20 giugno 2018

SPETTACOLO TEATRALE DEI STUDENTI DEL COMPRENSIVO DI ALIFE E DEL LICEO DI PIEDIMONTE MATESE.




ALIFE - Venerdì 22 giugno 2018 alle ore 20,00 presso l’Auditorium dell’IPIA di Alife ci sarà uno spettacolo teatrale davvero straordinario…..il titolo è “ALDILA’ DELLE STELLE”. L’eccezionalità e la particolarità di questa performance teatrale consiste nel fatto che è il risultato finale di un percorso di studio che ha visto la messa in scena di un unico spettacolo teatrale  realizzato da tre gruppi di studenti di età e scuole diverse. Infatti i giovani attori coinvolti sono i bambini della Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Alife, i giovani allievi della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo di Alife e gli studenti del Liceo Statale Galileo Galilei di Piedimonte Matese.  L’anima che ha guidato questo bellissimo esperimento teatrale è stata la Dirigente Scolastica prof.ssa Bernarda De Girolamo (D.S. del Liceo di Piedimonte Matese e reggente in carica dell’Istituto Comprensivo di Alife) che è riuscita a coinvolgere le diverse anime delle due scuole rimettendo il tutto nelle mani di due giovani attori/registi matesini: Claudia Orsino e Angelo Rotunno. Questi docenti hanno lavorato separatamente ad un progetto davvero molto grande e guidato i giovani allievi dei due Istituti Scolastici per diversi mesi portandoli a realizzare qualcosa di veramente importante con la consapevolezza di appartenere ad un unico progetto. Questo progetto è stato realizzato con il finanziamento della Regione Campania nell’ambito del P.O.R. Campania FSE 2014/2020-Asse III-Obiettivo tematico 10 – Obiettivo Specifico 12- Programma SCUOLA VIVA – 2° ANNUALITA’ – A.S. 2017/2018. Per il Liceo “G. Galilei” il progetto “GLOBAL MIND 2” Teatro e Recitazione ha visto la presenza e il supporto del Tutor prof.ssa Anna De Iovanna.  Mentre per l’Istituto Comprensivo di Alife il progetto “CEPA ALLIPHARUM 2” Ti regalo un’emozione – Primaria e Secondaria ha visto la collaborazione e la partecipazione delle Tutors prof.ssa Cecilia Cirioli (per la Primaria) e prof.ssa Maddalena Di Muccio (per la Secondaria). L’Associazione Partner (per entrambi i progetti) che ha permesso la realizzazione dando sia il supporto della docenza che della logistica è l’ormai affermata Associazione Alifana Arteatro che è divenuta oramai un MODELLO DEL FARE TEATRO in tutto il territorio matesino. Vedere tante persone e tante volontà che lavorano sinergicamente nel realizzare un evento di così grande importanza, non solo dal punto di vista didattico ma anche sul piano sociale e comunicativo, non fa altro che dare la spinta a realizzare cose sempre più belle arrivando a sfiorare l’inimmaginabile!!!!!
 Pietro Rossi

19 giugno 2018

Primo Trofeo Corri il Matese, 600, 106 e Saxo


PIEDIMONTE MATESE - La A.S.D. Matese Motorsport con sede in Piedimonte Matese (CE), dal 30 giugno al 1 luglio 2018, in occasione del “6° Rally del Matese – 4° Rally del Medio Volturno”, gara iscritta al calendario nazionale ACI Sport Italia ed inserita nel Campionato Regionale Rally 2018 con coefficiente 1,5 Zona 6 (Abruzzo – Campania – Lazio – Molise - Puglia), nel Campionato Regionale Rally Sardegna 2018 e nella Coppa Italia Rally 2018 Zona 3 (Abruzzo - Campania - Lazio - Marche - Sardegna - Toscana - Umbria) promuove il: “1° Trofeo Corri il Matese, 600, 106 e Saxo” .Al “1° Trofeo Corri il Matese in 600 o in 106” possono partecipare tutte le vetture Fiat 600, Peugeot 106 o Peugeot Saxo in regola con le norme FIA e/o ACI Sport Italia e iscritte al “6° Rally del Matese – 4° Rally del Medio Volturno”. Si precisa che per partecipazione si intende che la vettura abbia preso il via dalla pedana di partenza e sia giunta al traguardo risultando pertanto classificata. Possono prendere parte al “1° Trofeo Corri il Matese in 600 o in 106” solo le autovetture Fiat 600, Peugeot 106 o Citroen Saxo previste dal Regolamento Particolare di Gara del “6° Rally del Matese – 4° Rally del Medio Volturno” divise in due raggruppamenti come riportato nel seguente schema 1. Raggruppamento Fiat 600 classe A0 (K0) - Prod. E0 2. Raggruppamento Peugeot 106 o Saxo classe A5 (K9) - Prod. E5, N1 - Prod. S1, N2 - Prod. S2 Affinché sia costituito un raggruppamento esso deve essere composto almeno da 10 (dieci) vetture partenti. Punteggi Il punteggio sarà assegnato, per ogni raggruppamento, in base alla classifica finale ufficiale di gara pubblicata all’atto della premiazione anche se sub judice. Verrà quindi considerato il miglior tempo assoluto di ogni classe (vincitore di classe). Ad ogni vettura prima classificata di ogni raggruppamento sarà assegnato un buono spesa dell’importo di € 500,00 (cinquecento).
Pietro Rossi

Primo Convegno del Montemaggiore sull’Educazione ambientale.


DRAGONI - Sabato 23 giugno ore 10.30 presso la sede del Campo Scout di MAIORANO di Monte si terrà il 1^convegno del Montemaggiore sull’Educazione ambientale. L’evento organizzato dall’Associazione Il Tiglio in collaborazione con il Movimento Ecologista Europeo Fare Ambiente e con i Lions Club I Sanniti di Piedimonte Matese, molti gli interventi autorevoli. “La necessità di tutelare l’ambiente – dichiara la Presidente dell’Associazione Il Tiglio Romina Offreda - e preservare le bellezze naturalistiche in cui viviamo è forte. Rieducare per prima noi stessi ed educare le future generazioni al rispetto verso i luoghi e l’ambiente in cui abitiamo, serve a farci vivere nel tempo in maniera sana e nel rispetto del creato. Per questo motivo ci piace parlare di un argomento che ci sta a cuore: confrontarci con gli addetti ai lavori, con le istituzioni che operano nel settore ambientale/forestale e con le associazioni che insistono sul territorio, immaginiamo che possa aumentare la consapevolezza che solo il rispetto verso il prossimo e verso l’ambiente aiuti la nostra mente ed il nostro corpo ad assumere le energie necessarie per affrontare le sfide quotidiane a cui siamo chiamati ad assolvere. È il primo di un ciclo di incontri che periodicamente intendiamo promuovere in tutte le sedi istituzionali e non, per iniziare abbiamo preferito inaugurare questo convegno immersi nel verde. Continuate a seguirci – conclude la Presidente Offreda - la vostra presenza, la vostra partecipazione, il vostro contributo è linfa vitale per la nostra associazione”.
Pietro Rossi

15 giugno 2018

GRANDE ATTESA PER LA 100 KM DEL MATESE


PIEDIMONTE MATESE – Cresce l’attesa  questo fine settimana per la quinta edizione, della “100 km del Matese”, noto raduno che attraverserà il Parco Nazionale del Matese, continua ad attrarre appassionati di motori d’epoca che colgono l’occasione per sfoggiare le loro più belle carrozzerie. Si muovono dalla Campania ma sempre più numerosi sono gli ospiti fuori Regione. Ancora una volta, oltre ai gioielli a due e quattro ruote, sarà protagonista il Matese con i suoi scorci mozzafiato, i borghi, il lago, i passi montani, le strade panoramiche, torrenti e bellezze mozzafiato.  Ancora una volta una full immersion per conoscere alcuni luoghi particolarmente significativi del territorio, a partire dalla sorgente del Torano, dove troviamo le fresche acque che partono dal Matese ed alimentano Napoli ed Ischia, visitabile nel pomeriggio di sabato 16 giugno, prima della cena sociale con musica live all’interno del chiostro di San Domenico in Piedimonte Matese, antico complesso conventuale, oggi anche museo, costruito nel 1400.  Domenica 17 sempre in piazza Roma, sarà possibile ammirare le auto partecipanti in una mostra statica prima della partenza per i 100 km attraverso i suggestivi borghi di castello del Matese, San Gregorio, Bocca della Selva, Pietraroja, Cusano Mutri, Cerreto Sannita fino ad arrivare a Faicchio dove sarà possibile ristorarsi con pietanze tipiche locali.  La partecipazione sarà consentita ad un massimo di 80 veicoli di interesse storico e collezionistico immatricolati entro il 31 dicembre 1985. Il programma dettagliato è consultabile sul profilo fb del Club Antichi Sanniti oppure direttamente nell’allegata locandina con ogni riferimento per le prenotazioni. “Ogni anno riviviamo emozionati il percorso matesino e, con gli occhi del turista come di chi vive da sempre in questi luoghi, ne apprezziamo le bellezze, la cultura, le tradizioni, la cucina tipica, i prodotti locali e ogni altro aspetto renda unico questo raduno in questi luoghi” dichiara il presidente Mauro Martino “aspettiamo numerosi nuovi amici oltre agli appassionati fedelissimi che attendono l’evento sin dall’anno precedente”. Per ogni contatto e prenotazione rivolgersi alla segreteria organizzativa Raffaele Piazza 340 34 49 643.
Pietro Rossi


Convegno sulle disposizioni per la valorizzazione e la tutela ambientale dei laghi della Campania.


SAN GREGORIO MATESE – Questa sera alle ore 19,30 a San Gregorio Matese presso i "Giardini di Villa Ginevra" si svolgerà un interessante dibattito sulla valorizzazione e la tutela ambientale dei laghi della Campania. Il programma della serata prevede il saluto istituzionale del Sindaco di San Gregorio Matese Avv. Giuseppe Carmine Mallardo, la relazione del  Dott. Antonio di Tucci, Presidente dell’Associazione Rena Rossa e l’intervento dell’On. Gennaro Oliviero, proponente della Legge e Presidente della VII Commissione Consiliare Permanente Consiglio Regionale della Campania. Le conclusioni del Convegno sono affidate all’On. Fulvio Bonavitacola, Vice Presidente della Regione Campania. Il nostro Matese, la terra dei laghi. Questi specchi d'acqua, per anni poco valorizzati, sono una grande risorsa, finalmente valorizzata, dalla proposta di Legge "Disposizioni per la valorizzazione e la tutela ambientale dei Laghi della Campania" a firma del Presidente della Commissione Ambiente della Regione Campania, on. Gennaro OlivieroIl Lago, visto come uno specchio che riflette la promozione e l'utilizzo sostenibile delle risorse idriche, rispettandone i volumi e tutelando il paesaggio circostante, ma anche lo sviluppo di una rete turistico-ricettiva. Il tutto creando il sistema dei "contratti di lago", un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci ed efficienti per la riqualificazione di un bacino idrico. 

Pietro Rossi

13 giugno 2018

IL NEO SINDACO MARIA LUISA DI TOMMASO RINGRAZIA GLI ALIFANI E SI METTE DA SUBITO AL LAVORO IN COMUNE


ALIFE - Un distacco di oltre 500 voti sulla lista arrivata seconda, un abisso se si considerano le 4 compagini in campo per la conquista della guida del Comune che, però prossimi 5 anni, rimarrà saldamente nelle mani del neo sindaco Maria Luisa Di Tommaso e della sua maggioranza targata Rinascita Alifana. Numeri e dati di un successo elettorale davvero straordinario che dà il segno della scelta ferma e convinta fatta dalle elettrici e dagli elettori alifani di affidare l'amministrazione comunale nelle mani sicure della lista guidata fino al traguardo della vittoria dalla nuova fascia tricolore che, tempo due ore dalla proclamazione ufficiale degli eletti avvenuta alle prime luci dell'alba, già era nel suo nuovo ufficio al Comune per affrontare le tante questioni sul tavolo.  "Dire grazie ai tantissimi cittadini alifani che ci hanno dato fiducia e hanno risposto in noi la speranza di una comunità migliore rispetto allo stato in cui versa attualmente, può sembrare riduttivo perché il nostro successo è quello di una intera popolazione che si è identificata nel nostro progetto e nel nostro modo di essere.  Da subito abbiamo avvertito, in campagna elettorale, il sostegno e l'affetto della gente che ha apprezzato la nostra pacatezza e la nostra concretezza nell'affrontare i problemi della città e nel proporre soluzioni certamente non gridate ma meditate e calibrate sui bisogni della comunità e le aspettative degli alifani. Noi saremo sempre gli stessi che si sono presentati in campagna elettorale, continueremo a dialogare e a confrontarci con la popolazione per raggiungere i migliori risultati per la crescita di Alife, ed i cittadini non rimarranno di certo delusi", dichiara Maria Luisa Di Tommaso che non ha certo perso tempo insieme alla sua squadra.  "L'entusiasmo e la consapevolezza dei problemi ci hanno travolto da subito tanto che siamo da due giorni all'opera per affrontare i primi problemi e risolvere le criticità.  Abbiamo incontrato per primi i dipendenti per far capire che c'è bisogno di tutti, quindi ci siamo confrontati con il segretario comunale ed abbiamo iniziato a porre in essere le prime iniziative in tema di servizi ai cittadini e di manutenzione del territorio così da restituire normalità a questa Città che ha sete di gestione ordinaria, prima ancora che straordinaria, della cosa pubblica. Continueremo su questa strada nei prossimi giorni partendo dalle piccole cose che poi sono quelle che più sono avvertite dalla gente che ci chiede attenzione e concretezza, i consiglieri si stanno già occupando di diverse questioni e noi siamo pronti ad impegnarci a fondo dora in poi e a dare tutto per far rinascere Alife", conclude il neo sindaco. 
Pietro Rossi

09 giugno 2018

GRANDE ATTESA PER IL VESPAGIRO 2018 AD ALVIGNANO


A ‘Capua – il Luogo della Lingua Festival’ in arrivo scrittori, registi, attori e musicisti


CAPUA  - Torna per il tredicesimo anno consecutivo ‘Capua, il Luogo della Lingua Festival, promosso dall’associazione Architempo con la direzione artistica di Giuseppe Bellone. Uno dei pochi Festival in grado di coniugare letteratura, arte, musica, teatro e gastronomia. Un cartellone altisonante, location di interesse storico-artistico e una formula collaudata ne fanno a tutti gli effetti uno degli eventi più attesi dal pubblico. Dal 14 al 17 giugno la Chiesa di San Salvatore a Corte, piazza de Renzis, il quadriportico della Cattedrale, piazza Dei Giudici e non solo saranno animate da scrittori e giornalisti, attori e registi, cantanti e musicisti. Tra gli ospiti di questa edizione gli scrittori Diego De Silva, Maurizio de Giovanni, Elisa Ruotolo, Antonio Pascale, Pino Imperatore e Massimo Cacciapuoti, gli attori Fortunato Cerlino e Miriam Candurro al Festival in veste di scrittori, il regista Raffaele Verzillo, giornalisti e scrittori del territorio come Lidia Luberto, Marilena Lucente, Nadia Verdile, Luigi Di Lauro, Adolfo Villani e Fernando Riccardi, gli esordienti Christian Coduto e Flavio Valletta, l’architetto Beniamino Servino, gli accademici Antimo Cesaro, Chiara Lalli, Luca Simonetti e tanti talentuosi attori come Marina Cioppa, Michele Brasilio, Peppe Romano, Jury Monaco, Annamaria Cembalo, Roberta Mirra, Consiglia Aprovidolo. Non solo reading e presentazione di libri al Luogo della Lingua Festival. La letteratura si farà spettacolo con attori e cantanti del calibro di Antonella Morea,  Margherita Di Rauso, Massimo Masiello e musicisti come Aldo Vigorito, Stefano Giuliano, Adriano Guarino, Cinzia Carlà, Pasquale Alfano e Franco Mazzeo, Vittorio Cataldi. Sarà la Parola la protagonista assoluta di questa edizione che si concluderà con lo spettacolo ‘Parole Note’ con la voce di Giancarlo Cattaneo e le musiche elettroniche di Maurizio Rossato di Radio Capital. Tra le novità di quest’anno il coinvolgimento degli studenti dell’Itet Federico II di Capua che, capitanati da Marina Mercaldo, allestiranno al Caffè del Duomo una redazione social e al tempo stesso ricopriranno il ruolo di guide turistiche per accompagnare ospiti e pubblico alla scoperta dei tesori della città di Capua. Tra gli appuntamenti a latere infine anche uno stage intensivo dal titolo ‘La manutenzione della scrittura’ tenuto da  Antonio Pascale nello spazio ‘Cose d’interni Libri’. Per quattro giorni dunque Capua – la città universalmente riconosciuta per il Placito, il primo documento scritto del volgare italiano, risalente all’anno 960, che rappresenta di fatto l’atto di nascita dell’italiano - tornerà ad essere la capitale dei linguaggi, la depositaria e il luogo simbolo di quel patrimonio che più di ogni altro ci rappresenta: la lingua italiana.

08 giugno 2018

PRESENTATA LA PRIMA EDIZIONE DEL LAGO MATESE HALF MARATHON.





PIEDIMONTE MATESE – Nell’aula Consiliare del Comune di Piedimonte Matese si è tenuta la presentazione ufficiale della manifestazione di atletica leggera di corsa su strada denominata Lago Matese Half Marathon, organizzata dall’A.S.D. Napoli Nord Marathon e l’Agriturismo Falode, con la collaborazione dell’ASD Matese Running e Pro Loco Rocca Alta, nell’ambito della valorizzazione turistica e promozione del territorio del Matese, con il  patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Caserta, del Comune di Castello del Matese e del Comune di San Gregorio Matese. A fare gli onori di casa è stato Gianluigi Santillo nella duplice veste di Presidente del Consiglio Comunale di Piedimonte Matese e di Consigliere Provinciale delegato all’Ambiente che ha portato il saluto del Sindaco Di Lorenzo assente per motivi di lavoro ed ha assicurato la collaborazione della Provincia di Caserta agli organizzatori della manifestazione. Un evento, come hanno ribadito nei loro interventi Antonio Mallardo vice sindaco di San Gregorio Matese e Antonio Montone Stella Presidente della Pro Loco Alta, che lungo la direttrice unica sport, cultura e turismo coinvolge tutta la comunità matesina. Pasquale Loffreda responsabile marketing dell’Agriturismo La Falode ha rimarcato invece l’importanza turistica di questo avvenimento unico nel suo genere per la tipicità del posto. Antonio Esposito, Presidente dell’ASD Napoli Nord Marathon, grande amante e conoscitore del Matese,  ha ringraziato tutte le amministrazioni e le associazioni del territorio che stanno collaborando alla buona riuscita dell’evento. Una gara quella del Lago Matese che alla sua  prima edizione ha fatto registrare, al momento, l’adesione di circa 600 partecipanti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Una manifestazione che sicuramente punta a diventare di importanza internazionale che avrà come scenario montano-bucolico le sponde del Lago Matese, il lago di natura carsica più alto d’Italia, a 1.000 metri di altitudine, incastonato tra le cime dei monti del Parco Regionale del Matese che si elevano fino a 2.050 metri sul livello del mare. I percorsi si snodano sull’anello stradale intorno al bacino lacustre ed avranno come punto di partenza ed arrivo l’Agriturismo Falode, Castello del Matese.
Pietro Rossi


Quando a scuola l’Arte è di casa …



ALVIGNANO - Non c’è dubbio che nell’Istituto Comprensivo di Alvignano l’Arte, quella con la A maiuscola, sia proprio di casa. Ne sono prova gli ultimi eventi curati dalle docenti e realizzati dagli alunni dei tre ordini di scuola. Iniziamo con la cosiddetta “Settima Arte” e cioè il Cinema: grazie all’inventiva di alcune maestre della scuola Primaria di Latina,  Baia Centro e Maiorano di Monte, nell’ambito del Progetto FIS “Ciak, ci sono anch’io” e con l’ausilio di esperti del settore (il regista Pino D’Ambrosio, lo  sceneggiatore e montatore cinematografico Felice D’Andrea e lo scenografo Raffaele D’Ambrosio),  i giovanissimi studenti delle classi Quinte hanno realizzato nientemeno che un cortometraggio dal titolo FLASH FORWARD, attualmente in finale al prestigioso GIFFONI FILM FESTIVAL che ha luogo ogni estate nell’omonima cittadina in provincia di Salerno. Entro il 7 luglio sarà comunicato il cortometraggio vincente mentre dal 20 al 28 luglio, a Giffoni, si terrà la premiazione. Non resta quindi che augurare ai giovani attori e alle docenti di raggiungere il meritato risultato e, di seguito, il link al quale votare per far sì che il cortometraggio ottenga l’auspicato successo  (https://youtu.be/NgqAGSy__3Q). Infine l’ultimo avvenimento che ha visto protagonisti gli alunni delle classi finali della Primaria e di tutte le classi della Secondaria di I grado dell’IC di Alvignano è stato la partecipazione  al progetto EuropainCanto AIDA al San Carlo di Napoli. Gli studenti, magnificamente vestiti da antichi dignitari di corte egizi e leggiadre ancelle del Faraone, hanno calcato, in qualità di Coro,  il prestigioso palcoscenico del teatro San Carlo in un suggestivo allestimento dell’opera verdiana AIDA curato dall’orchestra e dai cantanti del San Carlo, diretti dal M° Germano Neri. Grandissima emozione per tutti loro, per i familiari che hanno vissuto la magica atmosfera dell’opera lirica e per le docenti e il Dirigente Scolastico Angelina Lanna che hanno accompagnato i piccoli cantanti in questa magica avventura che speriamo possa ripetersi anche nei prossimi anni.

Pietro Rossi

07 giugno 2018

Tutto pronto per la V Edizione della 100 km del Matese.


PIEDIMONTE MATESE - È in arrivo l'evento dell'anno, la V edizione dei 100 km del Matese, organizzata dal Club Antichi Sanniti in collaborazione con il Classic Car Club di Napoli. L’evento fissato per i prossimi 16 e 17 giugno a Piedimonte Matese radunerà auto e moto d’epoca che percorreranno tutto il  territorio del Parco del Matese attraverso strade panoramiche, antichi borghi, torrenti e bellezze naturali. Con la bella stagione torna la voglia di muoversi, uscire di casa, concedersi qualche gita e – perché no – rispolverare la moto o l’auto d’epoca per regalarsi una giornata indimenticabile. Gli amanti delle auto e delle moto d’epoca si daranno appuntamento a Piedimonte Matese il 16 e il 17 giugno prossimi, da qui prenderà il via l’edizione 2018 della 100 km del Matese”, che prevede un percorso tra le colline matesine in luoghi d’interesse culturale, storico e paesaggistico del Parco del Matese. La 100 km del Matese” è l’occasione giusta per gli amanti delle due ruote, della natura e e del buon cibo che vanno di pari passo.  
Pietro Rossi

Fervono i preparativi per la Granfondo Maratona del Matesannio che si svolgerà domenica prossima 10 giugno 2018, con partenza da Gioia Sannitica.


Gioia Sannitica -   Giunta alla sesta edizione consecutiva, anche quest'anno i dirigenti della società organizzatrice hanno realizzato un appuntamento irrinunciabile per la vasta community di ciclomaster del Centro Sud Italia, per gli aderenti al Circuito Scudetto Campano e, da quest'anno, anche quelli del circuito Centro Italia Tour. L’edizione 2018, inserita per il secondo anno nel calendario nazionale della Federazione Ciclistica Italiana, sarà valida quale prova unica per l'assegnazione delle maglie di campione regionale FCI che andranno a premiare il ciclista che conquisterà il miglior piazzamento nelle diverse classifiche di categoria. ​Tesa a far conoscere e promuovere l'intero territorio, la Matesannio prende il nome di fantasia del Massiccio più alto dell'Italia meridionale e da quell'antico popolo che un tempo abitava il territorio, attraversa il territorio di quattordici comuni e due province (Caserta e Benevento). Due i percorsi lungo i quali si misureranno i partecipanti all’evento: il percorso medio, di 84 km, che si snoda attraverso i comuni di Gioia Sannitica, San Potito Sannitico, Piedimonte Matese, Castello del Matese, San Gregorio Matese, bivio Miralago, Bocca della Selva, Pietraroja, Cusano Mutri, Cerreto Sannita, San Lorenzello, Faicchio con arrivo a Gioia Sannitica; il percorso lungo, di 112,50 km è comune al Mediofondo fino a Cerreto, poi le centinaia di partecipanti si dirigeranno verso Cerreto Sannita, bivio Castelvenere, Telese, San Salvatore Telesino, bivio Castelluccio di Faicchio e arrivo a Gioia Sannitica. La gara prevede la possibilità per i concorrenti di optare, secondo le forze fisiche a disposizione dei partecipanti per uno dei due percorsi. Punto più alto della gara ciclistica è Bocca della Selva, situata ad un'altitudine di 1409 metri che verrà affrontata dai protagonisti di entrambe le prove. La salita è suddivisa in due tratti: un primo di 20 chilometri che presenta una pendenza media del 5/6% e massima dell’8%. Dopo un breve tratto in discesa, che permetterà di recuperare parzialmente le energie disperse nella prima parte della salita, i ciclisti affronteranno la seconda parte dell’ascesa: 8 km con pendenza media del 6/7% medio e massima del 10%.  Coloro che opteranno per il percorso della granfondo del Matesannio, dovranno poi affrontare una seconda salita, che conduce a Guardia Sanframondi, 6 km con pendenza media del 4/5% e massima del 7%. A 4 km dall'arrivo, l'ultima breve salita di circa 600 metri con pendenza media del 10-12%. Ricchi sia la premiazione finale, con prodotti del territorio, accessori, telai e bici, che il pacco gara che verrà distribuito ai partecipanti sempre con prodotti del territorio, e tanti accessori. La Matesannio è anche attività collaterali atteso che per gli accompagnatori sono previste diverse escursioni con livelli di difficoltà variabili con arrivo al castello medioevale e partenza da Gioia Sannitica. Regolamento, modalità di iscrizione, altimetrie dei percorsi ed ogni altra utile info sono reperibili sul profilo FB e sul sito internet della manifestazione: https://www.facebook.com/matesannio/
Pietro Rossi

06 giugno 2018

PIANIFICAZIONE TERRITORIO E AMBIENTE, PER LA LISTA N.4 RINASCITA ALIFANA CON CANDIDATO A SINDACO MARIA LUISA DI TOMMASO


 ALIFE - Una corretta e concreta pianificazione territoriale ed una seria politica di tutela ambientale saranno i capisaldi della prossima amministrazione comunale guidata da Maria Luisa Di Tommaso e sostenuta dalla maggioranza di Rinascita Alifana. Basta leggere il programma davvero puntuale e completo della lista n.4 Rinascita Alifana per comprendere le linee guida lungo le quali si muoverà l'azione del futuro governo comunale. "È urgente e necessario redigere un nuovo Piano Urbanistico Comunale, i cui piani esecutivi (Piano di Recupero, Piani di Lottizzazione, Piano colore, ecc.) costituiranno le basi per la riorganizzazione e per lo sviluppo del territorio, da attuare con la più ampia forma partecipativa. Essi costituiranno lo strumento attraverso il quale si opererà al fine di consentire una crescita equilibrata della città e per procedere ad un migliore utilizzo del territorio, per promuovere il recupero di aree degradate o sotto utilizzate e per ridestinarle ad un uso più coerente con le esigenze sociali, storiche, culturali, economiche della nostra Città", dichiara Di Tommaso che poi continua: "A tale pianificazione farà seguito la progettazione e la realizzazione di una serie di interventi mirati sia alla riqualificazione delle opere esistenti sia alla nuova progettazione di altre necessarie per assicurare una migliore vivibilità. Tutto ciò, naturalmente, seguendo una verifica delle priorità, tenuto conto che oramai tutte le opere di urbanizzazione primaria e secondarie del Nostro Comune sono obsolete, inefficienti, carenti sotto tutti gli aspetti. Un esempio per tutti è quello del cattivo funzionamento della rete idrica. Per cui necessita con urgenza provvedere a tale la carenza. Tra i lavori urgenti da fare, figurano il miglioramento ed il rifacimento del sistema idrico, della pubblica illuminazione, della rete stradale nel centro abitato e nelle frazioni Totari e San Michele, i lavori di ristrutturazione e riqualificazione ed efficientamento energetico dell’edificio scolastico in Piazza Vessella, del Complesso Scolastico in Via Volturno e della Casa comunale di Piazza della Liberazione".  Il candidato sindaco di Rinascita Alifana spiega anche che "a questa prima azione, in contemporanea dovrà seguirne immediatamente un’altra per la progettazione e la realizzazione di opere di più ampio respiro che vanno a completare ed in un certo qual modo a “ricucire” il tessuto urbano esistente all’interno della cinta muraria romana con le rilevanze storiche e archeologiche del nostro Paese come il Castello Medievale, la Cinta Muraria, il Criptoportico, ecc.  Ci si prefigge di dare vita ad un progetto complessivo, da realizzare per cantieri separati per il completamento del recupero delle Mura Romane, del Castello Medievale, le cosi dette “Torri”, includendo il Criptoportico della Porta Pretoria e con l’asse del Torano sino alla Villa Comunale e poi per continuare all’ex Macello, attualmente ristrutturato ma non ancora inaugurato, per la realizzazione di un piccolo parco archeologico a valenza urbana. Verranno riqualificate le aree interne/esterne alle mura, la viabilità che corre tutt’intorno ad esse, e naturalizzato l’asse del Torano, con aree a verde attrezzato per la sosta, ed il tempo libero. Anche per le frazioni Totari e San Michele si prevede di realizzare, mediante la ridefinizione di un’area urbana, un progetto di riqualificazione che interesserà la sistemazione della piazza, della viabilità con i relativi sottoservizi ed impianti a reti, l’edificio scolastico e della Chiesa", conclude Di Tommaso.
C.S.

“Le Domeniche della Prevenzione” a Melizzano.


MELIZZANO - Continua senza sosta l'attività dell'Associazione Angelo Serra Onlus filiale Caserta/Benevento, da sempre impegnata ad offrire sostegno ai pazienti oncologici, a promuovere la prevenzione ed il sostegno alla ricerca. Il prossimo appuntamento con la prevenzione si terrà domenica 10 giugno a Melizzano (BN) in Traversa del Sannio, nell'ex edificio Comunale, dove saranno effettuate delle visite specialistiche (ecografie mammarie, ecografie tiroidee, ECG, ecocardiogramma, visita cardiologica e visite dermatologiche con nevoscopia) a partire dalle ore 9:00 fino alle 13:00 per poi riprendere nel pomeriggio dalle ore 14:00 fino alle ore 18:00. Le prestazioni verranno effettuate solo su prenotazione (tutti i giorni fino alle ore 19:00 dal lunedì al sabato fino al giorno precedente l'evento) e si richiede un contributo volontario, necessario per sostenere le attività e le iniziative dell'Associazione. Durante il nostro ultimo appuntamento de “Le Domeniche della Prevenzione”, a Calvisi, abbiamo scoperto una grossa massa dell’ovaio ad una ragazza ed un infarto in atto ad un signore che ha fatto poi un’angioplastica d’urgenza. Ecco perché non smetterò mai di ripetere che la prevenzione è importante”. A dichiararlo la responsabile della sezione Caserta/Benevento Maria Diana Fidanza. Info e contatti 3319352297
Pietro Rossi

SANA ALIMENTAZIONE E ATTIVITA’ MOTORIE PER UN CORRETTO STILE DI VITA

PIEDIMONTE MATESE  - Grande attesa a Piedimonte Matese per  l’interessante  Convegno organizzato da ASD Napoli Nord Marathon e Agriturismo Falode con la collaborazione dell’ASD Matese Running e Pro Loco Rocca Alta su “NUTRIZIONE E SANA ALIMENTAZIONE – ATTIVITA’ MOTORIE PER UN CORRETTO E SALUTARE STILE DI VITA” che si svolgerà venerdì 8 giugno alle ore 11,00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Piedimonte Matese. Dopo i saluti del Sindaco di Piedimonte Matese Dott. Luigi Di Lorenzo sono previsti gli interventi di Bruno Ciaramella, Medico Nutrizionista su “Nutrizione e sana alimentazione” e di Vincenzo Verde, Tecnico Federale,Specialista in scienze motorie su “Attività motorie per un corretto e salutare stile di vita”. Durante la manifestazione, moderata da Anna Nargiso, sarà presentata “Lago Matese Half Marathon e camminata sportiva” con la partecipazione di Antonio Esposito, Presidente dell’ASD Napoli Nord Marathon; Pasquale Loffreda, Responsabile Marketing Agriturismo Falode; Fiorentino La Greca, Istruttore di Scuola Italiana di Camminata Sportiva;  Luigi De Lucia Responsabile Regionale UISP (sez. Atletica Leggera); Antonio Stella Pro Loco Rocca Alta. Filo conduttore di tutti gli interventi sarà il bisogno di movimento e di attività fisica, praticata con continuità e regolazione, per prevenire le malattie frutto di sedentarietà ed alimentazione scorretta, nonché l’importanza di un’idratazione frequente e basata principalmente sull’acqua.
Pietro Rossi

02 giugno 2018

Work in progress con i progetti Erasmus dell’I.C. di Alvignano.




ALVIGNANO - Dopo circa 2 anni si è concluso ad Istanbul, nella prima decade di maggio, il progetto Erasmus “Schools are more fun with fine arts” che ha visto protagonisti gli alunni e i docenti della Secondaria di I grado dell’I.C. di Alvignano. Il team dei docenti  italiani ha accompagnato i tre studenti impegnati nelle attività progettuali (Pascarella Pasquale, Micco Serena e Cunti Maria), protagonisti della manifestazione finale in cui danza, teatro, pittura e musica si sono intrecciate in un connubio entusiasmante e coinvolgente. Alla presenza di alte autorità turche, gli studenti di Italia, Bulgaria, Lituania, Portogallo e Turchia hanno dato vita ad uno spettacolo che ha messo in evidenza, ancor più di tante parole,  l’unione tra culture diverse. Tuttavia, per un progetto Erasmus che termina, un altro prosegue a gonfie vele: è il caso del progetto “Go to Europe” messo in campo dalla Primaria di Baia dell’I.C. che ha fatto registrare un ulteriore passo in avanti con la transnational mobility in Finlandia prima e in Spagna poi, paesi nei quali le maestre del team italiano hanno condiviso metodo di lavoro e attività laboratoriali con i colleghi francesi, spagnoli, greci e finlandesi. Il prossimo appuntamento con quest’ultimo progetto sarà in Italia, nel mese di novembre, quando i teams degli altri paesi saranno graditi ospiti del nostro istituto.

Pietro Rossi

01 giugno 2018

GRANDE ATTESA A PIEDIMONTE MATESE PER LA RASSEGNA ILLUMINARTI


PIEDIMONTE MATESE - Quaranta eventi in una notte, tutti i siti di interesse culturale del borgo antico di Piedimonte Matese aperti al pubblico e visitabili, giochi di luce sulle facciate dei palazzi d’epoca e delle chiese, giardini e cortili aperti in segno di festa. Tutto pronto per IlluminArti, l’evento promosso ogni anno dall’Associazione culturale Byblos – idee per la mente in collaborazione con il Comitato di San Marcellino Martire, oramai divenuto punto di riferimento fisso nel panorama degli eventi culturali in provincia di Caserta. Una grande festa dell’arte, una vera e propria notte bianca della cultura che vedrà protagonisti i quartieri di San Domenico, San Sebastiano, Sorgente e San Marcellino di Piedimonte Matese. Concerti, reading teatrali, mostre d’arte, artisti di strada, giochi di luce di grande effetto sui monumenti: oltre 40 eventi in sincronia, dalle 19 alle 24, per esaltare la ricchezza delle evidenze storiche artistiche della città, ma, nel contempo, per denunciare, attraverso le arti e la luce, il progressivo stato di abbandono di buona parte del centro storico. Aperti e visitabili, tra gli altri, il Complesso museale di San Tommaso d’Aquino, la Basilica di Santa Maria Maggiore, la Cappella di San Biagio, la Chiesa si San Sebastiano, il Palazzo Ducale Gaetani d’Aragona, il Parco urbano della Sorgente del Torano. “Siamo pronti al taglio del nastro di questa settima edizione – spiegano gli organizzatori – realizzata non senza difficoltà. Un ringraziamento speciale va al Gruppo di Pietro, sponsor principale della manifestazione, ma anche alla Unipol Sai di Angelo Mattielli, al Green Garden Group, alla Banca di Credito Popolare, ai gruppi facebook Sei di Piedimonte Matese se, Foto di ieri e di oggi - Piedimonte e il suo passato, Persone, personaggi e racconti di un quartiere: la Vallata. Ringraziamenti inoltre ai docenti e studenti degli Istituti superiori della città, le associazioni, i commercianti, il Comune e la Provincia per il patrocinio concesso e per l’importante supporto logistico”. 

2 GIUGNO, FESTA DELLA REPUBBLICA IL MESSAGGIO DI PATRICIELLO


On. Aldo Patriciello
BRUXELLES Celebrare la Festa della Repubblica significa rinnovare la scelta democratica e repubblicana compiuta con il referendum del 1946, una data che ha segnato in positivo il percorso storico del nostro Paese. Occorre essere fieramente consapevoli del cammino di crescita e sviluppo avviato all’indomani del secondo conflitto mondiale, così come bisogna sempre ricordare il grande contributo fornito dall’Italia all’avvio del processo di integrazione europea ed al conseguente rafforzamento della pace e della cooperazione tra Stati nel continente. I valori su cui si fonda la nostra Repubblica sono, oggi come allora, patrimonio comune di tutti i cittadini e di ogni istituzione democratica. Da questo punto di vista l’Unione Europea rappresenta l’orizzonte naturale verso cui orientare il futuro percorso politico, poiché è in Europa che si compie pienamente il cammino del nostro Paese”. Questo il messaggio di Aldo Patriciello, europarlamentare molisano e membro del Gruppo Ppe al Parlamento Europeo, in occasione della Festa della Repubblica.

Comunicato Ufficio Stampa On. Aldo Patriciello


Annullo filatelico a Sessa Aurunca per i 100 Anni dalla Fine Prima Guerra Mondiale


SESSA AURUNCA - Poste Italiane informa che oggi 1 giugno, in occasione della Manifestazione “100 Anni Dalla Fine Prima Guerra Mondiale – A.N.M.I.G. – A.N.C.R. Sezione Sessa Aurunca” sarà disposto un servizio di annullo filatelico figurato recante la dicitura “100 Anni Dalla Fine Prima Guerra Mondiale – A.N.M.I.G. – A.N.C.R. Sezione Sessa Aurunca - 1.6.2018 - 81037 Sessa Aurunca (CE). Sarà possibile quindi bollare con tale annullo speciale, richiesto dall’ Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra sezione Sessa Aurunca, tutte le corrispondenze presentate alla sede A.N.M.I.G. in via Lucilio, 52 – 81037 Sessa Aurunca (CE), il giorno 1 giugno, dalle ore 8.15 alle ore 13.45. Eventuali commissioni filateliche devono essere inoltrate al Servizio Commerciale/Filatelia della Filiale di Caserta 1 - 81100, Viale Lincoln, telefono 0823 527346.
Pietro Rossi

EVENTO FINALE DEI MODULI FORMATIVI SCUOLA VIVA AL LICEO GAROFANO DI CAPUA CON L’ASSESSORE ALL’ISTRUZIONE DELLA REGIONE CAMPANIA LUCIA FORTINI

Lucia Fortini

CAPUA - L’assessore all’Istruzione della Regione Campania, Lucia Fortini, parteciperà oggi pomeriggio, venerdì 1 giugno, alla giornata conclusiva dei diversi moduli formativi di Scuola Viva attivati presso il Liceo Statale “Luigi Garofano” di Capua e finanziati dalla Regione Campania, nell’ambito della seconda annualità del programma di interventi promosso dal 2016, dal competente assessorato regionale.  A partire dalle ore 16, negli spazi esterni all’istituto scolastico superiore capuano dove sono attivi i diversi indirizzi scientifico, scienze applicate, linguistico, musicale, classico, coreutico, internazionale, biomedico e, in via sperimentale dal prossimo anno, il quadriennale, saranno allestiti diversi stand all’interno dei quali saranno presentati da docenti, esperti esterni e studenti i moduli formativi di Scuola Viva realizzati nel corso dell’anno scolastico, tra i quali figurano Lavoriamo con la Chimica, Lavoriamo con la Fisica, English for work, Droni, Grafico della Fotografia, Informi@moci, Equilibrio e sport (Karate), Start-cooking, Robotic@-Domotica. Nel corso dell’evento, gli studenti frequentanti illustreranno all’assessore regionale al ramo Fortini e al dirigente scolastico Giovanni Di Cicco i risultati e le competenze acquisite durante i diversi moduli formativi attivati ed attuati con il contributo dell’intero personale della grande famiglia del Garofano. Sarà un momento di condivisione e di partecipazione alle esperienze maturate dai nostri ragazzi grazie al Progetto Scuola Viva e ai moduli che la Regione Campania, grazie alla sempre attenta Assessora all’Istruzione Lucia Fortini, ha voluto approvare ed attivare presso il nostro Liceo nell’anno scolastico che si avvia a conclusione.  La Fisica e la Chimica non sono mai state più affascinanti e intriganti, l'Inglese e la Robotica nell'uso pratico, i Droni come svago e per lavoro, la cucina per "insaporire" il pomeriggio, la Musica, tanta buona musica, classica, moderna e popolare e le belle e inedite coreografie del gruppo popolare delle giovani studentesse del liceo, tutto questo presenteremo domani pomeriggio al nostro Evento Scuola Viva”, dichiara il Preside Di Cicco.

Pietro Rossi

31 maggio 2018

I SALUMI ARTIGIANALI PIACENTINI ALLA CONQUISTA DEI MERCATI INTERNAZIONALI

Piacenza – I salumi artigianali piacentini alla conquista dei mercati internazionali. Il Salumificio Peveri Carlo (SPC) di Piacenza parteciperà, assieme ad altre aziende italiane del food e beverage, a Bellavita Expo, l’evento B2B dedicato alla promozione del food and beverage italiano all’estero. Bellavita2018 si terrà a Londra, dal 17 al 19 giugno, da quest’anno in collaborazione con Cibus e Vinitaly, http://www.bellavita.com/itNello stand di SPC saranno esposti i tipici salumi piacentini, una produzione artigianale vera e certificata: prodotti con carne di suino 100% italiana, di animali nati, allevati e macellati in Italia; utilizzo di carni fresche e non surgelate; lavorate con ricette tradizionali, ingredienti e componenti naturali senza ricorrere a stress tecnologici; stagionati in cantine sotterranee in assenza di forzature meccaniche. Caratteristiche rispettate anche nella nuova linea di vaschette di affettati freschi “Belladinonna da Peveri”, presentata nei giorni scorsi a Cibus 2018, e destinata sia al mercato nazionale che estero. “Al contrario di quanto avviene nelle filiere industriali, i salumi che mettiamo in vaschetta non sono realizzati ad hoc, né vengono surgelati – spiega Remo Peveri, titolare dell’azienda – semplicemente affettiamo i prodotti delle nostre cantine, gli stessi che vendiamo interi”. Le vendite dei prodotti SPC nel mercato italiano sono cresciute del 10% nel 2017, ma l’obiettivo strategico è quello di spingere sull’internazionalizzazione, quindi sui mercati tedesco e britannico, ma anche su quelli statunitense e giapponese. Nello stand SPC a Bellavita Londra saranno esposti il Salame Naturale senza conservanti, il Grass Pist (un patè di suino nero da agricoltura biologica), la Culatta di prosciutto “Don Romualdo” e tutte le produzioni tradizionali piacentine, dalla coppa alla pancetta, per finire con La Mandòla, salame da prosciutto. SPC ha già partecipato alla fiera Bellavita nel 2015 ed è già presente nel settore dell’alta ristorazione londinese. L’obiettivo ora è quello di ampliare la distribuzione nei canali Horeca e nel retail. Il piano strategico di SPC prevede la partecipazione ad altre fiere internazionali e il rafforzamento dei contatti con i buyer esteri.
Pietro Rossi

CUCINE DAL MONDO SOTTO I PORTICI DEL GRANO A PARMA




PARMA -Il City of Gastronomy Festival è organizzato dall’associazione Parma Taste of Future ed è patrocinato dal World Food Programme Italia e da MiBact con le iniziative legate al 2018 – Anno del Cibo. Il festival è realizzato con il contributo di Comune di Parma, Fondazione Parma Unesco Creative City of Gastronomy, Fondazione Monte Parma, Fondazione Cariparma, Camera di Commercio e dell’Apt per conto della Regione Emilia Romagna. Sono main sponsor Barilla, Consorzio del Prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano, Azienda Olearia Coppini, Mutti, Rodolfi, Parmalat, Alma – La Scuola Internazionale di Cucina. Sono partner dell’iniziativa Coppa di Parma e Salame Felino, Conad, Credit Suisse ed Iren, Trenitalia (official carrier) e Star Hotel Du Parc Parma, mentre la curatela gastronomica è affidata a Parma Quality Restaurants, Chic - Charming Italian Chef, Consorzio dei colli di Parma per la tutela dei vini DOP e Culatello di Zibello. Brasile, Spagna, Norvegia, Turchia, Giappone, Macao e … Langhe si danno appuntamento, invece, ogni giorno dalle 10 alle 22, sotto i Portici del Grano, ad un passo dalla storia millenaria della via Emilia, per rinsaldare la rete UNESCO delle città creative per la gastronomia. Sabato 2 giugno saranno cinque i cooking show a creare un giro del mondo tutto gola e sapore. Si comincia dalla Turchia con Gaziantep (10-11) e le sue suggestioni anatoliche. Poi tocca a Bergen, nel cuore della Norvegia (14.15-15.15). Le tappe del pomeriggio? Il primo approdo è in Giappone a Tsuruoka (15.30-16.30), mentre dalle 17 si sconfina a Macao (17-18) e si conclude in Brasile a Paraty (21.15-22.15). Domenica 3 giugno il risiko dei sapori fa tre fermate: la prima ci porta a Dénia in Spagna (11.15-12.15), poi a Belem, di nuovo in Brasile (14.15-15.15) per concludersi con un ritorno nel Belpaese ad Alba, seconda città italiana premiata dall’Unesco per la gastronomia creativa. “La gastronomiaspiega Cristiano Casa, Assessore a Turismo e Commercio del Comune di Parmaè da sempre un’esperienza, ma anche l’espressione della creatività di un territorio”.  A cornice dell’evento, il cibo diviene anche materia di dibattito con eventi a carattere scientifico e talk show, organizzati con la regia di ALMA La Scuola internazionale di cucina Italiana: fra i protagonisti Cinzia Scaffidi di Slow Food, Paolo Lopriore, Riccardo Monco di Enoteca Pinchiorri a Firenze, Isabella Potì del Bros di Lecce, Chef Rubio, Tinto di Decanter e Matteo Fronduti del milanese La Manna.

Pietro Rossi

La Campania e la cucina stellata di Giuseppe Stanzione protagonista a Parma della prima edizione del City of Gastronomy Festival




Parma- Ci sarà anche un pizzico di Campania stellata Michelin a Parma il 2 e 3 giugno alla prima edizione del City of Gastronomy Festival quando la petite capitale emiliana diventerà palcoscenico della gastronomia mondiale. Giuseppe Stanzione dello stellato Le Trabe di Paestum sarà fra i protagonisti di un evento corale che coinvolgerà, oltre all’Italia, chef da sette Paesi, con l’obiettivo di unire il meglio dell’Italia e del mondo in cucina. Da una parte, infatti, il Festival si pone come primo raduno italiano delle città premiate dall’UNESCO per la creatività in cucina con partecipazioni da Brasile, Spagna, Norvegia, Turchia, Macao e Giappone; dall’altra una serie di dieci chef italiani, di cui cinque stellati, saranno chiamati a confrontarsi a singolar tenzone: reinterpretare, con il proprio stile, la cucina di Parma, utilizzando almeno uno degli “ingredienti” storici della food valley parmense. Mari o monti, pianura e città, per tutti Parma si scrive con le sue tradizionali “cinque P”: prosciutto, parmigiano, pasta, pomodoro e pesce, quello delle conserve ittiche fra i cult della terra dei sapori parmensi. Fra le proposte, quindi, spazio al guacamole al parmigiano che accompagna un secreto di suino iberico, oppure gazpacho di pomodoro con tortiglione fritto e gelato al parmigiano. Il ceviche? Mediterraneo e firmato con acciughe lavorate sul territorio. Il prosciutto? Finisce in polvere su un riso al salto. Stanzione proporrà una pasta come un risotto al pomodoro, zabaglione di provola di bufala e parmigiano, olio di prociutto al pepe e alloro. L’evento porta la regia di Chic - Charming Italian Chef coordinati dal consorzio Parma Quality Restaurants a garanzia del know how della cucina made in Italy. “La sfida che abbiamo intrapreso a Parma – spiega Enrico Bergonzi, chef di Al Vedel di Colorno e presidente di Parma Quality Restaurants - è aprirsi sia al resto del territorio italiano, sia ad una platea sempre più internazionale perché la consapevolezza del valore delle nostre eccellenze passa anche attraverso la conoscenza di altre tradizioni e culture enogastronomiche”. Per questo accanto alle cucine e ai sapori di tutto il mondo dovrà sempre esserci un poco di Parma: sarà questo il minimo comun denominatore che gli chef metteranno nei loro piatti. Così farà Stanzione.  In piazza Ghiaia, nel cuore della città, arriveranno per pranzo e cena gli chef di Chic, fra le più importanti associazioni nazionali di ristoratori che propongono una cucina creativa, nel rispetto delle materie prime. Ad “apparecchiare la tavola” di questi ristoranti pop up sarà Parma Quality Restaurants, grazie al coordinamento affidato ad un trio parmigiano formato, oltre che da Bergonzi, da Davide Censi de Gli antichi sapori di Gaione e da Terry Giacomello, una stella Michelin all’Inkiostro di Parma. In gruppi di cinque al giorno, ai fornelli si alterneranno, Umberto Gorizia, chef consultant a Lindenberg, Giancarlo Polito della Locanda del Capitano di Montone, gli altri stellati Fabio Groppi dal Dolomieu di Madonna di Campiglio, Giuseppe Stanzione da Le Trabe di Paestum, Marco Visciola da Il Marin all’Eataly di Genova.

Pietro Rossi

30 maggio 2018

A Faicchio il “1° Meeting del Volo” con deltaplani, autogiri, elicotteri, droni e mongolfiere

FAICCHIO - Sport, adrenalina, divertimento, musica, cultura , natura e prodotti tipici locali. Sono alcuni degli ingredienti del ‘1° Meeting del Volo – tra cielo e terra, sogno e realtà’ in programma a Faicchio (Bn), in località Macchia , domenica 10 giugno dalle 10,30 del mattino e fino a mezzanotte. Sul campo di volo privato della Icaro’s Fly sarà possibile ammirare deltamotori, autogiri ed elicotteri messi a disposizione dai Club di Baia e Latina, Benevento, Castel Volturno, Piana di Monte Verna, Piedimonte Matese, Sant’Agata de’ Goti e Vitulazio. Previste prove statiche di deltaplano da volo libero e parapendio,  simulazioni con i droni e persino ascensioni vincolate in mongolfiera grazie alla partecipazione – direttamente da Fragneto Monforte – del Club Aerostatico Wind and Fire. Quaranta i fortunati che potranno salire gratuitamente a bordo della Mongolfiera grazie ad una estrazione che verrà effettuata in tarda mattinata. Alle ore 12 raggiungeranno il campo di volo anche il sindaco di Faicchio, Nino Lombardi, e il parroco don Saverio Goglia per la benedizione dei velivoli. Per l’occasione saranno presenti con i loro stand l’Associazione Arma Aeronautica, l’Unuci (Unione nazionale degli ufficiali in congedo), l’associazione Vivi Faicchio. Una guida illustrerà ai presenti le bellezze naturalistiche , i beni monumentali e le caratteristiche del borgo di Faicchio mentre le aziende del posto proporranno degustazioni di prodotti tipici locali . Ma non solo. Per l’intera giornata saranno presenti sul campo i truck food pronti a sfornare pizze, panini e tanto altro e soprattutto i fusti della birra artigianale del birrificio Saint John’s. In serata gran finale con il concerto di musica popolare de ‘i Tammòre’ che delizieranno il pubblico con tarantelle, tammurriate e pizziche. L’evento gode del patrocinio morale del Comune di Faicchio, della Confartigianato di Benevento, dell'Aics (Associazione italiana cultura e sport), del Club Rains di Piana di Monte Verna . 
Pietro Rossi

28 maggio 2018

SEQUESTRATA UNA TONNELLATA DI SIGARETTE DI CONTRABBANDO E ARRESTATO UN CITTADINO ROMENO.


Caserta - Nell’ambito della costante attività istituzionale di controllo del territorio volta alla repressione di fenomeni illeciti, personale del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Caserta ha sottoposto a controllo, nel pomeriggio di ieri all’uscita del casello dell’autostrada A1 di Napoli Nord, un autocarro telonato, con targa romena, con un evidente sovraccarico.  L’autista di nazionalità romena, S.A.G. (cl. 1972), che è apparso subito in forte stato di tensione, dichiarava di non conoscere il contenuto della merce trasportata caricata da una società con sede in Targoviste (Romania), limitandosi ad esibire la relativa documentazione amministrativa, nella quale non era comunque specificata la tipologia merceologica del carico, ma solo il numero dei colli trasportati, ossia 5 casse di legno pressato di grande volume, risultate completamente sigillate. Inoltre il documento di trasporto, ad un esame più attento, mostrava altre incongruenze atteso che la sede del destinatario dichiarato, una società in provincia di Salerno, non coincideva affatto con il luogo di scarico, un deposito in provincia di Napoli risultato – tra l’altro -  inesistente. I militari operanti hanno così deciso di procedere a un’accurata ispezione del carico dell’automezzo presso la caserma di Caserta dove, una volta scaricate e aperte le casse di legno, venivano rinvenute al loro interno ben 4.500 stecche di sigarette di contrabbando per un peso complessivo di circa 1 tonnellata. L’operazione di conteggio del carico illecito ha permesso poi di appurare che il tabacco, destinato al mercato campano e privo del contrassegno di Stato, riportava i marchi di sigarette “Rothmans Demi Blu” e “Marble”. In particolare, le sigarette con marchio “Marble” rientrano nella categoria “cheap white”, ovvero si tratta di sigarette originali, recanti marchi registrati nei rispettivi Paesi di produzione (Russia, Emirati Arabi Uniti, Cina e Ucraina), che non potrebbero essere vendute in Italia o all’interno dell’Unione Europea, in quanto non conformi ai parametri minimi di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria. All’esito delle operazioni, le sigarette e il mezzo di trasporto utilizzato dal contrabbandiere, per un valore di oltre 250.000 euro, sono stati sottoposti a sequestro, mentre il soggetto responsabile del traffico illecito è stato tratto in arresto per contrabbando di tabacchi lavorati esteri.  La presente operazione costituisce un ulteriore pregiudizio economico per i contrabbandieri campani dopo la recente conclusione dell’operazione “Flyable” da parte dello stesso Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Caserta.
Comunicato Guardia di Finanza 
Comando Provinciale Caserta