21 febbraio 2017

CONVEGNO STORICO DEL CAI MATESE SU BENIAMINO CASO

Beniamino Caso
SAN POTITO SANNITICO - Venerdì 24 febbraio, ore 19.30, presso la sede della Sezione CAI di Piedimonte Matese sita a San Potito Sannitico in Piazza della Vittoria  si terrà un importante convegno stotico sulla figura di  Beniamino Caso. La presentazione in programma, a cura della Sezione matesina del Club Alpino Italiano, sarà tenuta dall'Ing. Pierpaolo Tamasi, socio matesino e componente del Comitato Scientifico Regionale CAI Campania. Si parlerà dell'affascinante intreccio tra gli episodi risorgimentali, la storia dell'unità d'Italia, la nascita del CAI, i diari delle ascese, le scoperte scientifiche. Beniamino Caso fu liberale, votato alla causa dell’unità nazionale e da studente universitario a Napoli, dopo gli studi a Maddaloni, partecipò ai tumulti del 1848, tenne comizi e fu sulle barricate ma abbandonò per sempre gli studi di Medicina. La cultura familiare di Beniamino fanciullo fu influenzata dai familiari e dalla colta famiglia della madre Luisa Zurlo di Baranello (CB). Beniamino Caso viene ricordato come un personaggio illustre, tra i fondatori del Club Alpino Italiano. Fu Vice Presidente del CAI nazionale e Delegato per la Sezione di Napoli al Comitato Centrale. Un uomo partito da un piccolo paesino dell'Appennino meridionale arrivato puntuale sulle vette per gli appuntamenti con la Storia, la Politica e la Scienza che lascia un'immensa eredità politica e morale. 


Pietro Rossi

Idrico, il consigliere regionale Bosco: «L'elezione di Mirra rappresenta la vittoria del territorio»

SANTA MARIA C.V. - «L’elezione a coordinatore dell’Ente Idrico ‘Terra di Lavoro’ del sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra rappresenta una vittoria per il nostro territorio. Sono certo che, il primo cittadino della Città del Foro saprà ricoprire l’importante ruolo con competenza, professionalità e lealtà, caratteristiche che da sempre contraddistinguono la sua attività politica. Auguro al nuovo coordinatore Mirra e a tutti i componenti dell’Ente Idrico un buon lavoro, sicuro che con il loro operato sapranno risolvere eventuali problemi e rilanciare un organismo molto importante per tutta la provincia di Caserta». A parlare è il consigliere regionale di ‘Campania libera – Psi – Davvero Verdi’ Luigi Bosco, a margine della votazione che si è tenuta  presso il Comune di Caserta, che ha decretato l’elezione di Antonio Mirra a coordinatore dell’Ente Idrico ‘Terra di Lavoro’.
Pietro Rossi