19 gennaio 2019

LEGGI RAZZIALI, UGO FOA’ A PIEDIMONTE MATESE



Piedimonte Matese. A 80 anni dall’emanazione delle leggi razziali in Italia, il Forum della Gioventù di Piedimonte, con  il patrocinio morale del comune di Piedimonte Matese e il Rotary Club Piedimonte Matese, ha organizzato un incontro con gli studenti e la cittadinanza in occasione della Giornata della Memoria. Il convegno “1938-2018: a 80 anni dalle Leggi Razziali in Italia” si terrà giovedì 24 gennaio, presso l’auditorium comunale, Chiostro di San Domenico, alle ore 10:00. Un incontro voluto fortemente dal Forum della Gioventù per trasmettere alle future generazioni l’impegno e l’importanza del ricordo quale unico strumento in grado di evitare il ripetersi degli stessi orribili errori e che vedrà la straordinaria partecipazione di Ugo Foà (nella foto), testimone delle leggi razziali del 1938.  Una storia toccante quella di Foà, sopravvissuto alle persecuzioni, ma vittima delle prime emanazioni razziali, che gli impedirono di frequentare la scuola pubblica in quanto “appartenente alla razza ebraica”. Una storia che Ugo Foà continua a raccontare ai giovani a 80 anni da una delle pagine più atroci della storia, una testimonianza, una memoria che porta in giro come segno di vendetta nei confronti di un passato ingiusto e crudele e che, il 24 gennaio renderà agli studenti del capoluogo matesino e ai cittadini. L’incontro sarà accompagnato da un intermezzo musicale a cura degli allievi del Liceo Musicale “G.Galilei” di Piedimonte diretti dal prof. Giovanni Govelli. Nello specifico, un ensemble di ottoni e percussioni eseguirà un arrangiamento del famoso tema dal film “La vita è bella” di N. Piovani per poi concludere con una esibizione delle docenti Alessandra Rigliari al violino e Marilena Gambella al pianoforte che eseguiranno il celebre brano della colonna sonora del film “Schindler’s List” di J. Williams.  Ad aprire la manifestazione Annabella Ciardiello, Vice-Coordinatore del Forum della Gioventù di Piedimonte Matese per poi passare ai saluti da parte del primo cittadino della città, Dott. Luigi Di Lorenzo e del presidente del Rotary Club Piedimonte Matese, Dott. Alfonso Marra. Modera l’incontro la Prof.ssa Valentina Monte.

Pietro Rossi

18 gennaio 2019

L’ISTITUTO COMPRENSIVO DI ALIFE RITROVA LA SUA AUTONOMIA,


ALIFE - Open day domani mattina, venerdì 18, alle scuole materne dI Via Volturno e della frazione San Michele che fanno parte dell’Istituto Comprensivo fresco di ritrovata autonomia. Su iniziativa del dirigente scolastico Bernarda De Girolamo (nella foto), la giornata di domani venerdì vedrà i plessi dell’infanzia di porta Fiume, nel centro cittadino, dalle ore 10 alle ore 11, e di via Forma, a San Michele, dalle ore 14 alle ore 15, aprire le proprie porte alle famiglie dei bambini che dovranno iscrivere i propri figli alla materna per il prossimo anno scolastico 2019/2020.Preside e maestre saranno impegnate a  promuovere l’offerta formativa dell’istituto comprensivo e ad accogliere i potenziali nuovi piccoli alunni, coloro che devono iscriversi entro il 31 gennaio prossimo, unitamente ai rispettivi genitori. Anche l’Amministrazione comunale, nell’occasione, sarà presente all’open day ed al fianco delle maestre per sostenere l’attività posta in essere dalla dirigenza scolastica ed illustrare, anche nei prossimi appuntamenti, ambienti, attività, progetti e personale impegnato a vario titolo nel garantire il miglior percorso didattico e formativo ad ogni alunno,  “Lo sforzo compiuto dall’Amministrazione comunale per riacquisire l’autonomia per il nostro Istituto Comprensivo è stato premiato tanto che, dal prossimo 1 settembre, Alife riavrà la presidenza in sede che consentirà di seguire ancora meglio i nostri alunni ed i processi formativi destinati ai nostri figli. È indubbio che la nostra città non meritasse di perdere la dirigenza scolastica, così come è inconfutabile oggi che il suo ripristino ci dà una marcia in più e ci permette di programmare dirà in poi l’attività didattica  in maniera più adeguata e consona al nostro territorio. Ecco perché domani, ed anche nei prossimi giorni, saremo presenti come Amministrazione all’Open Day così da dialogare con le famiglie e dare il segno di un’attenzione ai bisogni e alle aspettative di genitori ed alunni, che siamo pronti a garantire in maniera puntuale e costante”, dichiarano il sindaco Maria Luisa Di Tommaso e l’assessore alla Pubblica Istruzione Caterina Ginocchio. 
Pietro Rossi

TERZA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO “BRUNO MISELLI” A PIEDIMONTE MATESE

Gianni Parisi

PIEDIMONTE MATESE - Premio letterario “Bruno Miselli“, giunto ormai alla sua terza edizione. Ad ospitare la kermesse letteraria, quest’anno, sarà l’auditorium comunale di San Domenico sabato 19 gennaio alle ore 17.30. “Il premio è un modo che intende coniugare la dedizione per mio padre Bruno e l’amore per l’arte e la cultura, senza trascurare il mio paese natio, Piedimonte Matese dove, da tre anni ormai, si ritrovano per l’occasione poeti, scrittori, attori di fama nazionale e persone impegnate costantemente nel sociale”. Lo ha detto la Prof.ssa Nina Miselli, figlia del compianto Bruno al quale è intitolato il premio, che ha voluto questa manifestazione. A decretare i vincitori della sezione “Racconto”, “Poesia inedita” e “Poesia edita” un team già consolidato : Lino Diana, Federica Cinotti e Valentina Monte. I vincitori per le sezioni speciali: letteratura, cinema e tv, giornalismo, sport e sociale sono: Per la sezione Sport”, viene assegnata all’Associazione sportiva di nuoto “Time Limit” e Premia il Dr. Luigi Frasso di Capua.  Andrà a Franco Tontoli il premio giornalistico che sarà premiato dal Presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania dr. Ottavio Lucarelli. Il Premio per il “Sociale”  va ai Vigili del Fuoco della Provincia di Caserta. Premia Lorenzo Applauso direttore responsabile Casertasera.it. IL Premio per il TEATRO-CINEMA-TV, va ad un grande attore GIANNI PARISI Premia Emilio Salvatore. Il Premio LETTERATURA A PIER PAOLO SEGNERI Premia la giornalista della Rai Camilla Nata. Il Premio Poesia Edita a Salvatore Guerrieri: con la poesia “Parlami D’amore” Premia la scrittrice piedimontese Federica Cinotti. Il Premio per la poesia inedita va a Mirko Gloriani: con la poesia “Alzheimer” premia il Dott. Lino Diana presidente della giuria del Premio Letterario “Bruno Miselli” Premio per il racconto a Flora Santangelo : con il racconto Ho incontrato un angelo Premia Mina Fiore fotografa internazionale, autrice di numerose mostre che ha riscosso ampi consensi dal pubblico e critica. Premio Menzione d'onore il cui nome sarà rivelato durante la cerimonia Premia Jane Dolman Docente di madre lingua inglese e traduttrice letterario di vari autori famosi come Vittorio Sgarbi. 
Pietro Rossi

16 gennaio 2019

SERATA DI GALA AL ROTARY CLUB ALTO CASERTANO VISITA DELL’ING. SALVATORE IOVIENO GOVERNATORE DEL DISTRETTO 2100 A.R.


Piedimonte Matese - Grande attesa tra i rotariani della Media Valle del Volturno e dell'AltoCasertano per la serata di gala in programma giovedi sera 17 prossimo  organizzata dal Rotary Club AltoCasertano Piedimonte Matese in occasionedella visita  ufficiale annuale del. Governatore del Distretto “2100 0 “ A.R.2018//2019 , Ing. Salvatore Iovieno (nella foto).. La visita del  governatore costituisce un appuntamento fondamentale  per la vita di un Rotary  Club, motivo per  cui è important e doverosa la presenza di tutti i SOCI per una  una reciproca conoscenza personale  e delle attività del Club in linea con le indicazioni del Rotary International . La  prima   tappa alle ore 18.00 presso l'Associazione Storica del MedioVolturno, sede della sede storica del Medio Volturno,dove, nella sala Minerva, incontrerà ll  Presidente del Club  dr  Alfonso Marra  con il segretarioo del Club; Alle ore 18,30 Il governatore incontra il Consiglio Direttivo; Alle ore  19,30  il Governatore incontra i Dirigenti del Club Rotaract; Alle 20.00  Conviviale con signore      presso la splendida location   del ristorante “ Villa Turrita” di  Dragoni.

 NICOLA IANNITTI

15 gennaio 2019

I GIOVANI E L'ECONOMIA E' IL TEMA DEL TERZO INCONTRO GIOVANILE AL CIRCOLO FRASSATI DI PIEDIMONTE MATESE.


PIEDIMONTE MATESE - Una grande attenzione sta mettendo la chiesa locale sulle problematiche dei giovani grazie all'impegno del Parroco Don Emilio Salvatore che sta vitalizzando l'attività del Circolo Culturale Giovanile Frassati. La Comunità parrocchiale di Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese ha reso noto il programma del terzo incontro presso il Circolo culturale giovanile “Pier Giorgio Frassati”in programma per venerdì 18 gennaio 2019 alle 19.00, presso la sede storica di via A.S. Coppola, adiacente alla Chiesa parrocchiale. Tema dell’incontro sarà “I giovani e l’Economia, quale futuro?”. Cuore dell’appuntamento sarà l’intervento con padre  Nicola Riccardi OFM (NELLA FOTO), sottosegretario del Dicastero per lo sviluppo umano integrale. Nato a Telese Terme, in provincia di Benevento, il 17 novembre 1965, il prof. Riccardi ha conseguito il dottorato in Scienze sociali presso la Facoltà di Scienze Sociali della Pontificia Università Gregoriana e la laurea in Scienze economiche e bancarie presso la Facoltà di Scienze Economiche e Bancarie dell’Università degli Studi di Siena. Autore di numerosi articoli e saggi comparsi su miscellanee e riviste, il prof. Ricciardi è anche professore aggiunto della Cattedra di Giustizia e Pace presso la Facoltà di Teologia della Pontificia Università Antonianum. Come di consueto, all’incontro seguirà un momento di dibattito con i presenti.
Pietro Rossi

14 gennaio 2019

INIZIATIVE DELLA COMUNITÀ PARROCCHIALE DI AVE GRATIA PLENA PER IL MESE DI GENNAIO, MESE DELLA PACE.


PIEDIMONTE MATESE - La Comunità parrocchiale di Ave Gratia Plena a Piedimonte Matese intende valorizzare pienamente questo mese di gennaio, mese della Pace, con una serie di iniziative che saranno integrate nella vita e nelle tradizioni della Parrocchia. Due in particolare, sono degne di nota:
Giovedi 17 gennaio 2019, Memoria liturgica di Sant’Antonio abate, presso la Cappella del Santo antistante la Stazione ferroviaria, al termine della Messa delle 17.30 (nella quale verrà praticato il rito secolare della Benedizione degli animali) verrà acceso il Falò della pace, prendendo spunto da un’usanza tradizionale. Intorno al falò, ci sarà un’animazione a tema, curata dai ragazzi dell’Oratorio, dai membri dell’Azione Cattolica parrocchiale e dai ragazzi del Catecumenato crismale.
Inoltre, lungo tutto il mese di gennaio, nei pressi dell’altare maggiore del Santuario di Ave Gratia Plena, sarà presente l’Ulivo della pace, quale segno ed auspicio per una nuova stagione di concordia nelle piccole e grandi realtà della nostra società.
Pietro Rossi

11 gennaio 2019

DOMANI SERA LA CANTATA DEI PASTORI PRESSO LA CHIESA DEL CARMINE A PIEDIMONTE MATESE


PIEDIMONTE MATESE – Domani Sabato 12 e domenica 13 gennaio 2019 alle ore 20,00 presso la Chiesa del Carmine in Via A.S. Coppola a Piedimonte Matese, la Compagnia Teatrale dei “Tipi Loschi” del Circolo Culturale Giovanile “Piergiorgio Frassati” metterà in scena la “Cantata dei Pastori”, opera del teatro religioso tardo-seicentesco, edita nel 1698 da Andrea Perrucci (con lo pseudonimo di Ruggiero Casimiro Ugone). La Cantata, che conobbe grande successo nel corso del 700 e che da circa quaranta anni viene riportata in scena durante le festività natalizie della compagnia teatrale di Peppe Barra, sarà presentata in una veste inedita, seguendo un adattamento che si deve alla regia di Don Emilio Salvatore, accompagnato dalle musiche originali, eseguite da Angela Faraone, Aldo Amodeo,Enzo Altieri, Elvio Lombardi, Giacinto Cirioli, Antonio Pascale e Antonio Mannillo. Raffaele Cappiello e Mario Rapa cureranno gli allestimenti scenici, mentre a Lucia De Luca sono affidati i costumi di scena, ricalcanti l’abbigliamento originale dei personaggi che verranno interpretati da: Francesco Lutri, Gino Palumbo, Alfonso Feola, Livio Di Buccio, Netta Antonucci, Pina Festa, Alessandro Dainese, Giacomo Cirioli, Michele Stellato, Gianluca Sorrentino, Roberto Di Buccio, Maria Carolina Marra, Ludovica Feola e Fabrizio Sabino. La scelta di rappresentare la Cantata nel fine settimana successivo alla solennità dell’Epifania non è causale: infatti l’idea di portare in scena un’opera del teatro dedicato alla tradizione gesuitica si sposa perfettamente con l’intento di sottolineare in maniera più evidente la chiusura del tempo liturgico del Natale che quest’anno cade proprio il 13 Gennaio.
Pietro Rossi

10 gennaio 2019

PRIMO INCONTRO DELL’AZIONE CATTOLICA DI AVE GRATIA PLENA DEL NUOVO ANNO.


PIEDIMONTE MATESE – Procede il percorso formativo intrapreso dal gruppo adulti di Azione Cattolica della Parrocchia Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese. “Accogliere per generare“ è stato il tema proposto da questo primo incontro del 2018 ad introdurre l’incontro è stato Don Domenico La Cerra che ha sottolineato l’importanza del discernimento come au­tentico stile per cercare di non farsi inebriare dalla ten­tazione di liberarsi del proprio passato, intraprendendo la via di un’innovazione fine a se stessa, ma anche evi­tando di farsi immobilizzare dall’inerzia che proviene dal costante ripiegamento in un glorioso passato. Ciò vale particolarmente per gli adulti di Azione Cattolica che nella vita asso­ciativa sono principalmente interpellati a trasmettere e a testimoniare senza mai stancarsi di apprendere e lasciarsi condurre. A tal proposito è bene ricordare le parole di Papa Francesco nel Gaudete et exsultate, n. 169: «Il discernimento è uno strumento di lotta per seguire meglio il Signore. Ci serve sempre: per essere capaci di riconoscere i tempi di Dio e la sua grazia, per non spre­care le ispirazioni del Signore, per non lasciar cadere il suo invito a crescere».
Pietro Rossi


FORZA ITALIA INAUGURA LA NUOVA SEDE DEL COORDINAMENTO PROVINCIALE A CASERTA


CASERTA - Cerimonia di inaugurazione sabato prossimo, 12 gennaio, della nuova sede del coordinamento provinciale di Forza Italia. Con inizio alle ore 10,30, in via Maielli-angolo via Mazzini, il popolo azzurro di Terra di Lavoro ritroverà la propria casa grazie all’azione posta in essere dall’attuale vertice provinciale del partito retto dal presidente, On. Carlo Sarro (nella foto), e dal coordinatore, Avv. Giorgio Magliocca. A presenziare al taglio inaugurale saranno la vice presidente della Camera dei Deputati, On. Mara Carfagna, il coordinatore regionale di Forza Italia, Sen. Domenico De Siano, il deputato Sarro, il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, il vice coordinatore regionale del partito, Massimo Grimaldi, e la coordinatrice regionale di Azzurro Donna, Adele Vairo.  “Il nuovo anno inizia nel migliore dei modi per Forza Italia che aprirà i battenti della propria sede provinciale, consentendo al coordinamento di rilanciare l’azione politica sull’intero territorio di Terra di Lavoro grazie anche ad una rinnovata organizzazione interna.  La presenza di un luogo fisico darà la possibilità al popolo azzurro di avere un valido punto di riferimento dove potersi incontrare, riunire e discutere delle tante problematiche che attanagliano il territorio casertano.  Siamo sicuri che Forza Italia potrà programmare i prossimi appuntamenti elettorali ed affrontare le sfide politiche che ci attendono con maggiore incisività ed attenzione alle esigenze delle comunità locali, grazie al contributo fattivo di iscritti e simpatizzanti che rappresentano il vero motore di un partito plurale e moderato come il nostro”, dichiarano il presidente provinciale Sarro ed il coordinatore Magliocca. 

Comunicato Stampa

TENTATIVO DI FURTO ALLA CASA PARROCCHIALE DEL RIONE VALLATA


PIEDIMONTE MATESE -  Il rione Vallata di Piedimonte Matese di nuovo alla ribalta per episodi di furto presso case ed abitazioni. L’altra sera c’è stato un tentativo di furto anche presso la Casa Parrocchiale di Ave Gratia Plena che è anche  sede dell’Oratorio. A raccontare l’accaduto è stato lo stesso Parroco Don Emilio Salvatore (nella foto) che ha anche sollecitato un intervento più incisivo a chi è preposto alla sicurezza della comunità. "Purtroppo devo confermare, ha ribadito Don Emilio, il tentativo di furto avvenuto la notte scorsa: sono stati scassinati alcuni infissi ma, fortunatamente, non é stato sottratto nulla, a parte pochi euro che occorrevano per alcune spese correnti. Carissimi, per quante volte il nostro Oratorio potrà essere visitato dai ladri, non verrà trovato nulla, perché io sono un sacerdote povero. Anche questo è un modo per condividere il dispiacere di quanti di voi hanno subito furti ben più gravi. Approfitto per sollecitare un intervento più incisivo di chi è preposto alla sicurezza di tutta la nostra Comunità, per porre un rimedio a questi furti che stanno diventando endemici. Un saluto e grazie per la vostra solidarietà".

Pietro Rossi

09 gennaio 2019

PIEDIMONTE MATESE PIANGE LA PERDITA DEL SUO CITTADINO EMERITO PIETRANGELO GREGORIO


PIEDIMONTE MATESE. La città di Piedimonte Matese è stata colpita da un grave lutto piange per la scomparsa del dell’Ing. Pietrangelo Gragorio (nella foto). L’ing. Gregorio nacque a Calabritto nel 1928, dopo aver trascorso infanzia e giovinezza a Piedimonte Matese, si laureò, in Francia, in Ingegneria elettronica ed ottica, dedicando i suoi studi alla ricerca che lo portò a realizzare oltre 300 brevetti per conto proprio e per conto di imprese. Uomo di cultura e scienze è stato definito un rivoluzionario del tubo catodico in un momento in cui imperava il monopolio della televisione di Stato.  Nel 1996 Gregorio creò la prima televisione privata italiana, un'emittente via cavo che, nonostante il modesto magazzino di programmi, ben presto si diffuse in numerosi locali pubblici di Napoli. A lui si deve anche  prima trasmissione a colori, avvenuta il 24 maggio 1971, ed è stato anche l’anima di altre emittenti napoletane: Telestudio 50, Teleoggi, Telecasoria, Rete Sud, Napoli TV e Antenna Vesuvio. A settembre 2018 gli furono consegnate, dal sindaco  di Napoli Luigi De Magistris, la targa e la medaglia d'oro della Città di Napoli per i propri meriti e in segno di gratitudine dalla città che lo aveva adottato e a cui si era dedicato con tutte le sue forze e nel Mese scorso, con una bellissima cerimonia, aveva ricevuto la cittadinanza onoraria anche dal Comune di Piedimonte Matese. E’ stato un onore conoscerlo, ha dichiarato sui social il Sindaco di Piedimonte Matese Luigi Di Lorenzo,  nell’intenso ed illuminante incontro avuto in occasione della consegna della cittadinanza onoraria lo scorso mese di Dicembre. Dalle sue parole abbiamo rivissuto un passato glorioso che sarà una traccia per le nuove generazioni. La città piange la perdita del suo cittadino emerito. E' un momento molto triste per la nostra Comunità, ha ribadito il Parroco di Ave Gratia Plena Don Emilio Salvatore, colpita dalla morte dell’Ing. Pietrangelo Gregorio. Uomo prolifico e lungimirante, eletto Cittadino onorario appena un mese fa, ma da sempre profondamente legato alla nostra Città e alla nostra Parrocchia. Ci stringiamo intorno ai suoi cari ed affidiamo la sua cara anima a Dio, per intercessione di Maria Immacolata.
Pietro Rossi

07 gennaio 2019

GRANDE ATTESA PER LA CANTATA DEI PASTORI A PIEDIMONTE MATESE





PIEDIMONTE MATESE - Sabato 12 e domenica 13 gennaio 2019 alle ore 20,00 presso la Chiesa del Carmine in Via A.S. Coppola a Piedimonte Matese, la Compagnia Teatrale dei “Tipi Loschi” del Circolo Culturale Giovanile “Piergiorgio Frassati” metterà in scena la “Cantata dei Pastori”, opera del teatro religioso tardo-seicentesco, edita nel 1698 da Andrea Perrucci (con lo pseudonimo di Ruggiero Casimiro Ugone). La Cantata, che conobbe grande successo nel corso del 700 e che da circa quaranta anni viene riportata in scena durante le festività natalizie della compagnia teatrale di Peppe Barra, sarà presentata in una veste inedita, seguendo un adattamento che si deve alla regia di Don Emilio Salvatore, accompagnato dalle musiche originali, eseguite da Angela Faraone, Aldo Amodeo ed Enzo Altieri. Raffaele Cappiello e Mario Rapa cureranno gli allestimenti scenici, mentre a Lucia De Luca sono affidati i costumi di scena, ricalcanti l’abbigliamento originale dei personaggi che verranno interpretati da: Francesco Lutri, Gino Palumbo, Alfonso Feola, Livio Di Buccio, Netta Antonucci, Pina Festa, Alessandro Dainese, Giacomo Cirioli, Michele Stellato, Gianluca Sorrentino, Roberto Di Buccio, Maria Carolina Marra, Ludovica Feola e Fabrizio Sabino. La scelta di rappresentare la Cantata nel fine settimana successivo alla solennità dell’Epifania non è causale: infatti l’idea di portare in scena un’opera del teatro dedicato alla tradizione gesuitica si sposa perfettamente con l’intento di sottolineare in maniera più evidente la chiusura del tempo liturgico del Natale che quest’anno cade proprio il 13 Gennaio.


  Pietro Rossi

03 gennaio 2019

L’anno che sta iniziando proietta i giovani dell’Azione Cattolica diocesana verso nuove sfide.


PIEDIMONTE MATESE - L’Associazione apre un vero e proprio cantiere in cui ragazzi, giovani e adulti imparano ad essere - come dice il Papa Francesco – artigiani di pace convinti che non ci può essere formazione integrale senza concretezza, quella concretezza che ci fa guardare alle persone, alle loro vite, ai loro sogni e fatiche come la più grande ricchezza da custodire, accompagnando nella crescita e a scoprire la felicità di ciascuno. Il nostro campo scuola invernale diocesano, ha ribadito Cinzia Brandi Presidente dell’Azione Cattolica di Alife-Caiazzo (nella foto), si è concluso lo scorso 29 Dicembre scorso ma il nostro cammino  sulle orme di Francesco è appena iniziato. Incontreremo giovani e giovanissimi perché siamo desiderosi di iniziare con loro un percorso formativo itinerante, che ci accompagnerà fino alle nostre attività estive, compreso il prossimo campo scuola. Per questo gireremo fra le parrocchie della nostra Diocesi. Ecco le prime quattro che hanno proposto di ospitarci, con accanto indicate le date degli incontri: S. Nicola e S. Sebastiano (Alvignano) il 2 Febbraio alle ore 19:00; Santa Caterina V. e M. (San Potito Sannitico) il 23 Febbraio orario da definire; S. Maria Assunta (Caiazzo) il 16 marzo orario da definire; Santa Maria della Valle (Sant’Angelo d’Alife) il 30 Marzo orario da definire. Gli incontri saranno aperti ai giovani e giovanissimi della forania cui appartiene la parrocchia che ci ospiterà, considerando insieme le Foranie di Ailano, Alife, Piedimonte. Quella di Caiazzo sarà abbinata, invece, con quella di Piana di Monte Verna.
Pietro Rossi


23 dicembre 2018

BILANCIO DEGLI ULTIMI SEI MESI DI ATTIVITA’ AL PARCO REGIONALE DEL MATESE


PIEDIMONTE MATESE - ‘Il Matese e il suo territorio. Sei mesi di attività verso il Parco Nazionale’: è questo il tema dell’incontro che si è tenuto giovedì sera a San Potito Sannitico, nella sede provvisoria del Parco Regionale del Matese. Al convegno sono intervenuti il presidente del Parco Vincenzo Girfatti, il consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco, il consigliere provinciale con delega all’Ambiente e presidente del consiglio comunale di Piedimonte Matese Gianluigi Santillo, il presidente della Comunità montana del Matese e primo cittadino di Prata Sannita Domenico Scuncio, i sindaci Vincenzo Lanzone (Ailano), Francesco Imperadore (San Potito Sannitico), Antonella Delli Carpini (Gallo Matese), Giuseppe Carmine Mallardo (San Gregorio Matese), Michelangelo Raccio (Gioia Sannitica), Antonio Montoro (Fontegreca), Michele Caporaso (Sant’Angelo d’Alife), Luisa Di Tommaso (Alife), Pasquale Orsi (Letino), oltre a tanti amministrazioni provenienti da comuni in provincia di Benevento e a numerosi cittadini. La discussione è stata incentrata soprattutto sul nascente Parco Nazionale, che andrà ad inglobare, oltre all’attuale Ente, anche quelli appartenenti ad altre Regioni del centro-sud. Il presidente Girfatti, profondamente addolorato per un terribile lutto che lo ha colpito in questi giorni, ha messo in risalto i numerosi risultati ottenuti da quando dirige il Parco, primo fra tutti la stesura dello Statuto. A chiudere la serata il consigliere regionale Luigi Bosco, che ha affermato: «Il Matese è un territorio forte, tra i più importanti dell’intera Regione Campania. Con il nostro progetto ‘Puntiamo in Alto’, che a breve potrebbe diventare realtà, abbiamo l’ambizione di fare di questo territorio il punto di partenza di un percorso turistico importante. Dunque, il Matese da intendere non più come spot elettorale ma come area nevralgica e si sviluppo regionale, soprattutto grazie al grande lavoro dei sindaci attenti e presenti».    
Pietro Rossi

21 dicembre 2018

QUESTA SERA INCONTRO AL CIRCOLO CULTURALE “FRASSATI” SULLE RELAZIONI INTERPERSONALI DEI GIOVANI.


PIEDIMONTE MATESE –  Questa sera alle ore 19,00, presso il Circolo Culturale “Pier Giorgio Frassati” di Piedimonte Matese, si terrà il secondo incontro formativo dedicato alle problematiche giovanili organizzato dalla Parrocchia di Ave Gratia Plena. In questo secondo appuntamento, ha ricordato il Parroco Don Emilio Salvatore, sarà affrontato il tema delle relazioni interpersonali dei giovani della nostra terra i quali avranno l’opportunità di interfacciarsi con esperti e professionisti della società di oggi. Il tema dell’incontro sarà “Cercando me, cercando te – sfidare e diffidare per imparare a fidarsi” e verrà arricchito dall’intervento della Prof.ssa Caterina Di Filippo(nella foto), psicologa e docente di Psicologia  presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (PFTIM) di Napoli. Nel corso del confronto tra la professoressa Di Filippo ed i presenti si rifletterà sui giovani nelle loro relazioni interpersonali, non solo tra pari ma anche con gli adulti, ed un focus specifico sulle difficoltà  comportate dalle stesse interazioni. Quella che stiamo vivendo è un’epoca in pieno decadimento che sta provocando  suoi giovani grandi disagi. Lo dimostra una popolazione giovanile sempre più confusa, impoverita nei valori, con uno scarso impegno sociale e civile nella comunità religiosa e laica, che porta avanti sempre più spesso relazioni con gli altri solo di tipo “virtuale” sul web con chat, WhatsApp, Facebook, Messanger, telefonini e sms. Questa situazione è estremamente preoccupante, perché tende ad impedire lo sviluppo di progetti di vita orientata ad una missione di dono per gli altri.  
 Pietro Rossi


19 dicembre 2018

DOPO L’APPROVAZIONE DEL PIANO OSPEDALIERO REGIONALE SANTILLO INVITA A LAVORARE PER FAR CRESCERE LA STRUTTURA DI PIEDIMONTE MATESE


PIEDIMONTE MATESE - Dopo il lavoro di confronto con le strutture centrali del Ministero è stato approvato il Piano Ospedaliero definitivo della Regione Campania che prevede tra l’altro, come già richiesto in deroga dalla Regione ad aprile scorso, i Punti Nascita di Piedimonte Matese, Sapri, Polla inseriti in Dea di I livello. Dopo le polemiche degli ultimi giorni, sulla questione è intervenuto il Presidente del civico consesso di Piedimonte Matese e Consigliere provinciale Gianluigi Santillo (nella foto) che ha dichiarato:
“Un plauso a tutte le parti politiche scese in campo sulla questione in questi giorni frenetici, al Presidente della Giunta regionale della Campania in primis per la solita tenacia che lo contraddistingue, ai Sindaci, ai Dirigenti e Consiglieri Regionali del Partito Democratico per l’ottimo lavoro svolto. Ora – continua Santillo -  il mio appello ed invito va a tutti gli operatori sanitari del settore per evitare il perpetrarsi di ciò che è avvenuto negli ultimi tempi dove su quasi mille nascite riscontrate dall’ASL di Caserta e riferibili alla nostra struttura solo un quinto sono poi avvenute presso la struttura di Piedimonte Matese con tutte le restanti  dirottate invece presso strutture private. E’ ora - conclude il Consigliere – di remare tutti dalla stessa parte per far crescere ancora di più quella che deve diventare un’eccellenza del nostro territorio.”

SABATO 22 CONCERTO DI NATALE ALL’ASMV


Piedimonte Matese -  Organizzato dall’Associazione Storica Del  Medio Volturno   e dal Conservatorio di Musica di Benevento  (Nicola Sala) anche quest’anno, in prossimità del Santo Natale, le Jeux D’Ensemble Diretto dal Maestro Fernando D’Ambrosio propone il classico Concerto di Natale. Il concerto di quest’anno propone una variante con la proiezione del film  :La ragazza di boemia (gli allegri zingarelli) Con Stan Laurel e Oliver Hardy (I mitici stanlio e Ollio) Musiche di Michael William.  .Gli artisti che fanno parte   del Jeux D’Ensemble, Diretto dal maestro  Fernando D’Ambrosio. Sono i I VIOLINI: Maily D’Ambrosio  e  Matilde Lavorgna; i 2 VIOLINI  Silvia Iacobelli  e Eleonora Fonzo, Sara Santillo      Viola, Luigi Varallo Cello, Antonio Cofrancesco;  Contrabasso , Vincenzo De Martino: Flauto, Massimo Carullo: Clarinetto Sib, Giovanni Grasso: Fagotto, Vivian Merola:  Pianoforte.
(CUORE DI UNA ZINGÀRA) Contralto :Angela G. Giannotti
(REMEMBER ME) RICORDATI DI ME  TENORE : SERGIO DRAGONE
ROMANZA DI ARLENE SOPRANO : MARIA CRISTINA MISELLI ROMANZA DEL CONTE ARNEIM  TENORE: SERGIO DRAGONE MARCIA FINALE

18 dicembre 2018

Tredicesima edizione del Grande Concerto di Capodanno a Piedimonte Matese


PIEDIMONTE MATESE -Non poteva mancare anche quest’anno il Grande Concerto di Capodanno  2019 giunto alla 13 edizione in crescendo con la partecipazione  dell’ODESSA PHILARMONIC (ORCHESTRA UCRAINA nella foto) che si avvale  della direzione artistica del  Direttore:  Maestro Giuseppe Carannante coadiuvato dalla splendida voce del Soprano: Eva Dorofeeva. Questo il ricco PROGRAMMA
PRIMA PARTE    
G. ROSSINI                        GUGLIELMO. TELL     (OUVERTURE
G. Puccini                         MI CHIAMANO MIMI  ( boheme9        
Soprano
J. Strauss                         SPANISCHER March ( Marcia Spagnola) Op.
433
J. Strauss                         Wo Die Zitronen Bluhn (Dove Fioriscono i
Limoni) Op 364
f. Lehar                            Tace il Labbro ( La vedova allegra)  Soprano
P. I  Cajkovvskij                Il Lago dei Cigni          Danza dei piccoli Cigni
                                                                                  Danza Ungherese
                                                                                  Danza Spagnola
SECONDA PARTE
G. Verdi                         Nabucco         (Sinfonia)
G. Puccini                      Quando men vo soletta (Boheme)   Soprano
J. Strauss                     bauern – Polka (Polka dei Contadini ) Op. 276      
Josef Strauss               Dorf Scualben Haus Asterrich (Rondini
dall’Austria) Op. 164
Josef Strauss                Hauf Ferienreisen (In Vacanza) Op. 133
L. Arditi                        Il Bacio  (Valzer cantato)    Soprano
1. Strauss                     Blu Danae Sul Bel Danubio Blu) Op 314
Bis
J. Strauss                     Radetzky march Op 228
Fuori Programma
. G. VERDI                       ARIA   “LIBIAM”  Traviata
Brindisi Finale. Nell’augurare a tutti  i partecipanti al Conerto un buon Anno 2019, LA Pro
Loco Vallata, ringrazia gli sponsor ufficiali che hanno dato il loro contributo perché l’evento avesse grande successo. Essi sono. Consorzio Metano Intercomunale Campania  25 Alto Casertano, La Bottega delle Carni Guido Salomone ,piazza G. Caso21 Piedimonte Matese, IGEA  Piedimonte Matese, via Epitaffio (SS. 158), Edil Flagiello S.P. 330 Alife, Giordano Moda, piazza Vincenzo Cappello,8 Piedimonte Matese, Supermarcket D’Abbraccio Giacomo e Figli, via Cesare Battisti, 83 (ParcoFutura ) Piedimonte Matese, Assinvest Sas di Immacolata Monee C, via Luigi Ferritto, n.74,Piedimonte Matese, Versaci Assicurazioni,via Anfiteatro 100, Alife, Bar Tabacchi Gelateria di Testa A., via A.S. Coppola, Piedimonte Matese. Hanno Collaborato inoltre Ferramenta Bisceglia, via Ferritto n.33  Piedimonte Matese, Servizio Necrologi, via Cila n.19, Piedimonte Matese, Pasticceria Rotonda, Via A.S. Coppola, n. 62 Piedimonte Matese, Aurum e Complements via Cesare Battisti Piedimonte Matese, Farmacia Pacella, dr. Michele Iannitti Piedimonte Matese, Caseificio Giusti, S.P.331, Alife, Ottica Corniello, via Roma Alife,IP Area di Servizio IP Gruppo API ALTES S.P. 331 Piedimonte Matese, Gren Garden Grup,piazza Roma Piedimonte Matese, Bar Rubino ,piazza Roma,Alcas Costruzioni,Oreficeria Tedesco Piazza Roma Piedimonte Matese,Ferramenta Milano, via Cesaro Battisti, Piedimonte Matese, Centro Ottico Bellucci,via Luigi Ferritto,n 99, Piedimonte Matese,  Pasquale Tortorella (Il vostro giardino sarà la nostra casa) via vecchia per Alife n.14 Piedimonte Matese.


Il Club Antichi Sanniti federato dell’Automotoclub Storico Italiano

PIEDIMONTE MATESE - Attivo da 12 anni sul territorio matesino e non solo, il Club di Auto e Moto Antichi Sanniti, porta in alto il Matese con la passione e la professionalità delle sue attività nel motorismo d’epoca fino a raggiungere l’ambito riconoscimento del consiglio federale dell’Automotoclub Storico Italiano (ASI). Seconda federazione della provincia di Caserta, nona in Campania, ė riuscita a trovare il giusto spazio all’interno della più prestigiosa Associazione Italiana del settore dell’automobilismo d’epoca che raccoglie oltre 202.000 appassionati e rappresenta istituzionalmente il motorismo storico italiano presso tutti gli organismi nazionali ed internazionali competenti. Anni di eventi e passione viva, entusiasmo e dinamismo professionale sin dai primi passi hanno sempre caratterizzato le attività del CAMAS tanto da creare attese e richieste sempre più ampie, a partire dal territorio. Basti pensare ai *Raduni di Natale* all’insegna della solidarietà, la due giorni dei *100 km del Matese* con la promozione dei borghi più belli del massiccio matesino ai *Raduni di marca* per esaltare il meglio delle varie case automobilistiche. Ed ancora le loro attività fuori sede, come sul Litorale domitio dove non manca il collegamento al territorio e la promozione dello stesso, come *Dal Matese al Litorale* , *Mare, motori e mozzarella* ed altri ancora. Il presidente *Mauro Martino* , emozionato ed ancora incredulo, racconta che hanno sempre lavorato per offrire il meglio ai loro concittadini e a quei turisti che poco o nulla conoscono della meravigliosa terra campana ove è radicalmente presente la passione per l’automobilismo storico, vista l’ampia presenza di collezionisti ed appassionati, alcuni possessori di prestigiosi pezzi storici. “Abbiamo voluto puntare alle emozioni e partire dalle passioni per promuovere il meglio della nostra terra, dei nostri prodotti, delle tradizioni. Confidiamo che il sostegno finora manifestato trovi ancor più forza nell’atteso ed ambito riconoscimento federale frutto di grandi sacrifici dell’intero Direttivo e degli amici che hanno sempre creduto in noi, spronandoci e gratificandoci. A loro un immenso ringraziamento e l’invito a continuare a seguirci per scoprire le numerose altre attività che proporremo. Non è un traguardo ma una tappa, importantissima, che ci obbliga moralmente ad un maggiore impegno”. Complimenti a tutti i soci del Club Antichi Sanniti!

Pietro Rossi

16 dicembre 2018

Inizio ufficiale degli spettacoli teatrali alla 7^ Rassegna “Teatro d’Amatore” di Alife.


ALIFE - Non poteva iniziare meglio la carrellata di spettacoli che si alterneranno sul palco dell’Auditorium IPIA di Alife, nell’ambito della 7^ Rassegna curata da ARTEATRO. Dopo il brillante avvio con la SERATA di GALA che ha visto ospiti, nella prima parte, artisti ed eccellenze del nostro territorio che si sono distinti nella Musica, e nella Danza e, nel secondo tempo, con Pino Insegno e Federico Perrotta nei panni di mattatori assoluti dello spettacolo “C’era una volta la TV”, stasera 16 dicembre alle ore 20.00 si alzerà il sipario su una pièce teatrale dallo stile inconfondibile targato Compagnia Teatrale “Costellazione”.  La maturità dei tempi ha consentito ai registi Roberta Costantini e Marco Marino di attingere all’opera “Don Giovanni” di Mòliere per rielaborarla e proporre il personaggio del libertino con le sembianze di una donna,  andando così ad intaccare la visione culturalmente “maschile “ del mito. Lo spettacolo è un affresco lucido e spietato dell’ipocrisia imperante che abbraccia le sfide tra morale comune e individualismo, tra la religione e la fugacità dell’amore, con la protagonista che vive la sua vita facendosi beffe di tutto ciò. Non si può mancare ad un appuntamento così prestigioso, considerando che la Compagnia Costellazione è vincitrice di numerosissimi premi di grande valenza in ambito teatrale e che per questo spettacolo in particolare ha vinto premi in 20 Festival Nazionali ed ha rappresentato l'Italia al Festival di Rokiskis 2008 in Lituania.
Pietro Rossi

15 dicembre 2018

INCONTRO DI FORMAZIONE SULLE RELAZIONI INTERPERSONALI DEI GIOVANI ORGANIZZATO DAL CIRCOLO CULTURALE “PIER GIORGIO FRASSATI” A PIEDIMONTE MATESE



PIEDIMONTE MATESE - Quella che stiamo vivendo è un’epoca in pieno decadimento che sta provocando  suoi giovani grandi disagi. Lo dimostra una popolazione giovanile sempre più confusa, impoverita nei valori, con uno scarso impegno sociale e civile nella comunità religiosa e laica, che porta avanti sempre più spesso relazioni con gli altri solo di tipo “virtuale” sul web con chat, WhatsApp, Facebook, Messanger, telefonini e sms. Questa situazione è estremamente preoccupante, perché tende ad impedire lo sviluppo di progetti di vita orientata ad una missione di dono per gli altri.  Su questi argomenti si interroga la Comunità Parrocchiale di Ave Gratia Plena a  Piedimonte Matese. Infatti Venerdì 21 dicembre 2018 alle ore 19,00, presso il Circolo Culturale “Pier Giorgio Frassati” di Piedimonte Matese, si terrà il secondo incontro formativo dedicato alle problematiche giovanili organizzato dalla Parrocchia di Ave Gratia Plena. In questo secondo appuntamento, ha ricordato il Parroco Don Emilio Salvatore, sarà affrontato il tema delle relazioni interpersonali dei giovani della nostra terra i quali avranno l’opportunità di interfacciarsi con esperti e professionisti della società di oggi. Il tema dell’incontro sarà “Cercando me, cercando te – sfidare e diffidare per imparare a fidarsi” e verrà arricchito dall’intervento della Prof.ssa Caterina Di Filippo(nella foto), psicologa e docente di Psicologia  presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale (PFTIM) di Napoli. Nel corso del confronto tra la professoressa Di Filippo ed i presenti si rifletterà sui giovani nelle loro relazioni interpersonali, non solo tra pari ma anche con gli adulti, ed un focus specifico sulle difficoltà  comportate dalle stesse interazioni.
Pietro Rossi


09 dicembre 2018

IL VESCOVO DI CERBO BENEDICE LE TESSERE DI AZIONE CATTOLICA DELLA PARROCCHIA A.G.P.




PIEDIMONTE MATESE - In occasione della Festa dell’Immacolata, nella parrocchia di Ave Gratia Plena a Piedimonte Matese, come in tutte le altre parrocchie italiane si è tenuta la Cerimonia dell’adesione all’Azione Cattolica, un’associazione che da 150 anni è un dono e una risorsa per il cammino della Chiesa in Italia. Papa Francesco, nel suo messaggio all’Azione Cattolica, ha esortato le sue articolazioni diocesane e parrocchiali a impegnarsi per la formazione di laici capaci di testimoniare il Vangelo, diventando lievito di una società più giusta e solidale. La celebrazione di Piedimonte Matese è stata officiata dal Vescovo della Diocesi di Alife- Caiazzo Mons. Valentino Di Cerbo che ha anche benedetto le tessere sociali per il nuovo anno. Aderire all'AC, ha commentato Mons. Di Cerbo, significa scegliere di vivere da laici la propria chiamata alla santità, partecipando attivamente alla vita dell'associazione quale piena esperienza di Chiesa. La Presidente diocesana di Azione Cattolica Cinzia Brandi, nell’augurare una buona festa dell’adesione a tutte le associazioni parrocchiali e a tutti coloro che direttamente e indirettamente collaborano a rendere il si una gioia, ha ricordato le parole di Vittorio Bachelet: “Voglio rinnovare il nostro impegno ad accogliere il seme della parola nella nostra vita sull’esempio di Maria, e farlo diventare ricco di frutti di servizio, come Marta.” Ci aiutano queste poche parole di Papa Francesco a comprendere fino in fondo il clima di festa che sta vivendo l’Azione Cattolica:  “la comunità evangelizzatrice gioiosa sa sempre festeggiare. Celebra e festeggia ogni piccola vittoria, ogni passo avanti nell’evangelizzazione. L’evangelizzazione gioiosa si fa bellezza nella Liturgia in mezzo all’esigenza quotidiana di far progredire il bene. La Chiesa evangelizza e si evangelizza con la bellezza della Liturgia, la quale è anche celebrazione dell’attività evangelizzatrice e fonte di un rinnovato impulso a donarsi” .
Pietro Rossi

05 dicembre 2018

Evento di sensibilizzazione alla Vita a Piedimonte Matese


PIEDIMONTE MATESE - “La vita nelle tue mani… io ci sono!” questo è il nome dell’evento di sensibilizzazione che ha come tema centrale quello del “dono” e che vedrà, sabato 8 dicembre 2018, dalle ore 9:00 alle ore 13:00, nella centrale piazza V. Cappello (già Piazza Carmine): il Rotary Distretto 2100 Alto Casertano, l’ADMO, l’AIDO, l’AVIS, la Croce Rossa Italiana, l’associazione Moto For Life e il Forum della Gioventù di Piedimonte Matese. Tutti insieme per sensibilizzare alla donazione e al trapianto di organi, tessuti e cellule, oltre a poter partecipare alla tipizzazione del Midollo Osseo, attraverso un semplice tampone salivare, che nelle ultime settimane ha visto migliaia di persone dare un proprio contributo per poter aiutare il piccolo Alessandro a trovare un donatore. Ma in Italia, come nel resto del mondo, esistono tanti altri “Alessandro” che attendono il miracolo di un donatore compatibile e se pensiamo che solo chi ha tra i 18 e i 36 anni può fare la tipizzazione, possiamo capire che è necessario fare qualcosa. Le parole del Dott. Guglielmo Venditti, Consigliere nazionale Aido e Presidente commissione distrettuale del Rotary per il progetto “La vita nelle tue mani”: “La vita è come una catena umana che non si spezza mai perché ognuno rappresenta un anello che tiene unito quello di prima al successivo affinché non si spezzi mai. La cultura del dono deve prevalere sull’egoismo e l’indifferenza. I rumori della vita frenetica coprono il silenzio della sofferenza di coloro che per pudore non urlano il dolore, ma sperano in una chance negata. Ed allora regaliamo a chi soffre la speranza di una vita nuova!”. Ed è questo il messaggio che il Forum della Gioventù di Piedimonte Matese non ha potuto ignorare e con determinazione e speranza, per questo sabato, proprio nel giorno dell’Immacolata, vi invita e dice: La vita nelle tue mani… IO CI SONO. In caso di avverse condizioni metereologiche, la manifestazione verrà rinviata a data da destinarsi.
Pietro Rossi