10 dicembre 2017

PIEDIMONTE MATESE HA UN NUOVO CONCERTO BANDISTICO





PIEDIMONTE MATESE - Venerdì scorso alle 19,30, in occasione della festività dell’Immacolata,  in piazza Annunziata si è svolta la presentazione del nuovo Concerto Bandistico Municipale Città di Piedimonte Matese, da sempre legato nella tradizione alla famiglia di musicisti Cenerazzo, diretto dal m° Leontino Iezzi. La nuova Banda, nella chiesa dell’Annunziata, ha ricevuto l’accoglienza delle autorità civili e religiose, il Vice Sindaco Ivan Filetti ha portato il saluto dell’amministrazione comunale che augurato lunga vita al sodalizio culturale, a fare gli onori di casa oltre al Parroco Don Emilio Salvatore è stato il Lino Diana, Presidente del Comitato Festa dell’Immacolata, che ha donato una targa ricordo dell’evento inaugurale. Il Concerto Bandistico Municipale Città di Piedimonte Matese dopo aver eseguito un paio di pezzi sacri in chiesa ha ricevuto la benedizione del Vescovo della Diocesi di Alife-Caiazzo Mons. Valentino Di Cerbo che, vedendo tanti giovani musicisti di Piedimonte Matese e dei paesi vicini, si è compiaciuto ed ha augurato un risveglio culturale della città. Dopo la cerimonia in chiesa la Banda ha eseguito alcuni pezzi nella piazza antistante riscuotendo un grande successo e ricevendo scroscianti applausi dal folto pubblico presente.


Pietro Rossi

09 dicembre 2017

LA MAGIA DEL PRESEPE RIVIVE IN VIA TRUTTA GRAZIE AI COMPONENTI DEL COMITATO FESTA DI S.ANTONIO.


PIEDIMONTE MATESE – Un Natale senza il presepe e come un albero senza i frutti, infatti sono milioni gli italiani che celebrano questa tradizione centenaria, diffusa per la prima volta da San Francesco nel 1233. Era la vigilia di Natale di quell’anno, quando San Francesco  preparò una messa in scena della storia della nascita di Gesù nella città di Greccio, Umbria. La notizia della rappresentazione si diffuse rapidamente e presto molte chiese fecero la stessa cosa, installando grandi statue realistiche per il proprio presepio. Anche la picola Chiesa di S.Antonio da Padova situata in Via Trutta ,nel centro storico del popoloso rione Vallata di Piedimonte Matese,  rende omaggio alla tradizione del  presepio con l’esposizione della scena della Natività davanti all’altare centrale dedicato al Santo. L’iniziativa è portata avanti grazie all’impegno di  alcuni componenti del Comitato Festa di S.Antonio da Padova che lavorano per giorni alll’allestimento. Un presepe semplice, tutto fatto a mano, una capanna, la Madonna, San Giuseppe, il bue, l’asinello, pochi pastori e qualche lucina ad illuminare la scena della natività che risplende ai piedi dell’altare di S.Antonio e la Magia del Natale è fatta.

Pietro Rossi

05 dicembre 2017

Convegno su turismo e Cultura in Terra di Lavoro

S.MARIA C.V. - ‘Terra di Lavoro e Regione Campania tra turismo e Cultura’: è questo il titolo del convegno organizzato dal consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco, alla presenza del governatore Vincenzo De Luca. L’incontro si terrà martedì 12 dicembre a partire dalle ore 17, presso la Tenuta Re Ferdinando di via Pimpinella a Santa Maria Capua Vetere. Dopo i saluti istituzionali delle autorità presenti, ci sarà l’intervento del vicepresidente della commissione alle Attività produttive e Turismo Bosco e le conclusioni affidate al governatore della Campania De Luca. «Durante l’incontro di martedì 12 dicembre a Santa Maria Capua Vetere con il presidente De Luca – ha affermato Bosco - faremo il punto su quanto fatto e su quanto c’è ancora da fare per la provincia di Caserta. Si discuterà soprattutto di turismo, con l’imminente attivazione dei Ptl e la valorizzazione dei beni culturali di Terra di lavoro».

Pietro Rossi

03 dicembre 2017

Anche il campanile dell’Annunziata partecipa alla Giornata internazionale dei diritti umani.

PIEDIMONTE MATESE- Nell'ambito degli eventi volti a celebrare la Giornata internazionale dei diritti umani, che si celebra ogni anno il 10 dicembre nell'anniversario della proclamazione della Dichiarazione Universale dei diritti umani (1948), il Gruppo Campanari di Arrone (Terni) in collaborazione con la Federazione  Italiana  Suonatori di campane, ha promosso l’iniziativa dal titolo Suoniamo i campanili d'Europa per sostenere i diritti umani.” Anche il campanile della Parrocchia Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese parteciperà all’edizione 2017 dell’iniziativa  in occasione della Giornata Internazionale dei diritti umani. Scopo di questa iniziativa è diffondere, attraverso il suono delle campane di tutta Europa, la cultura di "Tutti i diritti umani per tutti" ed i messaggi e i temi che, ogni anno, le Nazioni Unite propongono alla riflessione dei popoli che si riconoscono nella Dichiarazione universale. Il Gruppo Campanari di Arrone intende, quindi, mantenere l'attenzione non solo sul tema dei diritti umani, ma anche su quello della centralità della persona umana in un periodo in cui l'economia e gli interessi strategico-militari sembrano aver perso di vista i veri interessi dell'umanità. L'iniziativa avrà inizio il 10 dicembre e per la prima volta coinvolgerà sia i campanili italiani, sia quelli di molti paesi europei. Sarà la campana del piccolo paese di Arrone (TR) a dare avvio, alle ore 20, alla "voce" delle campane di tutte le comunità di Italia ed Europa che hanno aderito all'iniziativa. Attraverso il suono dei loro bronzi tali comunità renderanno manifesta e ribadiranno la loro adesione ai principi contenuti nella Dichiarazione Universale dei diritti umani e alla lotta alla discriminazione che è il tema scelto dalle Nazioni Unite per la ricorrenza di quest'anno.

Pietro Rossi

01 dicembre 2017

FIER’ANTICA DI NATALE A BAIA LATINA

BAIA LATINA – Tutto pronto a Baia Latina che, Sabato 2 dicembre, ospiterà   la FIER’ANTICA DI NATALE un mercatino natalizio che animerà il Centro storico della Frazione Latina. La manifestazione, patrocinata dall’amministrazione comunale, è stata  organizzata dal Centro Sociale anziani “Latina” nell’ambito delle festività natalizie promosse dal Comune di Baia Latina. L’appuntamento è per domani 2 dicembre alle ore 10,00, nella frazione Latina del Comune di Baia Latina, con l’apertura degli stand espositivi, in serata alle ore 19,00  sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione locale il tutto accompagnato dall’allegria della musica popolare e degli artisti di strada.

Pietro Rossi

Reddito di inclusione 2018: ecco come si presenta domanda e il modulo Inps da compilare per richiedere la carta REI a partire dal 1° dicembre 2017.

La domanda per richiedere la carta REI potrà essere presentata già dal 2017 ma l’assegno spetterà soltanto a partire dal 2018.
Chi può richiedere il reddito di inclusione?
Il decreto REI, in vigore a partire dallo scorso 13 ottobre 2017, prevede che per richiedere il reddito di inclusione erogato a partire dal 1° gennaio 2018 i cittadini potranno presentare domanda già dal prossimo mese di dicembre. Per i cittadini che rispetteranno i requisiti di reddito richiesti, documentati con modello ISEE, la carta REI darà diritto a beneficiare di un assegno pari ad un massimo di circa 485 euro al mese e di un progetto di inclusione sociale e lavorativa. L’importo del reddito di inclusione viene erogato prendendo a riferimento non soltanto il reddito ma anche la composizione del nucleo familiare. Per presentare domanda di REI bisognerà utilizzare il modulo Inps pubblicato il 22 novembre; già il decreto stabilisce come fare richiesta e dove bisognerà consegnare la domanda a partire dal 1° dicembre 2017.
Modulo domanda reddito di inclusione e istruzioni Inps
Modulo di domanda e istruzioni per richiedere il reddito di inclusione sono stati diffusi dall’Inps con la circolare n. 172 del 22 novembre 2017.
La carta REI potrà essere richiesta già a partire dal 1° dicembre 2017; avrà decorrenza a partire dal 1° gennaio 2018 e verrà erogata per un periodo massimo di 18 mesi. La circolare Inps chiarisce quali sono i requisiti per presentare domanda e chi potrà richiedere il reddito di inclusione. Si allega pertanto di seguito il testo completo della circolare n. 172 e il modulo di domanda da compilare e presentare dal 1° dicembre 2017:

Reddito di inclusione INPS – Scarica Modulo di domanda per richiedere il Reddito di inclusione da compilare e presentare già dal 1 Dicembre 2017

PDF - 2.4 Mb
Circolare Inps n. 172 del 22 novembre 2017 - Scarica la Circolare con tutte le regole e requisiti per richiedere il reddito di inclusione 2018
Reddito di inclusione REI: domanda dal 1° dicembre 2017. Ecco come fare
La domanda REI dovrà essere presentata a partire dal 1° dicembre 2017 utilizzando il modulo Inps. Il modulo di domanda per richiedere il reddito di inclusione 2018 dovrà essere consegnato presso il proprio Comune di residenza o presso altri punti di accesso che saranno resi noti dai comuni. Secondo le novità illustrate dall’Inps con il messaggio del 30 novembre 2017, la domanda di ReI deve essere presentata presso i punti di accesso individuati dai Comuni, che si coordinano a livello di ambito territoriale. Tali punti di accesso sono comunicati all’Istituto e al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (oltre che alla Regione territorialmente competente) entro novanta giorni a decorrere dal 14 ottobre 2017, data di entrata in vigore del citato D.Lgs. n. 147/2017. In attesa della comunicazione dei punti di accesso, la domanda di REI viene presentata al comune singolo o associato in ambito territoriale. Nel messaggio vengono inoltre fornite alcune istruzioni proprio per i Comuni che dovranno trasmettere le domande inviate dai cittadini all’Inps. Si invita a consultare il messaggio Inps del 30 novembre 2017 qualora interessati ad approfondire.

30 novembre 2017

FESTA DELL’OLIO A RAVISCANINA.

RAVISCANINA –  Il 3 e 4 dicembre a Raviscanina si terrà una due giorni per conoscere come nasce l’oro giallo della terra, l’olio di oliva, l’evento è organizzato  in collaborazione con Slow Food Campania e Slow Food Matese. Questo il programma: Domenica 3 dicembre “L’ORO GIALLO DELLA TERRA: FESTA DELL’OLIO” alle ore 10:00 l’evento inizierà con una piacevole passeggiata guidata tra gli uliveti  con visita al Frantoio Seneca. Alle ore 11:30 Degustazione di olio a cura di Slow Food Campania e Condotta Matese  presso l’Auditorium della Scuola Secondaria di 1°grado di Raviscanina . Alle ore 15:30 Analisi e degustazione di campioni di olio di produzione domestica  a cura di Slow Food Campania e Condotta Matese  presso l’Auditorium della Scuola Secondaria di 1°grado di Raviscanina. Alle ore 17:30 Tavolo tecnico “Territorio, tradizione, innovazione” crescita e valorizzazione di uno dei prodotti cardine dell’Alto Casertano - Esempi di sviluppo della filiera dal basso  presso l’Auditorium della Scuola Secondaria di 1°grado di  Raviscanina , al termine : Aperi – buffet con degustazione degli olii selezionati per l’evento in abbinamento con i pani e i prodotti da forno del territorio – a cura dei produttori Slow Food Condotta Matese e per finire la giornata alle ore 21:00 Concerto “Howling Mutt” , la sacralità del gospel e l'anarchia del punk....strumentazione bluegrass e piglio Irish.. in Piazza Umberto I dove saranno allestiti Stand Enogastronomici. Lunedi 4 Dicembre la manifestazione riprenderà alle ore 9:00 con una   Passeggiata guidata tra gli uliveti e visita al Frantoio Seneca con attività didattica sull’olio con il coinvolgimento delle classi dell’IC di Ailano a cura di Agrigiochiamo. Alle ore 20:30 “A Marrachiglia” presso il  Ristorante “Vecchio Ulivo”. Gli Chef del territorio insieme per valorizzare il legame tra produzioni olivicole e ristorazione di qualità. Chef, di condotte Slow Food diverse, cucineranno piatti a base di olio extravergine di oliva. Durante la cena parleranno i produttori raccontando le proprie esperienze in campo e il loro lavoro. 

Pietro Rossi

29 novembre 2017

Il Masterplan Domitio Flegreo svolta per la Provincia di Caserta.

Gianluigi Santillo
PIEDIMONTE MATESE – A poche ore dai primi dati dell’ISTAT che pongono la nostra provincia all’ultimo posto per vivibilità in Italia, grande è stata la soddisfazione del Consigliere Provinciale Gianluigi Santillo intervenuto ieri a Napoli in rappresentanza dell’Ente di Corso Trieste, al convegno “Il Masterplan Domitio Flegreo, un’opportunità per gli operatori del territorio”, organizzato dall’Acen (Associazione Costruttori Edili Napoli) e dall’Unione Industriali di Napoli, con le conclusioni affidate all’On. Fulvio Bonavitacola, Vice Presidente ed Assessore all’Ambiente ed Urbanistica Regione Campania. “Un atto estremamente importante, ha dichiarato Santillo, allo stesso tempo strategico e a tratti rivoluzionario, che pone la Provincia di Caserta come uno degli attori principali del processo di sviluppo della fascia costiera e dell’entroterra di tutto il territorio casertano, napoletano e della Regione Campania. Un piano di riqualificazione residenziale, ambientale e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturale dei nostri territori troppo spesso abbandonati a loro stessi e maltrattati, che vuole fare di queste terre la “Romagna del Sud” come spesso affermato dal Presidente della Giunta Regionale della Campania l’On. Vincenzo De Luca. Interventi realizzabili attraverso il Programma Fers 2014-2020 – continua il Consigliere Santillo – per un valore di quasi un miliardo di euro e per interventi di rigenerazione ambientale e bonifica dell’area atti a creare un innovativo sistema di mobilità e ridurre non solo il disagio sociale ma anche favorire azioni di tutela della sicurezza e  della legalità.” Il protocollo d’intesa, firmato qualche giorno fa in Regione Campania, ha tra l’altro previsto in ossequio al Masterplan dell’intervento, dei “processi partecipativi e di partenariato istituzionale”, oltre ad “intese tra i soggetti pubblici coinvolti, con i soggetti privati interessati”, mediante “l’istituzione del tavolo permanente dei Sindaci, quello dei referenti tecnici degli Enti locali e delle Amministrazioni coinvolte ed il tavolo tecnico del partenariato”.
Pietro Rossi

APPROVATO IN COMMISSIONE BILANCIO L’EMENDAMENTO CHE ISTITUISCE IL PARCO NAZIONALE DEL MATESE.


“Con il parere favorevole dei Relatori e del Governo, la commissione bilancio del Senato ha approvato questa mattina alle ore 4.30 l’emendamento, che ho presentato alla legge di bilancio, 101.0.4 (Caleo, Ruta ed altri) che istituisce il Parco Nazionale del Matese”, lo rende noto il senatore Pd Roberto Ruta. “Con il collega sen. Caleo – afferma Ruta – abbiamo deciso di presentare l’emendamento, firmato anche dal collega Di Giacomo e altri, alla legge di bilancio per evitare che la norma istitutiva del Parco del Matese già approvata dal Parlamento con una modifica al disegno di legge sui Parchi, potesse naufragare a causa della mancata approvazione definitiva del disegno di legge entro fine legislatura.” “L’approvazione dell’emendamento – prosegue Ruta- rappresenta il coronamento di un sogno e l’inizio di una grande sfida per il Molise che ottiene un riconoscimento nazionale della straordinaria bellezza ed unicità del proprio territorio ed insieme uno strumento formidabile per promuoverlo in Italia e nel mondo. “L’istituzione del Parco Nazionale del Matese – evidenzia il senatore- costituisce una importante occasione di sviluppo economico per il territorio della nostra regione e in particolare per i giovani: da anni continua a crescere la domanda di turismo ambientale coniugata alla richiesta di prodotti agroalimentari di alta qualità e il Molise è in tal senso una miniera di tesori nascosti da scoprire e di attività agroalimentari di alta qualità da potenziare e rilanciare. La perimetrazione e le regole per il funzionamento del Parco saranno definiti d’intesa con gli enti locali territoriali e il Centro Nazionale di ricerca sugli Appennini e sulle aree interne, voluto dall’Università degli Studi del Molise ed inaugurato dal Presidente della Repubblica Mattarella potrà svolgere il ruolo di volano e supporto scientifico, unitamente alla facoltà di agraria ed al corso di enogastronomia e turismo di recente istituzione a Termoli, puntando tutto sulla qualità delle nostre filiere agroalimentari e sulla loro attrattività.” “E’ una sfida avvincente – conclude Ruta – che può rendere straordinariamente appetibile l’offerta mare montagna che il Molise può mettere in campo creando nuova occupazione e benessere diffusi. E’ un nuovo inizio, la più bella battaglia vinta, condotta con determinazione in questi giorni in commissione bilancio e resa possibile dall’impegno di tanti antesignani, associazioni ambientaliste, forze sindacali e politiche, esponenti della società civile ai quali indirizzo il mio sincero ringraziamento”.

28 novembre 2017

LA PARROCCHIA DI AVE GRATIA PLENA SI PREPARA ALLE CELEBRAZIONI IN ONORE DELL’IMMACOLATA CON UN CONCERTO DELLA SCHOLA CANTORUM

PIEDIMONTE MATESE – Domenica prossima, ha ricordato Don Emilio Salvatore parroco dell’A.G.P.  inizia il cammino di Avvento, tempo dell’ascolto della Parola di Dio nelle case e nella comunità parrocchiale. Alle ore 10.00 durante la S. Messa con i genitori e i bambini, ci sarà la consegna del Vangelo di Marco agli animatori dei Centri di Ascolto, a partire dal tema Le vie del Natale. Nell'ambito degli appuntamenti che vivremo per celebrare la Solennità dell'Immacolata, sempre domenica prossima, alle ore 19.30, la Schola Cantorum parrocchiale eseguirà in Ave Gratia Plena un Concerto dal titolo LA VIA DI MARIA, con meditazioni e canti antichi e nuovi, in onore della Vergine.

Pietro Rossi

Tutto pronto a San Potito Sannitico per la XIX edizione del Mercatino di Natale

SAN POTITO SANNITICO - Ci siamo! Ormai manca davvero poco alla XIX edizione del Mercatino di Natale di San Potito Sannitico. Come già annunciato, quest’anno il Mercatino si svolgerà in una location completamente nuova, nel palazzo settecentesco di recente ristrutturazione, il Centro Polifunzionale per lo Sviluppo del Territorio, sito in via San Cassiano, ex Gezoov. Due le giornate di svolgimento, il 2 e 3 Dicembre, ricche di grandi intrattenimenti, musica, mostre e artisti di ogni genere. Gli espositori di prodotti gastronomici, artigianali e di vario genere, saranno posizionati all’interno e all’esterno della struttura, addobbata “a festa” per l’occasione. In concomitanza con l’apertura della prima giornata di mercatino, il 2 Dicembre, alle ore 16.00 presso i locali della Pro Loco in via Sala, ci sarà l’inaugurazione della biblioteca comunale, curata dai ragazzi del Servizio Civile, e realizzata grazie alle donazioni delle persone. In particolar modo ci sarà l’intervento del Prof. Enzo Pellegrini, maggior donatore di libri, grazie al quale la biblioteca ha preso il via. Giungerà direttamente da Milano per essere presente all’evento e incontrerà il pubblico, dopo la cerimonia, presso il nuovo Auditorium di via Sala. Il Professore sarà lieto di rispondere alle domande del pubblico e allieterà il pomeriggio con alcune letture tratte da talenti come Totò, Salvatore Di Giacomo e Eduardo De Filippo.

Pietro Rossi

GRANDI PREPARATIVI A CASERTA PER LA XXIII MARCIA DELLA PACE

CASERTA - È in fase di preparazione la XXIII Marcia della Pace, che si terrà domenica 17 dicembre 2017 con il consueto tragitto che parte dalla chiesa del Buon Pastore, in piazza Pitesti, per arrivare alla Cattedrale di Caserta, in piazza Duomo. Anche quest’anno, come ogni anno, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “S.Pietro” aderisce a questa tradizionale manifestazione per ribadire il proprio no a qualsiasi tipo di conflitto e di utilizzo di armi. La guerra o le guerre non sono più solo quelle convenzionali, quelle che vedono eserciti contrapposti. Violenza di ogni genere perpetuate contro bambini, adolescenti, anziani, donne, contro immigrati, senza tetto. Più la parte che si vuole colpire è debole, più aumenta la brutalità. Ma questa aggressività non si ferma nemmeno contro chi, in territori apparentemente non in guerra come l’Italia, esercita semplicemente una professione. Si pensi a insegnanti, medici, giornalisti. L’ISSR “S.Pietro” invita tutti a partecipare a questo importante appuntamento. Le adesioni potranno essere inviate all’indirizzo mail direzione@scienzereligiosecaserta.com, mentre per chi volesse maggiori informazioni sull'evento si potrà chiamare il numero 0823 448014 (Interno 72 - 57), oppure si potrà inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica citato, o recarsi presso la sede dell’ISSR, piazza Duomo, 11 – Caserta.
Pietro Rossi


Completata la metanizzazione della chiesa di Santo Stefano Martire in Baia e Latina.

BAIA LATINA - Sulla scorta di quanto già fatto negli ultimi anni in alcuni luoghi di culto di comuni di Piedimonte Matese, Prata Sannita e Pratella, nelle ultime settimane è stato messo in funzione a pieno regime il nuovo impianto di riscaldamento della Chiesa ubicata a pochi passi dal Municipio della piccola comunità della media valle del Volturno. L’opera, deliberata nel 2015 dal Consiglio d'amministrazione del Consorzio Metano “Campania 25” presieduto dall’allora Sindaco di Alife Giuseppe Avecone ed oggi guidato dal vice presidente Renato Ricca, è stata proposta dal consigliere e già primo cittadino di Baia e Latina Michele Santoro che ha fortemente voluto dotare la chiesa di Santo Stefano Martire di apparecchiature e diffusori ad irraggiamento a servizio sia delle navate centrali e laterali del tempio cristiano, sia del locale sagrestia e del locale parrocchiale, così da consentire lo svolgimento di diverse attività pastorali ed oratoriali e da rendere anche più agevole la frequentazione dei luoghi di culto  da parte dei fedeli.  L’intervento di metanizzazione, interamente finanziato dall’Ente consortile rappresentato anche dai consiglieri Giovanni Leardi ed Ermanno Masiello, ha visto la installazione di 3 generatori di calore, di cui uno all’interno della Chiesa, uno nella sagrestia ed uno nel salone parrocchiale, serviti da un impianto con tubazioni esterne, mentre l’allacciamento tra la rete principale ed il contatore dell’impianto della chiesa è stato eseguito dall'azienda concessionaria della gestione delle reti e della distribuzione del gas metano.  "Il Consorzio Metano è da sempre vicino alle esigenze del territorio, delle popolazioni e delle istituzioni locali - dichiara il vice presidente Ricca - ed anche in questa occasione come Consiglio d'Amministrazione siamo ben lieti di contribuire alla realizzazione di interventi molto attesi dalle comunità pastorali dei singoli comuni rientranti nel nostro bacino”; d’accordo il consigliere di amministrazione Michele Santoro: “La sinergia istituzionale tra gli enti presenti sul territorio porta sempre a risultati concreti, e questa è la strada che noi seguiamo da sempre. Analoghi progetti, tra l'altro, sono stati da noi finanziati negli ultimi anni anche nelle chiese di San Pancrazio di Prata Sannita e di San Nicola di Bari di Pratella, oltre che Piedimonte Matese e San Potito Sannitico, ed ora è toccato a Baia e Latina grazie al lavoro avviato nel 2015 quando ero ancora Sindaco".

Pietro Rossi

23 novembre 2017

GRANDE SUCCESSO PER L’ULTIMO FILM DELLA REGISTA CASERTANA BARBARA ROSSI PRUDENTE


PIEDIMONTE MATESE – Grande successo sta riscuotendo nelle sale cinematografiche il documentario “CAMERA 431 della regista casertana Barbara Rossi Prudente. Il 22 e 23 novembre al Cotton Movie di Piedimonte Matese la pellicola è stata presentata con una proiezione speciale dedicata agli allievi dell’Istituto Tecnico Commerciale, dell’Istituto Professionale di Alife e dell’Istituto Alberghiero locale, a cui ha partecipato la stessa regista, che ha risposto alle domande e dei ragazzi. La regista ha così riassunto la sua opera “ circa 50 sconosciuti si sono presentati ad un appuntamento al buio in un albergo e hanno condiviso, per alcune ore, la loro vita e le loro storie con una persona di cui non avevano mai sentito parlare, né avevano incontrato prima.  Dall’esperimento emergono voci, atmosfere e modalità personalissime di partecipare alle vite altrui. Raccontando e raccontandosi, gli Sconosciuti dimostrano che non bisogna essere necessariamente amici, familiari o amanti per poter condividere la verità di un incontro reale, a cui siamo sempre meno abituati negli anni della condivisione virtuale e dei social media”.

Pietro Rossi


18 novembre 2017

CONCORSO, PER TITOLI ED ESAMI, PER IL RECLUTAMENTO DI 30 ALLIEVI FINANZIERI DEL CONTINGENTE ORDINARIO – SPECIALIZZAZIONE “TECNICO DI SOCCORSO ALPINO (S.A.G.F.)” ANNO 2017.. TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE 15 DICEMBRE 2017.

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 83 del 31/10/2017 - 4^ Serie Speciale – è stato pubblicato il concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 30 allievi finanzieri del contingente ordinario – specializzazione “Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.)” – anno 2017. Possono partecipare al concorso i cittadini italiani i quali, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda: siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del titolo di studio universitario; abbiano compiuto il 18° anno e non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età. Per coloro che alla data del 6 luglio 2017 svolgono o hanno svolto servizio militare volontario, di leva o di leva prolungato, il predetto limite anagrafico massimo è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato che non deve superare, in ogni caso, i tre anni. Il concorso costituisce, per la prima volta, una valida opportunità di inserimento, nello scenario lavorativo, per i giovani che nutrono una spiccata passione per la montagna e che sono desiderosi di lavorare al fianco di persone competenti, con mezzi tecnologicamente avanzati, per prestare aiuto a persone in difficoltà. La domanda di partecipazione dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura informatica disponibile sul sito www.gdf.gov.it – area “Concorsi On line” - seguendo le istruzioni del sistema automatizzato, con la possibilità di scegliere una delle seguenti modalità: a) “SPID”, sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale; b) “PEC”, posta elettronica certificata. Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 15 dicembre 2017. Comando Generale della Guardia di Finanza V Reparto – Comunicazione e Relazioni Esterne Ufficio Stampa 00162 Roma, Viale XXI Aprile 55 Telefono +39 06.4422.35821 – 3534 e-mail: ufficio.stampa@gdf.it COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA V Reparto – Comunicazione e Relazioni Esterne Ufficio Stampa I vincitori saranno avviati a un corso di formazione in qualità di allievi finanzieri presso la Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo (TN) , la più antica scuola militare alpina del mondo, dove avranno la possibilità di prepararsi adeguatamente da un punto di vista tecnico-professionale, ampliando le propria sfera di conoscenze, tramite l’apprendimento di tecniche, regole e procedure che si riveleranno utili per il successivo impiego, quali finanzieri neo-specializzati ”S.A.G.F.”, presso una delle 26 Stazioni dislocate sull’intero arco alpino, sul Gran Sasso, in Aspromonte e sull’Etna. Il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza si pone l’obiettivo di assolvere prioritariamente alle attività di salvaguardia della vita umana e di pronto intervento operativo, in zone di media e alta montagna, caratterizzate da terreni innevati, ripidi, rocciosi o ghiacciati, e di concorrere, attraverso una diuturna azione di controllo del territorio - svolta anche per eventuali fini di difesa politico militare delle frontiere - all’espletamento dei compiti di polizia economico-finanziaria demandati al Corpo. Rientrano tra gli incarichi del personale impiegato nel Soccorso Alpino anche quelle attività finalizzate a interventi di soccorso in contesti emergenziali derivanti da calamità naturali. In occasione dei recenti eventi sismici e di maltempo che hanno colpito il Centro – Italia, decisive sono risultate, difatti, la prontezza d’intervento del S.A.G.F. e la capacità di far pervenire in loco, in tempi assolutamente ristretti, uomini e mezzi provenienti da Stazioni dislocate sull’intero arco alpino. Sul sito internet www.gdf.gov.it – area “Concorsi On line” è possibile prendere visione del bando e acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sui concorsi e sul Soccorso Alpino della Guardia di Finanza.
Comando Generale della Guardia di Finanza V Reparto

Comunicazione e Relazioni Esterne Ufficio Stampa

14 novembre 2017

ACCORDO PROGRAMMA QUADRO SULLA SICUREZZA AGRO-ALIMENTARE E LA TUTELA DELLA FILIERA BUFALINA.

Fissato il primo incontro istituzionale per la stesura e la sottoscrizione dell'accordo programma quadro sulla sicurezza agro-alimentare e la filiera bufalina in provincia di Caserta e nelle altre realtà campane. Su espressa richiesta dell'On. Camilla Sgambato (Pd) che da mesi sta seguendo il percorso per il raggiungimento dell'intesa tra le diverse istituzioni interessate, il Sottosegretario  alla Salute, On. Davide Faraone, ha convocato per il tardo pomeriggio di martedì prossimo 14 novembre, presso il Ministero, la riunione propedeutica alla costituzione ufficiale del comitato.  All'incontro, oltre al Sottosegretario Faraone e alla deputata Sgambato, parteciperanno Sergio De Felice, capo di gabinetto del Presidente della Regione Campania; Stefano Graziano, consigliere regionale; Carlo Marino, Sindaco della Città di Caserta; Dimitri Russo, Sindaco della Città di Castel Volturno; Carmine Valentino, Sindaco della Città di Sant'Agata de' Goti; S.E. Angelo Spinillo, Vescovo della Diocesi di Aversa; S.E. Domenico Battaglia, Vescovo della Diocesi di Sant'Agata dei Goti-Telese-Cerreto Sannita; Mario De Biasio, Direttore Generale dell'Asl Caserta, ed Enzo D'Amore, Responsabile del settore Emergenze Agro-Alimentari dell'Asl Caserta e fautore tecnico dell'APQ da firmare.  "L'incontro di martedì al Ministero della Salute sarà di fondamentate importanza per fissare criteri e tempi del lavoro che sarà chiamato a svolgere, nei prossimi mesi, il Tavolo istituzionale che ho chiesto e che il Sottosegretario Faraone ha subito convocato.  La redazione e la sottoscrizione dell'Accordo di Programma Quadro servirà a delineare gli obiettivi da raggiungere per garantire la sicurezza dell'agro-alimentare e della filiera bufalina in Terra di Lavoro e nel vicino Sannio, dove sorgerà il Polo Oncologico per la Terra dei Fuochi, perché questa sarà la vera sfida per il futuro del nostro territorio", dichiara Sgambato. 


Pietro Rossi

11 novembre 2017

CELEBRAZIONI DEL 4 NOVEMBRE, DOMANI DOMENICA CERIMONIE A MAIORANO DI MONTE E A DRAGONI.

DRAGONI - Doppio appuntamento quest'oggi in paese per la celebrazione dell’anniversario della vittoria dell’Italia sull’Austria e della Festa delle Forze Armate ricorrenti nella giornata del 4 novembre. Ben due le cerimonie che l’amministrazione comunale retta dal sindaco Silvio Lavornia (nella foto), ha voluto organizzare presso la popolosa frazione di Maiorano di Monte e nel capoluogo per ricordare i propri concittadini che, con il loro sacrificio, resero libera l’Italia e la sottrassero dal cappio della schiavitù straniera. L’amministrazione comunale renderà onore alla data del IV novembre nel ricordo dei Caduti di tutte le guerre e di quanti hanno sacrificato la propria vita a difesa della Pace nel Mondo, a partire dalle ore 8,30 nella frazione di Maiorano di Monte con la Santa Messa officiata dal parroco Don Vittorio Marra e, al termine, la sfilata con in testa il sindaco Lavornia, gli amministratori e le autorità civili e militari, che muoverà alla volta del locale Monumento dove il primo cittadino deporrà una corona d’alloro e commemorerà i Caduti, seguito dall’interpretazione di poesie e brani da parte degli alunni delle scuole elementari.  A seguire, alle ore 11,30, il corteo si sposterà a Dragoni dove sarà celebrata una seconda funziona religiosa, da parte del parroco don Davide Ortega nella Chiesa della SS Annunziata e, al termine, la sfilata per la strada principale del paese del corteo che arriverà fino al Monumento ai Caduti ubicato nel cortile antistante il plesso delle Elementari di San Giorgio.  Qui, dopo la deposizione della corona d’alloro ai piedi del Monumento, il sindaco Lavornia terrà il discorso di commemorazione, seguito dagli gli alunni della locale scuola materna ed elementare che intoneranno brani e poesie rievocative dello straordinario eroismo che caratterizzò i militi sul fronte di guerra. “Anche diversi cittadini dragonesi, sia militari che civili, con il loro valoroso esempio strenuamente lottarono per la conquista della Libertà, offrendo la loro vita in sacrificio di quel nobile ideale chiamato Patria che, dopo decenni di oblìo culturale, è stato riscoperto grazie all’opera politica dell'allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.  Rivolgeremo un saluto alle forze armate presenti e dedicheremo un pensiero ai martiri dragonesi che pagarono con la loro vita il prezzo della libertà e dell’Unità d’Italia”, fa sapere il sindaco Lavornia.


Pietro Rossi

L’AMMINISTRAZIONE DI PIEDIMONTE MATESE SI ATTIVA PER IL MANCATO SERVIZIO DI RACCOLTA RIFIUTI

PIEDIMONTE MATESE - A seguito del mancato espletamento del servizio porta a porta di ritiro dei rifiuti solidi urbani l'Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese, con il valido supporto del Consigliere delegato Mauro Martino  (nella foto)attivatosi sin dalle prime ore del mattino, ha ottenuto dalla ditta Termotetti sas l'assicurazione che l'azienda provvederà immediatamente ad eseguire il servizio previsto nonostante l'inattesa agitazione dei dipendenti del cantiere di Piedimonte Matese.

Pietro Rossi

10 novembre 2017

AL VIA IL SISTEMA FORMATIVO DUALE IN CAMPANIA.

Con il sistema formativo ‘Duale in Campania – Imparare lavorando’, si punta a creare un rapporto continuativo tra il mondo dell’istruzione, quello della formazione professionale e quello del mercato del lavoro. Il modello, ribadisce il consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco (nella foto), vicepresidente della commissione alle Attività produttive, Lavoro, Industria e Commercio, è rivolto soprattutto ai giovani che hanno difficoltà a rimanere a scuola, i quali avranno la possibilità di conseguire un titolo di studio specialistico, ottemperando all’obbligo scolastico, acquisendo competenze teoriche e pratiche, imparando mestieri e professioni direttamente nelle aziende, dove potranno operare, mostrare le proprie attitudini e crearsi opportunità di inserimento lavorativo. Un programma completo che si pone l’obiettivo di creare un ponte con il mondo del lavoro, preparare i ragazzi a una professione, favorire il ricambio generazionale, sconfiggere la dispersione scolastica, accogliere e includere, anche i più fragili e i disabili. Il Sistema Duale, insomma, intende favorire l’occupazione giovanile, promuovendo l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, nonché contrastare la dispersione scolastica. Tutto questo sarà possibile grazie al programma deliberato dalla Regione Campania, la quale, dopo la novità legata all’apprendistato, si è fatta promotrice dell’ennesimo provvedimento a favore dell’occupazione, soprattutto quella giovanile. In questa ottica deve essere letto anche il bando per l’individuazione di tecnici esperti in produzioni enogastronomiche tipiche del territorio nel rispetto delle tradizioni locali e della sostenibilità ambientale, altri due settori a cui l’amministrazione regionale sta dando tanta attenzione per il definitivo sviluppo e rilancio».

Pietro Rossi

09 novembre 2017

Seminario sulla Terapia multisistemica in acqua per l’autismo.


SAN POTITO SANNITICO  - La Cooperativa Sociale “LA FORZA PER L’AUTISMO” con il patrocinio morale del Comune di San Potito Sannitico,  ha organizzato per il giorno 25 Novembre 2017 , presso l’Auditorium di Via Delle Sale Piazza Giorgio La Pira di San Potito Sannitico un seminario informativo per la conoscenza e la diffusione della Terapia Multisistemica in acqua “METODO MAIETTA”. La Terapia Multisistemica in acqua è una terapia che utilizza l’acqua come attivatore emozionale, sensoriale, motorio, capace di spingere il soggetto con disturbi della comunicazione, relazione, autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo ad una relazione significativa. Nonostante le cause dell’autismo non siano del tutto conosciute, gli esperti concordano sul fatto che è meglio intervenire quanto prima nel trattamento dei sintomi dei  bambini autistici. Interventi precoci fanno una grande differenza nell’ esito del disturbo, per cui è importante che i genitori imparino a riconoscere i segnali precoci dell’autismo così da poter cercare sostegno immediato. L’autismo appare nella prima infanzia, causando deficit in molte aree fondamentali dello sviluppo come imparare a parlare ed interagire con le persone. I sintomi dell’autismo variano molto come il suo impatto: alcuni bambini autistici presentano solo lievi danni, altri hanno più ostacoli da superare.
Pietro Rossi

07 novembre 2017

Selezione esperti per Commissioni esami corsi di Formazione Professionale

Nuove opportunità per esperti del mondo del lavoro e giovani laureati. La Regione Campania ha avviato le procedure per selezionare esperti in tutti i settori economici professionali da inserire nelle commissioni di esame valide per ottenere qualifiche professionali. È sufficiente avere esperienza professionale di almeno cinque anni negli ultimi dieci anni. È possibile inviare la propria candidatura fono al 31 dicembre. Il Decreto Dirigenziale n. 764 del 02/11/2017 (in corso di pubblicazione sul BURC) ha apportato modifiche al Decreto Dirigenziale n. 669 del 16/10/2017 (BURC n. 75 del 16/10/2017) di approvazione dell'Avviso per manifestazione di interesse per la costituzione di un Elenco di Esperti di Settore. La rettifica ha riguardato la semplificazione e modifica degli Allegati. Si precisa che l'Allegato “E” va compilato con la versione EXCEL 2013 onde utilizzare i menù a tendina per la scelta di Settore e Qualificazione e va trasmesso sia in formato PDF che EXCEL. Tutte le informazioni sul sito regione Campania- tematica formazione: http://bit.ly/2h6oxG7


Pietro Rossi

L’ON. SGAMBATO CONTESTA I CRITERI DI RIPARTO TRA LE REGIONI DELLE RISORSE DESTINATE AL POTENZIAMENTO DELL'OFFERTA SCOLASTICA AI PIÙ PICCOLI.

CASERTA -"Se il decreto attuativo sullo 0/6 nasce e si pone lo specifico obiettivo di colmare le differenze territoriali in materia di servizi per l'infanzia, purtroppo non sta assolvendo al suo compito. Dico con chiarezza che non condivido i criteri con cui si è proceduto alla ripartizione dei fondi, perché consentono alle regioni che hanno già implementato un servizio di ottenere la maggior parte delle risorse".  A commentare il riparto dei fondi tra le regioni per potenziare la scuola fino ai 6 anni, in primis l'asilo, è l'On. Camilla Sgambato, componente della VII Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati.  "È accettabile un criterio per cui il 50% dei finanziamenti è assegnato in proporzione alla percentuale di iscritti ai servizi educativi al 31 dicembre 2015, quando è del tutto evidente che il numero degli iscritti al nord sia maggiore? È accettabile, inoltre, aver utilizzato per la perequazione l'unico parametro dove il Mezzogiorno ha risultati più consistenti del Nord, e cioè le materne statali? In questo modo, si continua a dare di meno a chi già aveva poco, impedendo di realizzare in pieno lo scopo del piano: garantire un progressivo consolidamento e ampliamento dei servizi educativi per l'infanzia anche attraverso un riequilibrio territoriale. È difficile - oggi - parlare di standard uniformi quando la ripartizione approvata dalla Conferenza Stato-Regioni assegna 90 euro a un bambino dell'Emilia Romagna e 43 euro a quello della Campania", continua la deputata e membro della direzione nazionale del Pd in rappresentanza dell'area Orlando. "Sono convinta che il Partito Democratico in questi anni abbia svolto sulla scuola un lavoro importante che ha condotto, tra le altre cose, al decreto attuativo sullo 0/6 con cui sono stai destinati 209 milioni di euro alle Regioni per potenziare i nidi e le scuole dell'infanzia.  Ho, dunque, accolto con grande soddisfazione l'approvazione del Piano pluriennale di azione nazionale per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione per le bambine e i bambini fino ai sei anni previsto dalla Legge 107.  È assolutamente positiva, conclude l’On. Sgambato, ogni iniziativa che abbia lo scopo di incrementare questi servizi, riducendo i costi che devono sostenere le famiglie. Tuttavia, mi sembra miope aver permesso che si procedesse a una ripartizione territoriale così squilibrata. Per questo, credo sia necessario correggere la rotta, definendo dei criteri che consentano alle aree più in difficoltà del Paese di ottenere quella spinta necessaria per fare in modo che nessun bambino resti indietro. Solo così faremo in modo che l'uguaglianza sostanziale, costituzionalmente garantita, non resti una mera enunciazione di principio, ma realizzi la vera e necessaria uguaglianza dei punti di partenza".
Pietro Rossi

06 novembre 2017

MALTEMPO A PIEDIMONTE MATESE ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE FINO A DOMANI SERA.

Liberato Paterno
PIEDIMONTE MATESE – Grande apprensione e paura nella serata di ieri per l’ondata di maltempo che ha colpito la nostra regione e in particolar modo l’alto casertano. A Piedimonte Matese, dove è piovuto per tutta la serata fino a tarda ora, si sono registrati momenti di panico per l’abbondante acqua caduta dal cielo in poche ore che ha fatto saltare anche alcuni  tombini. È normale che ci sono stati momenti di tensione e paura, ha dichiarato l’ Assessore delegato alla Protezione Civile Liberato Paterno, perché è stata una vera e propria bomba d'acqua ma posso assicurare la cittadinanza che c'è stata sinergia tra gruppo di Protezione Civile e Amministrazione Comunale. Io stesso insieme ad alcuni volontari del gruppo comunale di Protezione Civile abbiamo presidiato alcune zone del territorio comunale colpite dal maltempo fino alle ore 23,30 e continueremo a monitorare la situazione anche nelle prossime ore. Intanto la  Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato fino a domani sera, 7 novembre, l’allerta meteo Arancione. Lo ha deciso il Centro Funzionale in considerazione del perdurare della perturbazione e degli attuali scenari meteo, estendo l’avviso di Allerta meteo almeno fino alle 20,00 di domani 7 Novembre.

Pietro Rossi

Festa dei Cornuti a Ruviano una tradizione storica quest'anno giunta alla 40° edizione.

RUVIANO -  Tutto pronto a Ruviano per la 40° edizione della Festa dei Cornuti che si terrà da venerdì 10 a domenica 12 novembre, un evento tra il sacro e il profano. Un appuntamento che viene da lontano: da quando, in una sera di novembre di 4 decenni fa, un gruppo di amici, dopo aver gustato un menù a base di carne di montone e tanto vino, scesero in strada con lumini accesi e trofei di corna, scatenando l'ilarità dei presenti, dando il via a un'usanza unica. Il primo giorno sarà dedicato al 'Sacro', con le celebrazioni per il Santo Patrono San Leone Magno, l'esibizione del gruppo Folk di Ruviano e spettacoli di musica popolare. Il sabato sarà, invece, il turno del 'Profano' con la 40° edizione del 'Rito dei Cornuti' e la partecipazione eccezionale del Maestro Peppe Barra mentre, infine, il 12, il Forum Dei Giovani Di Ruviano darà vita al Ruviano's Got Talent. Stand gastronomici, sfilate in maschera, spettacoli e musica dal vivo: una manifestazione originale, divertente, inimitabile.

Pietro Rossi

02 novembre 2017

APPROVATO DALLA REGIONE CAMPANIA IL PROGRAMMA PER I VIAGGI DI ISTRUZIONE

PIEDIMONTE MATESE  - «Sensibilizzare gli studenti campani alla conoscenza diretta del proprio territorio al fine di raggiungere una consapevole identità regionale e rendere quelli di altre zone ambasciatori dei valori culturali, storici e ambientali presenti in Campania. Sono queste due delle principali finalità del progetto di agevolazione alle istituzioni scolastiche di primo e secondo grado per i viaggi d’istruzione per l’anno 2017/2018. Il piano, rivolto non solo alle scuole della Campania, ma anche a quelle di altre regioni italiane e di altri paesi dell’Unione europea, ha un ulteriore scopo sociale e di solidarietà. Infatti, si punta ad attribuire priorità nell’assegnazione del contributo alle scuole insistenti nei sei Comuni dell’Isola d’Ischia e agli istituti che prevedranno almeno due pernottamenti degli studenti in strutture ricettive localizzare sull’isola stessa. Con questo ulteriore provvedimento la Regione Campania punta ad alleviare i disagi che la popolazione e le realtà produttive di Ischia stanno vivendo in seguito al terremoto di qualche mese fa». A parlare è il consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’,  Luigi Bosco, vicepresidente della III commissione alle Attività produttive e Turismo, che illustra il progetto ‘Viaggi d’istruzione in Campania anno scolastico 2017/2018’, recentemente approvato.

Pietro Rossi

01 novembre 2017

GRANDE PARTECIPAZIONE ALLA VEGLIA DI PREGHIERA PER LA RICORRENZA DEI SANTI


PIEDIMONTE MATESE  -  E’ stato un vero successo di partecipazione la veglia di preghiera di ognissanti organizzata dalla Parrocchia di Ave Gratia Plena di  Piedimonte Matese. Nel nostro cammino di santità non siamo soli, ha fatto osservare  il parroco Don Emilio Salvatore, lo Spirito ci assiste, ci illumina e ci guida. E’ lui stesso che ha illuminato e guidato tanti testimoni di ieri e di oggi che, prima di noi, hanno elevato il loro grido di speranza verso Gesù e lo hanno incontrato. Essi sono i Santi che ora invochiamo con gioia. La veglia di preghiera ha avuto come attori principali i giovani della parrocchia che hanno partecipato numerosi intervenendo nei momenti cruciali. La Chiesa, come riportato nel documento di preparazione al Sinodo per i Giovani, vuole ribadire il proprio desiderio di incontrare, accompagnare, prendersi cura di ogni giovane, nessuno escluso. Non possiamo ne vogliamo abbandonarli alle solitudini e alle esclusioni a cui il mondo li espone. Che la loro vita sia esperienza buona, che non si perdano su strade di violenza o di morte, che la delusione non li imprigioni nell’alienazione: tutto ciò non può non stare a cuore a chi è stato generato alla vita e alla fede e sa di avere ricevuto un dono grande. La celebrazione si è conclusa con una processione che uscendo dalla chiesa si è recata all’ingresso della torre campanaria, per la recita delle Litanie dei Santi, il Parroco Don Emilio Salvatore, giunto sul campanile ha benedetto dall’alto la città.

Pietro Rossi

28 ottobre 2017

L’Istituto Comprensivo di Alvignano getta le basi del nuovo anno scolastico.


ALVIGNANO - Tempo di semina per l’I.C. di Alvignano che ha iniziato il nuovo anno scolastico all’insegna dell’internazionalità. E’, infatti, volato in Bulgaria il team Erasmus del progetto “Schools are more fun with fine arts” composto dalle docenti Gianfrancesco  Anna Rita e Mastrangelo Anna Pia, unitamente alla rappresentanza degli studenti formata dalle alunne Di Tommaso Anna, Di Meo Mariachiara e Visco Marianna. Ospiti dell’istituto scolastico di Petrich, il gruppo italiano ha partecipato alle attività relative alle danze tradizionali dei paesi coinvolti, esibendosi in uno spettacolo tenutosi nella Sala delle Conferenze del Comune di Petrich, alla presenza di un folto pubblico e delle locali autorità. La Tarantella Italiana ha riscosso grande successo e il Flash Mob finale ha chiuso gioiosamente una bella manifestazione che ha rappresentato, ancora una volta, un momento di grande condivisione di idee tra paesi diversi all’insegna dell’unione e della concordia. Ma questo è stato solo l’inizio per l’Istituto perché sono in programma tante altre importanti iniziative che vedranno il loro compimento nei prossimi mesi. Intanto si prosegue con un altro fondamentale momento per la Scuola, fortemente voluto dalla Dirigente Scolastica Angelina Lanna : mercoledì 15 novembre p.v. avrà luogo l’atteso OPEN DAY dell’Istituto Comprensivo di Alvignano, nel corso del quale ci saranno momenti di accoglienza tra i diversi ordini di scuola (Infanzia-Primaria-Media) alla presenza delle famiglie, dei docenti e degli alunni. Molteplici saranno le iniziative di coinvolgimento dei diversi soggetti, in particolare attraverso la presentazione dell’Offerta Formativa contenuta nel PTOF dell’Istituto, nel quale ancora una volta si pone l’accento sull’apertura della Scuola al territorio e agli Enti in esso presenti affinchè dalla sinergia tra soggetti diversi possano scaturire benefici per tutta la comunità scolastica oltre che nuove idee e collaborazioni.
Pietro Rossi

27 ottobre 2017

CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE NELLE SCUOLE DEL COMITATO PROMOTORE DEL FORUM GIOVANI DI PIEDIMONTE MATESE

Piedimonte Matese. Alcuni giorni fa è stato pubblicato l’avviso, rivolto alla gioventù piedimontese, per indire le elezioni del Forum dei Giovani, che si terranno giovedì 30 novembre, dalle ore 9:00 alle ore 19:00, presso la Biblioteca comunale di Piedimonte Matese. Un passo importante, che rende ancora più concreta e vicina la meta per la costituzione di questo organo. Per questo motivo è iniziata una campagna di sensibilizzazione, promossa dal Comitato Promotore del Forum, per avvicinare quanti più giovani alle sue attività. Mercoledì 25 ottobre il comitato è stato ospite sia dell’Istituto Commerciale che dell’Industriale ed ha avuto modo di confrontarsi con i ragazzi delle classi del triennio, spiegando cos’è il Forum, quali sono le sue finalità ed aree di interesse, ma soprattutto perché è importante parteciparvi. Attivare nel proprio comune tale organismo significa rendere i giovani partecipi alla vita della loro comunità, significa coinvolgerli pienamente nella fase decisionale dei progetti e delle misure che saranno a loro indirizzati, dal momento della loro progettazione e valutazione, fino a quello della loro attuazione. In virtù di ciò, chi meglio dei giovani può spiegare quali sono i loro bisogni, le loro preoccupazioni ed i loro interessi. Nei prossimi giorni ci saranno anche degli incontri presso il Liceo, l’Istituto Professionale Alberghiero ed Agrario. Questa la sintesi dell’avviso pubblico, per fissare i punti principali:
- per informazioni e reperire la modulistica necessaria, rivolgersi allo sportello Informagiovani, presso la Biblioteca Comunale di Piedimonte Matese;
- dal 9 ottobre al 16 novembre, entro le ore 12:00, è possibile presentare la propria candidatura presso l'ufficio protocollo del Comune di Piedimonte Matese;
- ci si può candidare per la carica di Coordinatore o di Consigliere;
- per candidarsi bisogna avere tra i 18 e i 30 anni ed essere residente nel Comune di Piedimonte Matese.
- per votare e partecipare alle attività del Forum bisogna avere dai 16 ai 30 anni.


Pietro Rossi