24 febbraio 2014

Aldo Patriciello: ARLEM, la mobilità sostenibile è la nuova strategia del Mediterraneo

On. Aldo Patriciello
Si conclude oggi a Tangeri, Marocco,  l'Assemblea regionale e locale euro-mediterranea (Arlem). I temi che verranno affrontati in questo appuntamento saranno la mobilità urbana sostenibile, il decentramento dei poteri e le nuove strategie macroregionali nel Mediterraneo. Sarà questa una occasione per decine di sindaci e di governatori degli enti locali per confrontarsi e rafforzare la cooperazione internazionale su tematiche che necessitano un forte impegno per dare una nuova spinta all'economia ed allo sviluppo. Da questa assemblea emergerà il ruolo fondamentale e cruciale che rivestono le autorità del territorio per promuovere la mobilità urbana sostenibile. Sarà sottoposto all'esame della plenaria un rapporto che sottolinea che la mancanza di adeguate infrastrutture nel settore del trasporto urbano costa ai paesi del bacino del Mediterraneo il 5% del prodotto interno lordo. Le autorità locali mediterranee, tra cui l'On. Aldo Patriciello, chiederanno all’Ue di avviare l’elaborazione di altre due strategie, una per il Mediterraneo occidentale e l’altra per il Mediterraneo orientale, da lanciare ufficialmente entro i prossimi due anni. L’Assemblea proporrà una serie di misure per affrontare una situazione che potrebbe presto diventare ”insostenibile”, in particolare il rilancio del processo di decentramento dei poteri verso le città e il consolidamento della cooperazione tra Nord e Sud per permettere lo scambio di buone pratiche. L'obiettivo dell’Arlem è la definizione di nuove strategie macroregionali nel Mediterraneo, un modello innovativo di cooperazione che ha dimostrato tutto il suo potenziale nelle regioni del Baltico e del Danubio.

Ufficio Stampa On. Aldo Patriciello