22 maggio 2017

LA LISTA N.3 “DRAGONI PRIMA DI TUTTO” A DIFESA DELLA SCUOLA ELEMENTARE E MATERNA DI MAIORANO DI MONTE.

Silvio Lavornia
DRAGONI - “Se i nostri avversari della lista n.2 hanno intenzione di chiudere la scuola di Maiorano di Monte e di accorpare tutti i plessi in un unico edificio, si sbagliano di grosso perché non lo permetteremo mai, né se saremo maggioranza né se saremo minoranza, in quanto le frazioni hanno bisogno di vivere e non di essere depauperate di servizi essenziali”.  A dichiararlo il candidato sindaco Silvio Lavornia che così commenta, anche a nome della propria lista n.3 “Dragoni Prima di Tutto”, la previsione contenuta nel programma della lista n.2 “Obiettivo Dragoni” di chiudere la scuola nella frazione di Maiorano di Monte e di sopprimere anche i plessi delle scuole materne di San Marco, delle elementari di San Giorgio e delle medie del Chiaio per accorparli in un solo edificio.  “La nostra lista n.3 Dragoni prima di tutto sarà impegnata nella prossima amministrazione comunale a mettere in atto ogni iniziativa utile alla valorizzazione delle frazioni e delle borgate dragonesi, a cominciare da Maiorano di Monte dove è impensabile chiudere l’unico presidio di cultura e di formazione dei bambini residenti in loco qual è la scuola dell’infanzia e primaria. Negli ultimi cinque anni, abbiamo garantito il perfetto funzionamento del plesso e, nonostante le tante difficoltà economiche che vive il Comune, non abbiamo mai pensato neppure un attimo di chiudere quell’edificio, tanto da aver migliorato sensibilmente il servizio scuola. Anche se per assurdo, e siamo sicuri che non avverrà, dovremmo sedere tra i banchi della minoranza, non permetteremo mai e poi mai che chiuda i battenti la scuola della nostra frazione di montagna, così come non consentiremo giammai neppure che si vadano a danneggiare le altre frazioni dragonesi con la chiusura dei plessi delle materne di San Marco, delle elementari di San Giorgio e delle medie del Chiaio per sistemare le rispettive scolaresche in un unico edificio, come vogliono fare gli avversari della lista n.2 Obiettivo Dragoni che hanno messo nel loro programma l’accorpamento di tutti i plessi in un solo immobile”, continua il sindaco uscente di Dragoni.  “Piuttosto Maiorano di Monte come le altre borgate dragonesi hanno bisogno di ulteriori infrastrutture e servizi che si vadano ad aggiungere a quelli già programmati ed attuati dal 2012 ad oggi dalla nostra amministrazione che continuerà, anche nel prossimo quinquennio, a garantire vivibilità e fruibilità dell’intero territorio comunale, senza escludere alcuna area, a cominciare dalle scuole che rimarranno là dove sono e sarà anzi migliorate in termini di servizi agli alunni e alle famiglie, oltre che agli operatori scolastici”, conclude Lavornia.