28 giugno 2016

Festival provinciale del Folk a Caiazzo.

CAIAZZO - Ad ospitare la kermesse folkloristica, giunta quest’anno alla sua quarta edizione, sarà la caratteristica cornice offerta da San Giovanni e Paolo, popolosa ed amena frazione caiatina, dove faranno tappa diversi gruppi popolari provenienti dalle varie regioni italiane. Deus ex machina della manifestazione sarà Felicia Villano, erede e guida del sodalizio folk Kaiatia “Zio Peppe Sangiovanni” che ha tramandato le antiche tradizioni contadine locali alle giovani generazioni, diffonde musiche e balli legati al territorio.  La rassegna sarà presentata domani mattina martedì, con inizio alle ore 11, presso il salone degli specchi della Reggia di Caserta, sede dell’Ente provinciale per il Turismo, nel corso di una conferenza stampa che vedrà la partecipazione del commissario straordinario Ept Lucia Ranucci, del sindaco di Caiazzo Tommaso Sgueglia, dell’assessore comunale all’Agricoltura e ai Borghi Rosetta De Rosa, dei presidenti del Consiglio Comunale Ella Sibillo, della federazione italiana Tradizioni Popolari Benito Ripoli, della giunta nazionale Fitp Enzo Cocca, del direttore artistico del Festival Francesca Grella, e della rappresentante del gruppo Folk “Zio Peppe” di Caiazzo Angelica Sangiovanni.  Nell’occasione, sarà presentato su scala provinciale anche il costume tipico di Caiazzo, realizzato dalla costumista Antonietta Di Meo su un’idea di Antonella Ciccarelli la quale, a seguito di approfondita ricerca storica, ne ha diretto la realizzazione seguendo i disegni del professore Giovanni Marcuccio, storico presidente della Pro Loco di Caiazzo e massimo esperto delle tradizioni caiatine. Il costume, adottato dal sodalizio Folk Kaiatia “Zio Peppe”, è stato realizzato con le preziose sete di S. Leucio offerte dall’antico opificio serico Bologna e Marcaccio con sede in Castel Campagnano, quindi donato al Comune di Caiazzo in segno di amicizia e stima che lega le due care amiche alla Città.