19 dicembre 2016

La Regione Campania stanzia 800 mila euro in favore degli edifici di proprietà della Provincia per l’adeguamento sismico.

l'On. Sgambato con l'Assessore Reg. Fortini
CASERTA -Per il miglioramento antisismico degli edifici scolastici superiori, la Regione Campania stanzia subito 800 mila euro in favore della Provincia di Caserta per consentire la realizzazione di interventi urgenti e straordinari in termini di sicurezza strutturale. Ad annunciarlo l’On. Camilla Sgambato che fino ad oggi ha sempre sollecitato l’intervento di Regione e Governo per fronteggiare lo stato di emergenza in cui versano le decine di istituti superiori casertani e, di conseguenza, per garantire il regolare svolgimento dell’anno scolastico. Su richiesta congiunta dell’On. Sgambato, del consigliere regionale Stefano Graziano e del capogruppo del Partito Democratico in seno al Consiglio Provinciale, l’altro ieri l’Assessora Regionale all’Istruzione Lucia Fortini ha comunicato al Presidente f.f. dell’Amministrazione provinciale, Silvio Lavornia, l’assegnazione di risorse pari a poco meno di 800 mila euro a valere sul Piano degli Interventi di adeguamento antisismico della Regione Campania. I fondi concessi alla Provincia potranno essere utilizzati per la realizzazione di interventi-obiettivo relativi alla vulnerabilità sismica e alla sicurezza di taluni edifici che presentano carattere di priorità e di urgenza per il competente settore provinciale.  “Le problematiche riguardanti le scuole superiori di Terra di Lavoro sono ormai note a tutti da mesi, e la situazione più volte rappresentata tanto dalla Provincia, quanto dai dirigenti scolastici e dagli studenti, non può che destare preoccupazione e sicuramente richiede un intervento sinergico e sistemico tra Regione e Governo centrale per superare le criticità, evidenziate anche dai sopralluoghi delle Autorità preposte, che sono di natura strutturale, gestionale e finanziaria.  Tale situazione di emergenza ha gravi ripercussioni sul regolare svolgimento del servizio scolastico, nè può essere negato il diritto allo studio ad oltre 80 mila ragazzi e ragazze casertane”, dichiara la deputata del Pd. “L’attenzione mostrata dall’Assessora all’Istruzione Fortini, che ringrazio per aver recepito e dato riscontro concreto all’attività di sensibilizzazione svolta insieme al consigliere regionale Stefano Graziano e al capogruppo Pd in Consiglio provinciale Angelo Sglavo, è un segnale importante che fa ben sperare e che dimostra la vicinanza della Regione ai problemi di Terra di Lavoro, per la risoluzione dei quali continueremo a lavorare anche nelle prossime settimane per scongiurare il rischio che le scuole superiori rimangano chiuse, come annunciato a più riprese dalla Provincia, con l’arrivo del nuovo anno 2017”, conclude Sgambato.


Pietro Rossi