dei Salesiani Cooperatori vivrà un momento di forte spiritualità e impegno con la celebrazione del V Congresso Mondiale al quale parteciperanno circa 400 rappresentanti dell’Associazione provenienti da tutto il mondo. Tra i tanti rappresentati anche la dott.ssa Cinzia Arena,cooperatrice e nostra concittadina, dal 2016 amministratore mondiale dell'Associazione dei Salesiani Cooperatori e quindi si occupa della parte economica, giuridica e amministrativa di tutta l'Associazione formata da circa 30.000 associati provenienti da tutto il mondo.  Per il Congresso Cinzia Arena (nella foto) terrà una relazione sulla solidarietà economica tra tutti i membri dell'Associazione, tradotta in quattro lingue (francese, inglese, portoghese, spagnolo) e presenterà una sua  revisione del documento ASE (Animare la Solidarietà Economica) ossia un sussidio su come attuare nel concreto tale solidarietà economica, anche questo scritto è tradotto in quattro lingue. Il tema del Congresso Mondiale, ha ricordato Noemi Bertola Coordinatrice Mondiale dei Cooperatori Salesiani, sarà “Salesiani cooperatori: chiamati ad essere corresponsabili per rispondere alle nuove sfide”, si parlerà della corresponsabilità di ciascuno associato al benessere del mondo e in particolare al benessere dei giovani. Credo che la tematica sia di forte interesse in quanto tocca temi di carattere sociale, politico, religioso, economico ed educativo, mettendo in evidenza le linee operative che l’Associazione Salesiani Cooperatori intende intraprendere nella corresponsabilità, operando nell’ambito della Famiglia Salesiana, tenendo conto delle sfide mondiali identificate.

Pietro Rossi