20 maggio 2016

Torna a Piedimonte Matese uno degli eventi più attesi della primavera: IlluminArti. Luci, arte, musica e spettacolo nel quartiere di San Domenico.



PIEDIMONTE MATESE - Si avvicina il taglio del nastro della quinta edizione di IluminArti, evento che per una notte riporterà nel quartiere San Domenico di Piedimonte Matese lo splendore di un tempo, con un ricco cartellone di eventi, fra  cui concerti, spettacoli, reading teatrali, mostre d’arte. Un evento promosso dal Comitato San Marcellino Martire e dall’associazione culturale Byblos, che ne cura anche la direzione artistica, con il fondamentale e determinante contributo del Cotton Village di Piedimonte Matese, principale sponsor di questa quinta edizione, che quest’anno, proprio per la mancanza di fondi, rischiava di non poter essere organizzata. L’evento, patrocinato dal Comune di Piedimonte Matese e dal Consorzio Metano Campania 25 - ente che ha scelto di contribuire anche economicamente alla manifestazione - punta soprattutto alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul recupero e sulla riqualificazione del patrimonio artistico della città, attraverso una lunga notte di eventi culturali. Un format che negli ultimi anni ha portato nel centro storico circa 20.000 persone e che in sole quattro edizioni è riuscito a raggiungere una rilevante notorietà in ambito regionale. “L’evento di quest’anno - spiegano gli organizzatori - sarà dedicato  ad uno dei personaggi illustri di Piedimonte Matese, Gian Giacomo Egg, fondatore dell’omonima Filanda nel 1812. Siamo particolarmente lieti, anche per questo motivo, che il Cotton Village di Piedimonte Matese abbia scelto di essere sponsor di punta di questa quinta edizione, non solo per il rilevante sostegno economico, ma anche per l’indiretto richiamo ad una realtà produttiva, quella dell’ultimo cotonificio cittadino, che ha segnato la storia di questa città. In questo modo, il comitato organizzatore ha potuto consolidare la programmazione delle precedenti edizioni dando risalto alla ricchezza d’arte e di storia che caratterizza il quartiere San Domenico di Piedimonte Matese. Significativa è stata anche la partecipazione e la mobilitazione dei cittadini – spiegano ancora gli organizzatori – che anche attraverso alcuni gruppi facebook (Sei di Piedimonte Matese se, Gruppo Rione Vallata, Foto di ieri e di oggi…Piedimonte e  il suo passato) hanno scelto di sostenere la manifestazione. Ma il nostro grazie va anche al gruppo dei commercianti e alle altre piccole imprese della città che hanno contributo alla messa a punto di questa quinta edizione, assieme alla convinta partecipazione di tutti gli Istituti di istruzione superiore della Città e di numerose associazioni.  Sul piano logistico, ringraziamo in particolare il Comune di Piedimonte Matese per la collaborazione alla gestione della grande complessità dell’evento”. 
Pietro Rossi