25 febbraio 2017

PRESENTATO IL PIANO DI EMERGENZA INTERCOMUNALE A PIEDIMONTE MATESE



PIEDIMONTE MATESE – Presso l’Auditorium San Domenico di Piedimonte Matese è stato presentato il Piano di Emergenza Intercomunale che prevede un accordo di programma tra i comuni di Piedimonte Matese (Comune capofila), Alife, Gioia Sannitica, San Potito Sannitico, Castello del Matese, San Gregorio Matese per la predisposizione, l’applicazione e la diffusione del Piano di Protezione Civile. Alla presentazione del Progetto che ha avuto come relatore l’Ing. Fernando Luminoso, hanno partecipato amministratori e sindaci dei comuni interessati. Lo scopo principale della stesura di un Piano d'Emergenza Intercomunale, partendo dall’analisi delle problematiche esistenti sul territorio, consiste nell’organizzazione delle procedure di emergenza, dell’attività di monitoraggio del territorio e dell’assistenza alla popolazione. La fase di analisi dei fenomeni, naturali e non, da considerarsi potenziali fonti di pericolo per la struttura sociale e territoriale va considerata come propedeutica alla stesura del Piano Operativo. Il progetto si propone come piano “multi-rischio”, ovvero il compendio dei rischi considerati possibili. Il Piano di Emergenza Intercomunale deve coordinarsi con quello Provinciale, dettagliando a livello locale la conoscenza dei rischi presenti sul territorio, le procedure di emergenza -differenziate per scenario di rischio- che devono essere messe in atto per la gestione degli interventi di soccorso alla popolazione e il ripristino delle condizioni di normalità. La compatibilità non è solo normativa, ma anche di contenuto. Pertanto il piano prevede gli scenari di rischio dipendenti da fattori antropici e naturali che insistono sull’area geografica intercomunale e i modelli di intervento di emergenza e soccorso, specifici per ciascuno degli scenari individuati. I contenuti previsti introducono misure e strumenti atti a ridurre la vulnerabilità del territorio, nonché considerare le esigenze espresse in ciascuna fase del “ciclo del disastro”.


Pietro Rossi