14 dicembre 2016

LEGA CONSUMATORI CASERTA CHIEDE PIU’ ATTENZIONE PER I DISABILI

Vito Conforti 
CASERTA - Portatori di handicap e parcheggi. Un binomio che spesso in Italia è sinonimo di problemi, ingiustizie, esempi di malcostume. Amara sorpresa, la scorsa domenica, per una signora disabile di San Nicola la Strada, che recatasi alla messa domenicale presso il Santuario di S.Anna a Caserta ha trovato sull’auto di suo marito, benchè provvista del tagliando per i disabili, una multa elevata dagli ausiliari della sosta della Pubbliservizi per aver parcheggiato su uno stallo con strisce blù,  in quanto quelli riservati ai disabili erano indisponibili. Comportamento giusto o sbagliato? E' lecito che il possessore di contrassegno privo di pedaggio venga multato? La legge dice di sì, le associazioni  dei consumatori insorgono. E i Comuni come si pongono? Il disabile con seri problemi di carattere motorio non chiede né mance né elemosina, ha commentato Vito Conforti Presidente Provinciale di Lega Consumatori, ma il sacrosanto diritto di poter parcheggiare la propria auto quanto più vicino è possibile al posto che deve raggiungere, così come stabilisce in maniera chiara il decreto presidenziale numero 503/96, emanato proprio per regolare la circolazione e la sosta dei veicoli al servizio di persone disabili. Secondo la legge in materia di sosta e circolazione di auto, prevista a tutela delle persone disabili o invalide , all’interno delle zone di parcheggio a pagamento (quelle delimitate da strisce blu) deve essere riservato gratuitamente ai disabili, che espongono in auto uno speciale contrassegno, almeno 1 posto ogni 50 disponibili. Non sempre però questi posti sono disponibili. Lo speciale contrassegno a cui fa riferimento la norma è quello che viene rilasciato dal Comune alle persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta e alla categoria dei soggetti non vedenti. Il contrassegno è personale, vale su tutto il territorio nazionale e non è vincolato a uno specifico veicolo. Nei prossimi giorni, ha concluso Vito Conforti, ci attiveremo presso le autorità competenti per un controllo più vigile sui permessi  fasulli e presso la concessionaria che gestisce i parcheggi nella citta di Caserta, per migliorare la situazione degli stalli dedicati ai disabili.
Pietro Rossi